Migliori Plugins WordPress per Newsletter

Un progetto online che si rispetti, soprattutto se nell’ambito del business, non può limitarsi solamente al classico sito Web. I canali da coprire, in tal senso, spaziano dai social network fino alle classiche newsletter.

Il contesto dell’email marketing, anche se ingiustamente sottovalutato da molti, rappresenta ancora oggi un canale molto importante per segmentare i lead e, se tutto va per il verso giusto, ottenere nuovi clienti.

Con una strategia accurata (e non semplice spam) è possibile ancor oggi assicurarsi grandi risultati attraverso la posta elettronica. Per poter partire con il piede giusto in ottica preparazione e ottimizzazione delle campagne, è necessario dare un’occhiata ai plugins WordPress per le newsletter che, a livello di potenziale, possono rivelarsi un’arma molto efficace.

In questo articolo andremo proprio ad affrontare questa tematica, valutando i principali plugin ad oggi disponibili (siano essi gratuiti o a pagamento) valutandone pregi ed eventuali difetti o carenze.

Plugins WordPress per Newsletter: perché sono così importanti

Negli ultimi anni, in troppe occasioni si è abusato delle newsletter.

Le mail inviate di fatto, in molti casi sono puro e semplice spam o, nel caso migliore, proposte commerciali inviate senza adeguata preparazione del lead e diventando così fastidiose azioni controproducenti.

In realtà, quando si tratta di email marketing, si parla di strategie raffinate atte a portare conversioni, dunque risultati concreti al progetto in questione.

Integrare una newsletter rispetto a un sito WordPress e ai suoi visitatori comporta una serie di potenziali vantaggi da non sottovalutare.

Sotto questo punto di vista, per esempio svolgere attività di nurturing rispetto ai lead, offrendo sconti, coupon, materiale gratuito o altre vantaggiose proposte che possano incuriosire il destinatario, indirizzando lo stesso verso un determinato obiettivo. In questo modo si aumenta la fedeltà degli stessi e l’idea che hanno del sito e del brand ad esso collegato.

Questo avviene sul medio-lungo periodo anche inviando contenuti informativi di valore, interessanti o comunque capaci di risolvere problemi e necessità degli iscritti alla newsletter. Solo con una strategia programmata è possibile ottenere risultati attraverso queste campagne.

Attenzione: In questo ambito, così come in tanti altri del web marketing, resta importante affidarsi a professionisti del settore. Servizi come Effetto Valanga ed E-Commerce Commando, che permettono di avere a disposizione un team specializzato, capace di realizzare la strategia ottimale per le tue necessità.

I migliori plugins WordPress per Newsletter

Passiamo dunque al lato pratico, con l’illustrazione dei principali plugins che si occupano di newsletter in ambiente WordPress.

In questo contesto presenteremo sia estensioni che consentono di ottimizzare le iscrizioni, attraverso la realizzazione di form o pop-up, sia di strumenti utili in una fase più avanzata, con la gestione delle liste e l’invio delle newsletter vero e proprio.

Mailchimp for WordPress

Cominciamo con un nome che, per gli esperti di email marketing, non è di certo una novità. Di fatto, Mailchimp for WordPress rappresenta una delle soluzioni migliori in questo contesto.

Come è facile intuire, questa alternativa si basa sul noto provider che offre servizi nell’ambito delle newsletter. Chi utilizza già questo servizio, può dunque integrarlo perfettamente nell’ecosistema WordPress attraverso questo plugin.

Lo strumento in questione permette di facilitare l’iscrizione alle newsletter, attraverso un alto livello di personalizzazione nonché un generatore di moduli con un’interfaccia alquanto intuitiva.

La possibilità di inserire form di iscrizione in qualunque punto del sito e report riguardanti i comportamenti degli utenti in fase di registrazione, sono un vantaggio da non sottovalutare. Attraverso questi, infatti, è possibile modificare il sito per favorire le sottoscrizioni.

Altro punto in favore di Mailchimp for WordPress è senza ombra di dubbio la possibilità di integrare il plugin con tanti altri componenti aggiuntivi come Google reCAPTCHA, WPBruiser, Ninja Forms 3, WPForm e tanti altri.

Mailchimp for WordPress plugin

Arriviamo dunque al discorso economico. Mailchimp for WordPress è disponibile con una versione gratuita, che consente di gestire liste per un massimo di 2.000 iscritti. Superando questa soglia è necessario affidarsi a uno dei piani premium che, tra le varie funzionalità, offrono anche:

  • una gestione avanzata dei form d’iscrizione;
  • integrazione avanzata con WooCommerce;
  • notifiche via posta elettronica;
  • strumenti migliorati per la gestione dei form;
  • ulteriori funzioni legate a report e statistiche.

Per quanto riguarda i costi, a seconda della formula scelta è possibile spendere tra i 59 e i 149 dollari all’anno.

Newsletter

Il nome di questo plugin può essere banale, ciò che però offre non lo è affatto.

Stiamo parlando di una delle migliori soluzioni nell’ambito dell’email marketing su WordPress. In tal senso, Newsletter propone una serie di funzioni utili per incrementare le proprie liste e per automatizzare le campagne.

Il builder per le newsletter funziona attraverso un intuitivo compositore drag-and-drop attraverso cui realizzare le email in modo modulare, combinando blocchi, grafica e tanto altro.

Cosa da non sottovalutare, Newsletter propone un pop-up di controllo privacy integrato. Ciò permette di utilizzare il plugin senza particolari stress per quanto riguarda le leggi di questo settore (sempre molto difficili da decifrare).

La newsletter è predisposta per invio SMTP e si integra perfettamente con servizi di consegna della posta esterni come Amazon SES, Mailgun e SendGrid. Questa flessibilità offre ampie possibilità a chi fruisce già di uno o più servizi di questo tipo.

La dashboard interna a WordPress, permette di ottenere dati accurati riguardo le email inviate, con relative statistiche su numero di invii effettuati e aperture, da parte del destinatario, delle stesse.

WordPress plugin Newsletter

Così come per altre soluzioni presenti in questa lista, Newsletter funziona gratuitamente pur offrendo opzioni aggiuntive con la sua versione premium. Non si parla di un numero massimo di email o di limitazioni simili, ma dell’aggiunta di ulteriori estensioni e del supporto in caso di problemi tecnici.

In ogni caso, la versione premium costa 65 dollari all’anno.

MailPoet

Anche il plugin MailPoet rientra di diritto nei migliori plugins WordPress per newsletter.

Stiamo parlando di uno strumento costantemente aggiornato e che, nel momento in cui viene scritto questo articolo, vanta più di 600.000 installazioni attive (nonché ottime recensioni che lo pongono tra i top dell’ambito).

MailPoet permette di realizzare moduli per le newsletter, attraverso un’interfaccia piacevole e intuitiva, adatta sia agli utenti esperti che a quelli con poca dimestichezza nel settore.

La piena compatibilità con WooCommerce, le tante statistiche proposte e i layout già pronti per realizzare le email da inviare alle liste. Il tutto gestibile comodamente dalla dashboard di WordPress.

Interessanti, soprattutto per chi effettua campagne complesse ed approfondite, le opzioni di segmentazione degli iscritti in base al loro comportamento. Tra le altre cose, il plugin è disponibile anche in lingua italiana.

MailPoet

MailPoet offre quanto appena detto a titolo gratuito per liste con un massimo di 1.000 abbonati. Andando oltre, è necessario ricorrere a un sistema esterno per l’invio delle email oppure affidarsi a un abbonamento premium.

Questo offre anche altre soluzioni, come:

  • la segmentazione multi-condizionale;
  • l’integrazione con Google Analytics;
  • ulteriori dati e statistiche del comportamento degli iscritti;
  • oltre ad altre funzioni avanzate.

Il costo di tale servizio varia a seconda della grandezza delle liste su cui si intende lavorare.

WPForms

WPForms è una soluzione collegata all’omonimo builder, particolarmente apprezzato dall’utenza per la semplicità di utilizzo.

Il plugin permette di realizzare moduli personalizzati per le sottoscrizioni, integrabili con sistemi come MailChimp, Active Campain, GetResponse, Sendinblue e tanti altri servizi legati all’email marketing.

WPForms offre anche moduli predefiniti, già ottimi per essere caricati al volo sul sito e cominciare a macinare immediatamente sottoscrizioni. Integrabile con sistemi come hCaptcha, questo plugin rende più efficace la lotta contro lo spam e fenomeni simili.

Una volta scelto o realizzato un layout, è possibile collegare lo stesso a uno dei suddetti servizi, andando poi anche a segmentare gli iscritti alle liste per mandare mail specifiche solo a una porzione prestabilita dei lead.

WP Forms

Il builder è disponibile in due versioni. WPForms Lite è la versione gratuita, liberamente scaricabile direttamente dal sito WordPress.org. Questo permette di prendere dimestichezza con il suo funzionamento anche se, per sfruttare al meglio lo stesso, è necessario passare a WPForms Pro.

Tra le aggiunte della versione premium vi sono:

  • un sistema drag and drop che rende facile realizzare moduli personalizzati;
  • notifiche e avvisi istantanei;
  • oltre 100 modelli pronti per l’uso;
  • tante altre funzioni utili per spingere al massimo le campagne.

Al netto degli eventuali sconti, WPForms Pro propone diversi pacchetti che vanno dai 79 ai 599 dollari all’anno.

OptinMonster

Con OptinMonster invece, ci andiamo a focalizzare su un plugin che tratta il tema WordPress ponendo in particolare l’attenzione sui pop-up utili per ottenere più iscrizioni alle newsletter.

Stiamo parlando di un plugin capace di mettere d’accordo gli utenti meno esperti e i marketer più consumati. Ciò è possibile grazie a un sistema modulare per realizzare i pop-up che offre ampio spazio di personalizzazione.

In questo modo è possibile integrare questo elemento per far si che si collochi perfettamente all’interno di design e layout del sito Web. I tanti modelli predefiniti poi, facilitano l’utilizzo anche a chi ha fretta o poca esperienza nel settore.

OptinMonster

Una volta collegato l’account di OptinMonster con un sistema di gestione di email marketing, è possibile cominciare a gestire liste e campagne. Tra i tanti sistemi supportati, questo plugin può vantare:

  • Mailchimp
  • AWeber
  • MailPoet
  • ActiveCampaign
  • HubSpot
  • EmailOctopus
  • MailerLite
  • GetResponse
  • Sendinblue

e tanti altri ancora.

In ogni caso, va ricordato che OptinMonster propone anche un sistema interno per la gestione degli iscritti, noto come Monster Leads.

Il plugin che stiamo illustrando è disponibile in versione gratuita e, con tale status, offre una considerevole libertà d’azione per la maggior parte di utenti. In ogni caso, per chi ha necessità particolari, è possibile ottenere molto di più attraverso una delle tante sottoscrizioni proposte.

In tal senso, si spazia dai 14 agli 80 dollari al mese, con l’introduzione graduale di smart tags, integrazioni avanzate di strumenti, supporto live chat e utilizzo su più siti/progetti contemporaneamente.

Attenzione: OptinMonster rientra senza dubbio tra i migliori plugins WordPress per newsletter ma, come tutti gli altri, va utilizzato da mani competenti per poter rendere al massimo.

Nella maggior parte dei casi dunque, affidarsi a figure professionali come quelle presenti nei team di Effetto Valanga ed E-Commerce Commando è la scelta migliore. Quando si lavora su progetti complessi e strutturati infatti, improvvisare non paga: affidando l’email marketing a persone capaci, è possibile risparmiare tempo e denaro.

Mailster

Mailster si presenta con un numero di download complessivi di molto inferiore a tanti altri nomi di questa lista. Il motivo non è legato alla scarsa qualità del plugin ma al fatto che, come vedremo in seguito, non offre un piano gratuito.

Si tratta di un sistema di automatizzazione delle campagne marketing user friendly ma al contempo avanzato. Il sistema di analisi in tempo reale, consente di tenere traccia delle aperture, dei clic e delle disiscrizioni a schermo.

L’integrazione con la piattaforma Unsplash, permette di inserire immagini dal database del sito. Ciò si traduce in oltre un milione di immagini stock, utili per realizzare newsletter con un look visivo raffinato.

Mailster

La possibilità di gestire un numero illimitato di iscritti, il totale controllo su dati e statistiche, il supporto SMTP e un widget per le iscrizioni integrato, rendono Mailster un plugin a dir poco interessante per chi sa già di intraprendere un percorso con obiettivi di alto livello e con un numero di clienti che cresce esponenzialmente.

Come accennato, un potenziale punto debole di questa soluzione è l’assenza di una versione “lite”. La licenza al plugin costa 69 dollari mentre il supporto costa 24 dollari ogni sei mesi.

Popup Builder

Come è facile intuire dal nome stesso del plugin, stiamo parlando di una soluzione per personalizzare e migliorare i pop-up legati all’iscrizione delle newsletter.

In questo senso, Popup Builder offre ampio spazio di manovra, con la possibilità di gestire le finestre con shortcode, modificare l’HTML delle stesse e integrare immagini. Tra le opzioni di personalizzazione, vi è la possibilità di gestire al meglio colori, temi grafici e persino effetti sonori e animati.

A ciò, il plugin aggiunge anche un sistema di invio email alquanto valido. Ciò significa che non è necessario abbinare Popup Builder a un’altra soluzione per gestire le campagne di email marketing.

Un vantaggio da considerare visto che, limitare il numero di plugin sulla propria installazione WordPress, evita potenziali problemi di sovraccarico del sito e/o di compatibilità.

Popup builder

Quanto costa Popup Builder? Pur esistendo una versione gratuita di questo plugin, questa si limita a una semplice “demo”. Per ottenere il meglio da Popup Builder, incluse estensioni aggiuntive (come quelle per WooCommerce e Mailchimp) nonché supporto e aggiornamenti, è necessario mettere mano al portafoglio.

In tal senso, esistono diverse formule che differiscono in base al numero di siti su cui si intende utilizzare lo strumento:

  • Starter – 2 siti, 49,95 dollari all’anno;
  • Business – 10 siti, 89,95 dollari all’anno;
  • Agency – nessun limite di siti, 145,95 dollari all’anno.

WP Subscribe

WP Subscribe rientra nella lista dei migliori plugins WordPress per newsletter, nonostante un numero di download inferiore a tanti altri strumenti elencati. Il motivo? Si tratta di un plugin molto apprezzato da chi si occupa di SEO.

Questo permette di proporre ai visitatori moduli di iscrizione alle newsletter rapidi da caricare, che non appesantiscono il sito e che permettono di ottimizzare le prestazioni. Al di là del lato performance, comunque, WP Subscribe ha anche altro da offrire.

I moduli sono personalizzabili anche se, per ottenere maggiore libertà d’azione, è necessario passare al piano Pro. Sottoscrivendo un abbonamento annuale a WP Subscribe Pro infatti, è possibile personalizzare direttamente il CSS dei moduli, con una libertà pressoché totale a livello di colori e design.

WP subscribe

L’integrazione con sistemi come Aweber e Mailchimp, sono un plus da non sottovalutare. Lato costo, WP Subscribe Pro ha un prezzo che si può considerare abbordabile per chiunque intenda operare in modo professionale. Risulta infatti accessibile per soli 29 dollari all’anno.

Ninja Popups

Alla lista dei plugins WordPress per newsletter non può mancare Ninja Popups.

Stiamo parlando di uno strumento completo, in grado di offrire un approfondito editor per gestire le newsletter, creando mail efficaci visivamente grazie a un pratico sistema drag and drop dei moduli.

Sotto il punto di vista meramente grafico, i 65 temi per popup e i 70 effetti di animazione offrono ottimi spunti sul piano visivo, per realizzare grafiche accattivanti.

L’integrazione in un sistema per A/B test e l’integrazione di uno strumento utilissimo come Google Analytics, rendono Ninja Popups particolarmente apprezzato dai marketer più esigenti. La possibilità di inserire la pressoché totalità dei software legati all’email marketing, rappresenta una conferma in tal senso.

Ninja Forms

E i costi? Ninja Popups è disponibile per 24 dollari una tantum. Ciò significa che all’acquisto è possibile ottenere aggiornamenti gratuiti senza limiti. L’unico eventuale costo successivo è per il supporto: a meno di sconti, questo è disponibile per 16,63 dollari all’anno.

Sendinblue

Concludiamo il percorso dei migliori plugins WordPress per newsletter con un nome precedentemente già accennato, ovvero Sendinblue.

Stiamo parlando di uno strumento completo per la gestione delle campagne di email marketing, che si completa attraverso il relativo plugin all’ecosistema WordPress.

Questo strumento permette di creare moduli di sottoscrizione personalizzati, facili da integrare nel suddetto CMS attraverso post, pagine o sidebar (grazie anche a un apposito shortcode). Allo stesso tempo, fornisce tutto ciò che serve per gestire e segmentare le liste.

La dashboard proposta permette di ottenere report in tempo reale nonché informazioni avanzate sulle prestazioni della campagna attiva in quel momento.

Le liste sono esportabili in file CSV e TXT, il tutto per un controllo totale sulle stesse. La segmentazione avanzata su multilivello, offre ampio spazio per fornire contenuti specifici ad alcune tipologie particolari di sottoscrittori.

Sendinblue

Il plugin in questione è integrabile con un abbonamento Sendinblue. In questo contesto, esiste una formula gratis, anche se limitata all’invio massimo di 300 mail al giorno.

Per ottenere un numero maggiore di invii, assistenza prioritaria e la possibilità di effettuare preziosi A/B test, è necessario passare alle sottoscrizioni a pagamento che vanno dai 25 dollari mensili in su.

Conclusioni

I plugins WordPress per newsletter sono numerosi e, quanto proposto in questo articolo, sono solo una piccola parte di ciò che è attualmente disponibile.

La scelta di uno strumento di questo tipo è influenzata sia dalle necessità legate al progetto specifico che dai gusti personali. Anche per quanto riguarda gli eventuali costi, dove è necessario un esborso, esistono soluzioni con esborsi una tantum o con abbonamenti mensili/annuali.

Di fatto, la suddetta lista offre una panoramica esaustiva di questo settore, con opzioni anche molto diverse tra loro e capaci di integrarsi in pressoché qualunque tipo di contesto.

Attenzione: va comunque ricordato che, anche utilizzando i Plugins WordPress per Newsletter, è necessario attuare adeguate strategie per ottenere risultati degni di tale nome.

Professionisti come quelli che collaborano con Effetto Valanga ed E-Commerce Commando, forti di una lunga esperienza sul campo, di un’adeguata preparazione e di enorme passione, sono in grado di proporre risultati concreti nell’ambito dell’email marketing.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 0 Media: 0]

About M.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *