Google: Più del 25% degli Utenti Clicca sul Primo Risultato di Ricerca

Uno studio condotto su miliardi di ricerche Google ha rivelato dei dati molto interessanti.

Circa il 25% degli utenti, infatti, tende a cliccare sul primo risultato organico di ricerca che gli viene restituito.

Ciò rende ancora più importante la corsa all’ottimizzazione SEO dei propri siti web.

Google CTR
Il grafico mostra il CTR dei risultati di ricerca in base al loro posizionamento all’interno della SERP.

Google: la maggior parte degli utenti clicca sul primo risultato organico di ricerca

Il primo risultato organico delle ricerche Google ha una percentuale di clic media del 28,5%, secondo uno studio recentemente pubblicato.

Sistrix ha analizzato oltre 80 milioni di parole chiave e miliardi di risultati di ricerca per capire come gli utenti interagiscono con le SERP.

Lo studio ha rilevato che il CTR medio cala nettamente una volta superata la prima posizione. La seconda e la terza posizione, infatti, hanno una percentuale di clic rispettivamente del 15% e dell’11%.

Non sorprende che la decima posizione tra i risultati di ricerca abbia una bassa percentuale di clic pari al 2,5%.

Detto ciò, è noto che gli utenti raramente si avventurano nella seconda pagina dei risultati di ricerca. Risulta superfluo, quindi, dire che il CTR di quei risultati di ricerca è molto basso.

Ciò che era meno noto sono le enormi differenze nel numero di clic tra le prime dieci posizioni organiche.

Ecco altri risultati chiave dello studio, con informazioni su cosa potrebbe far oscillare il CTR della prima posizione tra il 13,7% e il 46,9%.

CTR, risultati di ricerca e SEO

È particolarmente importante per chi si occupa di SEO capire come il CTR dei risultati di ricerca di Google possa essere influenzato.

È qui che entra in gioco questo studio di Sistrix, in quanto mostra la quantità di traffico generato da ciascuna posizione della SERP.

Ad esempio, un risultato in posizione n. 2 genererà un numero di clic in media superiore di 3 volte rispetto a un risultato in posizione n. 6. Un risultato nella posizione n. 1 ha un CTR di oltre dieci volte superiore a un risultato nella posizione n. 10. I risultati sulla seconda pagina di Google hanno un CTR inferiore all’1% per ogni posizione.

Capire come posizionarsi nella prima pagina dei risultati di ricerca, quindi, è importantissimo. Altrettanto importante è capire come aumentare ulteriormente il CTR di tali risultati di ricerca.

Di seguito alcuni dei fattori che possono influire sul CTR di ciascuna posizione nella prima pagina.

Fattori che influiscono sul CTR dei risultati di ricerca Google

Il fattore maggiore che influisce sul CTR dei risultati di ricerca di Google è il layout della SERP.

Mentre la maggior parte delle query genererà il tradizionale layout SERP a 10 link blu, alcune query generano altri tipi di layout (ad esempio i layout contenenti i caroselli di Google e così via).

I dati a cui abbiamo fatto riferimento finora si riferivano al classico layout con 10 link blu.

Ecco informazioni su altri tipi di layout SERP e sui rispettivi CTR.

SERP con sitelink

Un layout con sitelink è simile a quello mostrato nella figura seguente:

Sitelink

I layout che mostrano i sitelink, in generale, aumentano il CTR dei risultati di ricerca.

Un risultato nella posizione n. 1 con estensione sitelink raggiungerà un CTR del 46,9%.

Ciò, probabilmente, si deve al fatto che i risultati che mostrano i sitelink sembrano più affidabili.

Google Sitelink
Il grafico mostra il CTR dei risultati di ricerca nelle SERP con layout con sitelink.

Featured snippet

La SERP ha un layout contenente un featured snippet quando appare come nella seguente immagine:

Featured Snippet

Le SERP con snippet in primo piano hanno una percentuale di clic inferiore del 5,3% rispetto alla media.

Lo studio afferma che non vi è alcun vantaggio in una pagina web che mostra uno snippet in primo piano nei risultati di ricerca.

In effetti, le posizioni n. 2 e n. 3 hanno una percentuale di clic superiore alla media quando il primo risultato restituisce uno snippet in primo piano.

Google Featured Snippet
Il grafico mostra il CTR dei risultati di ricerca nelle SERP con layout con featured snippet.

SERP con pannelli di conoscenza

Le SERP con pannelli di conoscenza non sono vantaggiose per quanto riguarda il CTR rispetto agli altri layout. La prima posizione, infatti, riceve solo il 16% dei clic anziché il 28%.

Lo studio afferma che queste SERP ricevono meno clic perché gli utenti ottengono le risposte di cui hanno bisogno nel pannello di conoscenza.

“Il CTR delle prime due posizioni organiche cala in modo significativo rispetto alla media. Molti utenti sembrano trovare le informazioni che stanno cercando nel pannello di conoscenza, specialmente sui loro smartphone, dove ogni volta che una pagina viene caricata impiega molto tempo”.

Pannello di conoscenza
Il grafico mostra il CTR dei risultati di ricerca nelle SERP con layout con pannello di conoscenza.

SERP con Google Ads

La percentuale di clic scende al di sotto della media per tutte le posizioni quando la parte superiore della SERP è piena di annunci Google.

Tuttavia, il layout di Google Ads influisce sui risultati organici in misura minore rispetto al layout con pannello di conoscenza.

Google Ads riduce il CTR di 10 punti percentuali, rispetto alla riduzione di 12 punti per le SERP con i pannelli di conoscenza.

Google Ads CTR
Il grafico mostra il CTR dei risultati di ricerca nelle SERP con layout con Google Ads.
Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 0 Media: 0]

About Vincenzo Napolitano

Atletico, salutista, non procrastinatore, sensibile. Vincenzo Napolitano non è nulla di tutto ciò. Scrive cose di marketing (soprattutto digitale) per Notizie.Business.

Leggi Anche

Mozilla Firefox

Firefox: Google Resta il Motore di Ricerca Predefinito

Firefox continuerà ad usare Google come motore di ricerca predefinito. Google, infatti, ha rinnovato l’accordo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *