L’esordio dello Spid per l’accesso ai servizi Inps dal prossimo primo ottobre

Tra le più importanti comunicazioni fornite in questo mese da parte dell’Inps, è senza dubbio da segnalare quella del 07 agosto 2020 sullo Spid. A partire dal primo ottobre 2020, infatti, non saranno più rilasciate le classiche credenziali di accesso e l’utilizzo dei servizi, sarà possibile solo con Spid. Ovviamente, ci sarà un passaggio graduale per questa fase e un accesso che in via transitoria, sarà possibile anche con i vecchi codici di accesso.

servizi

L’esordio dello Spid dal prossimo primo ottobre 2020

La comunicazione del 07 agosto 2020 presente sul sito ufficiale dell’Inps, riporta come primo elemento, la data di partenza dello Spid per l’accesso ai suoi servizi ovvero a partire dal primo ottobre 2020.

Si tratta, di uno swich off dal Pin allo Spid, reso necessario per favorire un diritto dei cittadini alla semplificazione dei rapporti con la pubblica amministrazione. Utile, anche per un riconoscimento dell’utente con una maggiore affidabilità, queste le motivazioni espresse dall’istituto nella suddetta comunicazione.

Chi è in possesso di un Pin, potrà comunque utilizzarlo fino ad una data transitoria che sarà poi indicata dall’Inps per formalizzare ufficialmente questo importante passaggio. Inoltre, per i minori di 18 anni, persone senza documenti di identità italiane e per le persone soggette a tutela, resterà attivo il Pin dispositivo.

Come procedere allo swich off e quali novità sull’accesso ai servizi Inps

Nella suddetta comunicazione, è poi indicata la circolare Inps numero 87 del 17 luglio 2020. Quest’ultima, è da utilizzare per i riferimenti rispetto a come sarà eseguito lo swich off dal vecchio sistema del Pin a quello di Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Innanzitutto, si conferma la data del primo ottobre 2020 come termine ultimo per il rilascio del vecchio Pin. Importanti riferimenti, pure sulla permanenza di un Pin dispositivo per alcune categorie di utenti come appunto i minorenni.

La validità dei Pin rilasciati agli utenti, invece, prevederà la possibilità di rinnovo fino alla loro naturale scadenza. Il tutto, avverrà fino ad un periodo transitorio che sarà poi comunicato dall’Inps e che segnerà il passaggio definitivo per l’accesso ai suoi servizi solo tramite Spid. Infine, sarà avviata anche una campagna di comunicazione per informare i cittadini di tutte le novità sull’esordio dello Spid.

 

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 0 Media: 0]

About Iolanda P.

Leggi Anche

Plastic Tax 2021: approvata, è caos sul Recovery Fund

La Plastic Tax sarà attiva a partire dal 1° Gennaio 2021. La nuova imposta non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *