Wall Street non potrà più controllare i bitcoin

Wall Street non può e non potrà controllare i Bitcoin, questo è ciò che emerge dalla Bitcoin Conference Day 2021. Scopriamo perché.

Dorsey, l’amministratore delegato di Twitter e Square, sta lavorando per assicurare l’accesso al Bitcoin a tutti. Precisando che non ci sarà più bisogno delle banche.

Ecco perché molti sono contro, sia la Cina che ha vietato l’utilizzo dei bitcoin nel Paese, sia la Banca Inglese che ha lanciato un’allarme che va a minacciare la libertà finanziaria.

Ma l’azienda non si scoraggia, anzi  sta ideando un ‘hardware wallet‘, letteralmente un portafogli per il bitcoin, ossia un dispositivo digitale per depositare il Bitcoin senza connettersi ad internet. Cosa che per ora non esiste. Cosa che sicuramente non sarebbe stata soggetta al controllo di Wall Street

Cameron e Tyler Winklevoss, i gemelli criptovaluta, non hanno dubbi: il Bitcoin raggiungerà una capitalizzazione di mercato di 10.000 miliardi. Un dato importante emerso dalla conferenza è che a guidare il bitcoin sono le aziende retail e non Wall Street. Loro pensano in grande, un giorno  la cripovaluta potrebbe diventare universale ed essere usata su Marte.

In tanto il mercato del bitcoin si sta espandendo sempre di più a livello mondiale. Il presidente di El Salvador ha annunciato che a breve proporrà una legge per far diventare il bitcoin una moneta reale nel paese. Potrebbe essere il primo a farlo.

Il paese ad oggi non ha una vera e propria moneta nazionale, ma utilizza il dollaro americano, se questa proposta diventerà legge, potrebbe essere il primo Paese ad avere la criptovaluta come moneta.

 

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About Barbara

Leggi Anche

dollaro

Quotazioni del Dollaro in crescita nelle prime due settimane di Agosto

Le più importanti quotazioni del Dollaro di oggi 13 agosto 2020, sono al centro delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *