Green pass Ue: certificato digitale Covid

Il certificato digitale Covid,  green pass sarà utilizzato a partire dal 1° luglio. Già un milione di europei ne sono in possesso. Vediamo come funziona!

Una forte spinta nel processo di creazione della piattaforma voluta dalla Commissione Ue, subito Spagna e Lituania hanno dato il via al pass. Prima altri 7 paesi e l’obiettivo è estenderlo a tutti i paesi dell’Ue.

Come funziona il certificato digitale?

 

Il certificato per i vaccinati e i guariti da Covid-19, sarà in formato digitale o cartaceo con codice QR. In Italia sarà scaricabile dall’IO o Immuni oppure da un apposito sito.

la validità varia dai requisiti. Ad esempio per il vaccino, sarà valido dopo i 14 giorni della seconda dose fino ai 9 mesi. Con la guarigione, sarà valido dopo gli 11 dalla guarigione fino a 6 mesi. Se ottenuto dopo il tampone, vale 72 ore per quello molecolare e 48 per il rapido. 

Green pass: inizio di identità digitale per tutti

Il green pass sarà solo l’inizio di un prospetto di identità digitale dettato dalla commissione Ue che prevede la proposta di avere questi dispositivi con le informazioni dei cittadini su siti e app, simile a quelli covid, per tutti i 27 paesi e rafforzare il sistema spid per usufruire degli enti pubblici (es. iscrizione all’Univesità, richieste mediche.)

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 0 Media: 0]

About Barbara

Leggi Anche

Moda e design: bonus 6% per le nuove collezioni

Il bonus Ricerca e Sviluppo, recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede un credito d’imposta al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.