L’Inps, conferma la proroga al 29 ottobre per i Durc

Sulla nuova proroga per i Durc con scadenza fine Luglio 2020, l’Inps interviene nuovamente con un ulteriore messaggio. Con lo stato di emergenza esteso al 15 ottobre, un ulteriore chiarimento da parte dell’Inps è fondamentale per capire come procedere su questi importanti documenti per la regolarità contributiva e sulla effettiva validità ad oggi approvata.

adempimenti online

Cosa prevedeva il precedente provvedimento sulla durata del Durc online

Vi ricordiamo in merito, che tramite il messaggio numero 2998 del 30 luglio 2020, l’Inps aveva definito una proroga per 90 giorni. Tale proroga, è valida per i documenti di regolarità contributiva con scadenza tra il 31 gennaio ed il 15 aprile 2020.

Per il termine ultimo della proroga, il riferimento che l’Inps ha usato è la vecchia data stabilita per lo stato di emergenza del 31 luglio 2020. Tutto questo, si traduce con relativa scadenza ultima dei suddetti Durc al 29 ottobre 2020 ovvero 90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza.

Ecco quindi che, dopo il nuovo stato di emergenza al 15 ottobre 2020, l’Inps è intervenuta con una nuova comunicazione. Quest’ultima, è infatti fondamentale per chiarire come procedere rispetto a questo importante adempimento e sulle effettive scadenze ad oggi valide.

I nuovi chiarimenti forniti dall’Inps sul documento di regolarità contributiva

Come di consueto, è necessario collegarsi al sito ufficiale dell’Inps alla sezione notizie o verificare il tutto sul messaggio numero 3089 del 10 agosto 2020.

Al suo interno, infatti, è specificato che la validità dei Durc con scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, resta confermata alla data del 29 ottobre 2020. 

Per le richieste di verifica della regolarità contributiva inviate dal 19 luglio 2020, invece, si terrà conto di quanto definito dalla legge numero 77/2020. Ciò, prevede quindi l’emissione del Durc online nel caso in cui l’istruttoria attesti la regolarità. In caso contrario ovvero laddove nella fase di istruttoria si riscontri un esito di irregolarità, si procederà con l’emissione di un documento di verifica della suddetta regolarità contributiva.

 

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 0 Media: 0]

About Iolanda P.

Leggi Anche

adempimenti

Adempimenti fiscali di Agosto 2020, ecco quelli più importanti da eseguire

Dopo la decisione di non procedere con ulteriori proroghe per i versamenti delle tassazioni da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.