GoFundMe: Come Funziona il Sito di Crowdfunding n°1 in Italia

Come funziona Gofundme, il sito numero uno di crowfunding numero uno in Italia, è ciò che ti mostrerò tra qualche riga. Dovrai solo leggere e consultare al meglio quello che ti indicherò, però prima di andare spediti alla destinazione di oggi, vorrei spiegarti cos’è nel dettaglio Gofundme, e com’è nata.

Gofundme è una piattaforma di crowfunding americana, fondata a San Diego in California, nel Maggio del 2010 da Brad Damphousse e Andrew Ballester.  Inizialmente era stata denominata “CreateAFund”.

Gofundme quindi consente, tramite la propria piattaforma di crowfunding, di raccogliere fondi per varie tipologie di eventi o progetti, che potrebbero essere Start-up, raccolte fondi per eventi benefici, celebrazioni di eventi particolari e circostanze difficili, come raccogliere fondi per conseguenze ad incidenti e malattie.

Gofundme Come Funziona il Sito di Crowdfunding n°1 in Italia

Infatti quest’anno è stata usata anche da Chiara Ferragni e Fedez, per una sostanziosa raccolta fondi, usata per la lotta al Covid-19. In Italia e non solo, è vista come una delle prime piattaforme per fare donazioni in campo medico e a favore delle cure per le malattie rare, ma Gofundme non è solo questo.

È una piattaforma, molto utilizzata per i nuovi imprenditori o per chi voglia creare un progetto o la propria azienda, proponendo l’idea di business e filosofia del proprio business plan. Così da attirare donatori in tutto il mondo, ed i risultati sono spesso positivi.

Gofundme è molto attiva nella raccolta fondi, in 10 anni dal 2010 al 2020 sono stati raccolti oltre 9 miliardi di dollari, con oltre 70 milioni di donatori.

In molti paesi del mondo Gofundme è a pagamento, ma in Italia, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Australia, Francia, Olanda e Spagna invece è completamente gratuita.

Anche se dopo ti parlerò di come funziona Gofundme nel dettaglio, facendoti osservare step by step come creare e dare inizio ad una raccolta fondi, per un eventuale avvio di una start-up o qualsiasi evento e progetto, vorrei spiegarti prima qual è il modello di business di Gofundme.

gofundme

Il Modello Crowfunding di GoFundMe

 

come funziona gofundme

 

Andiamo ora a capire come funziona schematicamente, il modello di business e raccolta fondi di Gofundme con una visione dall’alto e panoramica, successivamente entreremo nel dettaglio. Sostanzialmente sono tre i passaggi che bisogna effettuare:

  • Creare una Campagna
  • Condividere
  • Gestire le Donazioni

 

Quindi Gofundme consente a chi vuole organizzare una raccolta fondi, la creazione di una sezione sulla piattaforma che ospiterà la stessa. Durante il processo di creazione raccolta fondi, bisogna descrivere la causa e il progetto della raccolta e l’importo che si desidera raccogliere, nonché caricare foto o video della causa appunto.

Dopo la creazione della Campagna Gofundme, consente di condividere il proprio progetto e raccolta, quindi il sito web della raccolta, con altre persone tramite i maggiori Social Media integrati, ma anche attraverso email ed SMS.

Quindi grazie alla creazione del proprio spazio sulla piattaforma, per la raccolta fondi, le persone possono donare per la causa creata, attraverso proprio la campagna, o raccolta fondi, creata, mediante qualsiasi carta di credito e seguire l’andamento della raccolta fondi. Inoltre le persone che hanno donato possono lasciare commenti a favore della causa.

Se l’utente non effettua donazioni non viene addebitato nulla, proprio perché il guadagno di Gofundme deriva dalle donazioni al progetto o causa.

Costi e commissioni di GoFundMe

 

costi e commissioni gofundme

 

Non è previsto nessun costo per la creazione di una raccolta fondi su Gofundme, ma solo una commissione per i donatori.

Ogni transazione effettuata per una donazione, verrà commissionata del 2,9% più 0,30 dollari per ogni transazione.

Inoltre il donatore, a sua scelta, potrà lasciare un contributo per Gofundme, per sostenere le spese della stessa piattaforma, che ricordo ha un utilizzo del tutto gratuito.

Le campagne inoltre non hanno limiti di tempo e scadenze, rimarrà online finché tu lo deciderai se e quando fermare le donazioni. Quindi potrai attivare una campagna a tempo indeterminato.

Anche se la campagna raggiungerà l’obiettivo economico, stabilito precedentemente, potrai lasciarla attiva alle donazioni.

L’idea è nata dallo scambio di favori, perché è vero che è una piattaforma a scopo di lucro ma allo stesso tempo mette in comunicazione milioni di donatori per svariate cause, come visto precedentemente, soprattutto in campo medico e a favore delle cure per malattie rare e non.

Ma sempre molto attiva anche per inventori, neo imprenditori e non, e persone che vogliono raccogliere soldi per il proprio progetto, non avendo una grossa disponibilità economica. Gofundme è per tutti, forse è questa la sua forza.

Ma tornando a noi, Gofundme ha varie sezioni di raccolta fondi:

  • Settore Medico
  • Commemorazioni
  • Emergenze
  • Non-profit
  • Istruzione
  • Animali

E per tantissime tipologie di eventi, da matrimoni a viaggi, da creazioni di aziende a spese per la famiglia.

 

eventi di raccolta fondi gofundme

 

Ed in questi mesi è stata aggiunta anche la sezione “Raccolte per il Coronavirus”.

Anche se negli ultimi tre anni, la piattaforma ha ospitato raccolte per la difesa dei diritti personali nel mondo, con tantissime raccolte fondi sulla propria difesa legale.

Struttura della piattaforma GoFundMe

 

struttura piattaforma gofundme

 

Ora vediamo nel dettaglio com’è strutturata la piattaforma crowfunding di Gofundme. Possiamo osservare varie sezioni:

  • Scopri
  • Raccogli Fondi
  • Come Funziona
  • Risorse

Nella sezione Scopri, potrai trovare tutte le informazioni sulle vecchie campagne di raccolta fondi, storie di successo e molte altre storie ed elementi sulle campagne.

In Raccolta Fondi troverai, i vari settori su cui poter cominciare una raccolta fondi, con elementi utili.

In Come Funziona Gofundme, inserisce tutte le informazioni utili per cominciare ad usare la piattaforma e varie soluzioni di raccolta.

Una sezione interessante è quella di Risorse, dove troverai suggerimenti utili alla raccolta, delle idee per iniziare una raccolta, che ho trovato davvero potenziali.

Inoltre Gofundme, ha una sezione dedicata alle raccolte no-profit chiamata Gofundme Charity.

 

raccolte no-profit Gofundme Charity

 

Questa sezione è riservata esclusivamente per le raccolte non a scopo di lucro, ma per associazioni o eventi sanitari in generale, come degli eventi di beneficenza.

Inoltre è possibile scaricare l’App Gofundme, per portare sempre con te le tue campagne, per monitorarle ed aggiornarle come tu desideri. Disponibile per Android ed iOS.

Come avviare e gestire una raccolta fondi su GoFundMe

 

Come avviare una raccolta fondi su GoFundMe

 

Qualunque sia il tuo obiettivo, quello di voler avviare una start-up, di voler studiare all’estero, di voler aiutare la tua famiglia, come prima operazione, per iniziare e quindi creare una raccolta fondi su Gofundme, devi cliccare sul pulsante “Crea una Campagna”.

Inserisci quindi:

  • Nome
  • Cognome
  • Indirizzo email
  • Password

Dopodiché accetta i suggerimenti utili a disposizione, e clicca su “Avanti”.

 

raccolta fondi gofundme

 

Apparirà subito dopo, questa schermata, dove dovrai inserire il tuo obiettivo in termini economici, della raccolta fondi. Come minimo stabilito apparirà 1000 euro, che potrai cambiarlo in quel momento, oppure in un secondo momento.

Subito dopo l’inserimento della cifra obiettivo, devi inserire il Titolo della tua raccolta, codice ZIP o CAP postale e il settore di appartenenza del tuo progetto.

Infine spunta su “Individuo”, se vuoi organizzare una raccolta in modo individuale, invece spunta “Team” se stai organizzando la raccolta insieme ad altre persone. Unica differenza che se spunterai Team, dovrai inserire (in modo facoltativo) una foto del team ed un Nome del Team (obbligatorio).

 

creazione raccolta fondi gofundme

 

 

Ora è il momento di inserire una foto o un video del tuo progetto, con la possibilità di caricare il file anche da Facebook e YouTube.

Carica se puoi una foto o video, di alta qualità e che riassuma al massimo il progetto e quello che tu sei, per ispirare fiducia a eventuali donatori alla tua raccolta.

Appena caricata la Foto o Video, clicca su “Salva”.

 

crowfunding gofundme

 

Apparirà la seguente schermata, sezione in cui sei chiamato a descrivere la tua storia ed il perché della raccolta fondi. Qui potrai descrivere al meglio e senza limiti, tutto quello che riguarda te ed il progetto. Cerca di essere dettagliato e soprattutto scrivere in modo che coinvolga le persone e quindi donino, perché si sentano parte della tua causa.

Ottimi i consigli sul lato destro, che riassumono in modo esaustivo, la descrizione della tua storia.

Anche in questa sezione puoi inserire altre foto o video, ed anche collegamenti ipertestuali a fonti o siti che ti interessa, far visitare a eventuali donatori.

Appena hai concluso la trascrizione della descrizione, puoi cliccare su “Anteprima” per valutare come verrà vista dalle persone la tua raccolta fondi su Gofundme.

Come in immagine d’esempio qui sotto, comparirà la descrizione dove vedi il cerchio più grande, invece sotto al cerchio più piccolo, comparirà il nome di chi ha creato la raccolta fondi.

 

Come creare una raccolta fondi su Gofundme

 

Se ti soddisfa l’anteprima della raccolta, allora clicca su “Salva” se vuoi salvarla come Bozza per poi andarla a riprendere, oppure clicca su “Avanti” per continuare a compilare la campagna o raccolta fondi.

 

come creare una campagna su gofundme

 

Come leggi in immagine, hai quasi terminato, bisogna solo inserire gli ultimi dati:

  • Numero di Telefono
  • Indirizzo
  • CAP postale
  • Città
  • Regione
  • Paese

 

campagna creata su Gofundme

 

Inseriti tutti i campi clicca su “Continua”, e verrà creata la tua raccolta fondi, e pubblicata nella sezione di appartenenza – per categoria – nella lista delle campagne attive. Qui potrai scegliere di osservare le varie campagne per categorie, scorrendo sotto la pagina.

Subito verrai spedito alla tua Dashboard della campagna o raccolta, dove potrai gestirla al meglio.

 

dashboard raccolta fondi gofundme

 

Non solo gestire la tua raccolta fondi, ma anche monitorarla, prelevare le donazioni ricevute in qualsiasi momento, anche prima della conclusione della raccolta.

In alto a destra se clicchi su “Prelievi”, si aprirà la seguente schermata.

 

prelievi donazioni gofundme

 

Dove dovrai impostare i prelievi, entro 30 giorni della ricezione della prima donazione.

Quindi primo passo da fare appena creata la raccolta, imposta i prelievi. Anche perché da come puoi leggere dall’immagine qui sopra, se entro 90 giorni non imposti i prelievi delle donazioni, quest’ultime saranno rimborsate ai donatori.

Dovrai inserire un conto corrente, dove versare le donazioni, con la possibilità di far ricevere il denaro ad altre persone. Funzione utile per un Team che vuole raccogliere i fondi per la futura azienda, o per beneficenza, con il versamento direttamente agli interessati.

Invece cliccando su “Condividi”, apparirà una finestra con tutti i mezzi a disposizione di Gofundme per condividere la tua raccolta fondi.

 

condividi raccolta fondi con gofundme

 

Qui potrai condividerla sui maggiori social media, per arrivare a più persone possibili, ma anche tramite SMS ed Email. Ed hai anche la possibilità di invitare persone a condividere la tua raccolta sui propri social media, per creare una ramificazione più ampia.

Anche se tutte le raccolte fondi o campagne, vengono messe in evidenza nei progetti e raccolte in corso su Gofundme. Ma la condivisione a mezzi esterni alla piattaforma è sempre buona cosa farla, per ampliare il raggio d’azione.

Se invece vuoi aggiornare, in qualsiasi momento la tua raccolta fondi, clicca su “Aggiorna”, sempre in alto a destra, ed apparirà la seguente finestra.

 

Come aggiornare una raccolta fondi su Gofundme

 

Potrai aggiungere un nuovo file media, foto o video, ed inviare aggiornamenti via social per far sapere dei tuoi aggiornamenti a chi magari ha già visto la tua raccolta o donato.

Come modificare ed eliminare una raccolta fondi su Gofundme

Se ti stessi chiedendo, come eliminare o modificare una campagna su Gofundme, perché magari hai errato in qualche dato, o hai concluso la raccolta, puoi cliccare su Impostazioni “Gestisci”.

Se vedi un pulsante verde con scritto “Modifica”, è quello giusto per modificare la tua campagna o raccolta fondi, quindi clicca. Qui apparirà una finestra, dove potrai aggiornare e modificare alcuni campi della raccolta fondi, selezionando il pulsante “+Opzioni addizionali”.

Clicca “Salva”.

Con il pulsante “Modifica” andrai a modificare:

  • La descrizione della Campagna
  • L’importo dell’obiettivo
  • Titolo della Campagna
  • Categoria Campagna
  • Luogo progetti
  • Immagine principale della Campagna

Invece col pulsante “+Opzioni addizionali”:

  • Modificare link collegamenti Campagna
  • Aggiungi un Team
  • Abilitare o meno i commenti
  • Abilitare o meno Donazioni

In basso, della pagina Modifica, invece troverai la scritta “Elimina la tua campagna”. Per poter eliminare definitivamente la raccolta fondi.

Clicca e apparirà questa finestra:

 

elimina campagna gofundme

 

Digita “elimina” nel campo obbligatorio e clicca “Elimina Campagna”.

La tua campagna non sarà più presente nelle liste dei progetti in corso sulla piattaforma Gofundme. Al momento della cancellazione, non eliminerai tutti i versamenti dei donatori, anche perché avrai già impostato all’inizio della raccolta le impostazioni per i prelievi. Non inciderà in alcun modo sulle cifre accumulate.

Una volta eliminata una campagna o raccolta fondi, non potrai ripristinarla, ma crearne un’altra.

Come creare una raccolta fondi di successo su GoFundMe

 

Come creare una raccolta fondi di successo su GoFundMe

 

Ho anticipato prima, con le dovute promesse, Gofundme non è solo una piattaforma di ritrovo per persone in difficoltà o per beneficenza, anzi molti imprenditori la utilizzano come mezzo per raggiungere i loro obiettivi, altrimenti inarrivabili.

Quindi se vuoi far partire una Start-up, se vuoi aprire un negozio, se vuoi aiutare la tua famiglia nella loro attività ed altre migliaia di esempi che potrei citarti, oltre a poterla utilizzare come sostegno a persone bisognose, ovviamente.

Però oggi sono qui, per parlarti di Gofundme per chi vuole cambiare il proprio futuro e vuole creare un qualcosa di importante nella propria vita, vuole essere indipendente e audace, per chi vuole raccogliere fondi per avviare una propria attività.

Ti darò qualche consiglio sulla raccolta fondi tipo di successo, ma riferita esclusivamente per Gofundme. Quindi qualsiasi cosa io ti suggerisca o consigli, ricorda che è riferito a questa piattaforma in particolare e non ad altre. Non ti farò un discorso generalizzato, ma diretto per una raccolta fondi o crowfunding su Gofundme.

Che tu sia un veterano nelle raccolte fondi o un principiante, una sola è la cosa che accomuna ogni tipo di imprenditore che vuole raccogliere fondi per la propria azienda, ed è l’obiettivo.

Tieni fisso e presente l’obiettivo, se hai ben chiaro dove vuoi arrivare il come, o il mezzo, lo troverai per certo, e ti darò qualche consiglio per riuscire a farlo.

I tuoi o il tuo obiettivo, determinerà il successo o meno della raccolta fondi, che daranno l’anima alla tua comunicazione verso i donatori, e farai respirare un’aria vincente a chi visualizza il tuo progetto.

Quindi definisci gli obiettivi della raccolta fondi

Il primo che dovresti definire è quello di raccogliere una certa somma di denaro immediato. Intendo che l’obiettivo principale è quello di raccogliere fondi, ma fai si che sia possibile, chiarendo a te stesso quale sia la cifra giusta. Una cifra troppo alta per poi non portare la raccolta in porto, non è molto utile.

Quindi definisci il tuo obiettivo dell’importo, in modo intelligente, che sia una giusta cifra per il tuo desiderio, che sia giusto per quello per cui tu chiedi aiuto.

Se hai un grande progetto, dove dovrai richiedere una somma importante, ti consiglio di suddividere le raccolte fondi. In pratica raccoglieresti fondi per parti ed obiettivi temporali, e non per un’unica grande raccolta.

Fai arrivare la tua raccolta a più sostenitori possibili

Devi condividere al meglio, e far arrivare la tua raccolta fondi a più persone possibili, per trovare sempre maggiori sostenitori alla tua causa.

Ecco perché Gofundme mette in evidenza la sezione Condividi Campagna, perché è importante tanto quanto da essere definito come un obiettivo della tua strategia di raccolta fondi. Senza sostenitori o donatori, come raccoglieresti la cifra desiderata?

Quindi un altro passo da fare, è sicuramente quello di impegnarsi nella ricerca di nuovi donatori e sostenitori, in vari metodi. In questo caso dovresti utilizzare al 100% i tuoi Social Media e di tutte le persone che conosci, per arrivare al tuo obiettivo. Fai diventare virale la tua raccolta, perché la tua causa dev’essere la causa di tutti. Fa si che la tua storia travolga l’anima delle persone, e troverai nuovi donatori.

Crea una tua comunità

Collegandoci al precedente obiettivo, quello di far arrivare la tua storia, quindi raccolta fondi, a più persone possibile, il passo successivo è quello quindi di creare una tua comunità.

Crearla grazie alla reciprocità delle sensazioni, del modo di vedere le cose soprattutto nel campo Start-up, sembra difficile ma non lo è. Molti hanno le tue stesse idee, solo che ancora non ne sei a conoscenza.

Quindi appena raggruppato un bel numero di sostenitori, coltivali e crea legami persistenti nel tempo, ringraziali e sviluppa legami con loro. Devono essere parte integrante della tua causa e della tua raccolta fondi.

Donatori Frequenti

Quindi creando legami e reciprocità, in una causa comune, creerai donatori frequenti. I donatori non si trovano, si creano.

Tutti noi potremmo aiutare qualcuno in una propria idea o causa, ma non lo facciamo sempre, questo perché? Perché per farlo dobbiamo sentirci parte o almeno, essere parte di quel pensiero e ideologia.

Capisci, quanto può essere importante creare legami forti.

Quindi, potrai integrare altri obiettivi alla tua strategia di raccolta fondi, l’importante è che siano funzionali al raggiungimento del tuo obiettivo principale.

Ad esempio per creare una comunità, potresti riuscire a raggiungere un influencer o una persona molto riconosciuta sui social, lavorare sul Brand e sponsorizzare la tua causa investendo un piccolo budget che ti prefisserai, poi rientrare nelle spese, della raccolta fondi. Che ricordo è completamente gratuita su Gofundme.

Potresti riuscire, tramite una landing page ad ottenere un buon numero di contatti ed email, e crearti una tua lista di eventuali donatori frequenti. È un lavoro, ancor prima che tu riesca ad avviare la tua azienda o il tuo progetto desiderato, ma ne varrà la pena al momento della tua riuscita nella raccolta fondi.

Quindi non creare la campagna o raccolta, e poi la lasci lì a marcire, lavoraci e fai in modo che arrivino abbastanza donatori, che facciano in modo che il tuo progetto si realizzi.

Strategie per una descrizione di successo della tua raccolta fondi

Per una campagna o raccolta fondi di successo su Gofundme, e per stabilire gli obiettivi citati prima, l’elemento fondamentale è scrivere la tua storia e la descrizione del tuo progetto, in modo efficace.

Tutto dipende da questo, più o meno.

È vero non è l’unico fattore, ma è quello più importante per una grande riuscita di una raccolta fondi.

Dovresti chiederti perché qualcuno dovrebbe aiutarmi, perché qualcuno dovrebbe sostenermi, perché qualcuno dovrebbe donare in favore della mia raccolta?

Qui entra in gioco qualche tecnica di Copywriting:

  • Inserisci un Titolo persuasivo.
  • Inserisci paragrafi ed elenchi puntati.
  • Almeno più di 400 parole.
  • Nelle parole chiave e concetti importanti utilizza il grassetto, il corsivo ed il sottolineato.
  • Rispondi a quelle domande che indicano il perché, citate prima.
  • Inserisci immagini e video efficaci.

Il Titolo della descrizione, del tuo progetto, è il primo elemento di valutazione per i sostenitori. Dev’essere persuasivo e che sintetizzi al meglio tutto ciò che verrà dopo.

I paragrafi devono essere ben scritti e dettagliati, infatti potrebbe aiutarti in questo degli elenchi puntati o numerati. Per far comprendere al meglio, ai sostenitori ed eventuali donatori, tutto il tuo progetto al meglio.

I concetti chiave ed elementi principali, devono essere compresi di grassetto, quando vuoi che l’attenzione del lettore si rivolga a determinate parole o frasi. In corsivo, per differenziare alcune parole che sono importanti ma non come quelle in grassetto. E sottolineate ad esempio quando inserirai un collegamento ipertestuale, per approfondire la questione che stai trattando.

Rispondi quindi, a tutte quelle domande che implicano un perché, descrivendo le risposte come se fosse un dialogo tra te e i sostenitori della tua causa. Mettiti nei loro panni e scrivi ciò che vorrebbero sentirsi dire.

Inserire, infine file media che siano video o foto è quel particolare in più, che puoi giocare a tuo favore per materializzare un concetto fino a quel momento, solamente letto, e dare al lettore una panoramica completa alla tua causa.

Crea i seguenti passaggi di Storytelling:

  • Introduzione alla tua storia
  • Procedi al racconto della tua storia
  • Descrivi gli eventuali ostacoli che hai affrontato e stai affrontando. Una storia senza momenti bui non è una storia.
  • La risalita dai tuoi abbattimenti ed ostacoli della vita.
  • Lieto fine possibile, grazie alla raccolta fondi.

Aggiorna costantemente la descrizione, nel tempo. Non buttar giù parole e lasciarle lì, continua sempre ad aggiornare il testo, non abbandonare mai la tua causa. I lettori e quindi i donatori, notano queste cose, loro seguono con ansia le storie che prendono a cuore, ringraziali aggiornandoli sugli eventi che mutano.

Inoltre sii sempre sincero, questo ripaga sempre.

Inoltre per una buona riuscita nella tua raccolta fondi, dovrai presentarti anche tu come un modello da seguire, non solo la tua storia.

Per farlo compila al meglio il tuo profilo personale Gofundme, alla pagina indicata.

 

Completa il tuo profilo su gofundme

 

Qui dovrai compilare tutti i campi al meglio, inserendo una foto, creare una presentazione su te stesso, e sulle tue cause preferite. Segui alcune raccolte affini al tuo progetto, le persone le visualizzeranno.

Aggiungi i tuoi interessi personali e non, mostra tutte le tue attività. Sii attivo su Gofundme. Inoltre hai la possibilità di collegare il tuo profilo Facebook, così da mostrarti al meglio a 360 gradi.

Per concludere, queste descritte da me, sono tutte tecniche che ti aiuteranno ma la base solida, dev’essere sempre e solo la sincerità. Non inventare nulla sua tua storia, sono sicuro che tutti abbiamo una storia da poter raccontare alle persone, che potrebbero aiutarci. Se sei qui a leggere e vorresti creare una raccolta fondi, è proprio perché hai una storia da raccontare, e trasformare finalmente i tuoi sogni e desideri in realtà. Qualsiasi sia la tua storia.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About Ciroandrea Gagliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *