Aprire Attività in Canada

Vi siete mai chiesti come poter aprire un’attività in Canada, creare il vostro business nel secondo Paese più esteso del mondo? Sapete quali sono tutte le procedure, le documentazioni e gli iter burocratici da seguire per poter avviare la vostra azienda. Nelle prossime righe cercheremo di spiegarvi come fare tutto.

aprire attività in canada

Aprire Attività in Canada: Alcune informazioni di base

In riferimento all’aspettativa di vita, istruzione e reddito nazionale procapite, quella che praticamente, gli inglesi chiamano HDI-Human Development Index pone il paese nord americano tra i primi posti nel mondo.

Un dato singolare che colpisce che dei suoi 37 milioni di abitanti (circa 1.500.000 di oriundi), il Canada, che ha una speranza di vita molto alta (82 anni), ha i due terzi della popolazione al di sotto dei 65 anni.

Lingua e monete

Per chi volesse aprire un’attività in Canada, una prima cosa fondamentale da sapere e che nel paese si parla sia l’inglese che il francese, con maggiore utilizzo della prima. Entrambe le lingue vengono insegnate nelle scuole, ma in genere ne viene parlata una a seconda della zona.

Il dollaro canadese è la moneta ufficiale utilizzata ed il suo valore si aggira intorno ai 0,65 centesimi di euro. Per qualsiasi conversione vi rimandiamo a questo link. In molte zone del Paese è anche accettato direttamente il dollaro americano.

Se decidete di pagare con una carta (di credito, bancomat) potete richiedere il servizio della conversione di valuta dinamica, che vi consente di vedere automaticamente quanto state spendendo in euro. Logicamente si sarà attuato un tasso di cambio sfavorevole.

Gli sportelli

Il metodo più comodo, conveniente e sicuro e quello di ritirare soldi presso degli sportelli automatici. In un paese così vasto ne esistono centinaia di migliaia, ma vi consigliamo di tenere sotto controllo questi link che pubblichiamo per avere sempre a disposizione la loro posizione geografica

Entrati nel sito, scrivete la città dove vi recherete ed avrete immediatamente la geolocalizzazione di tutti gli sportelli

Mastercard

American Express

Visa

Amministrazione …

Il Canada, anche se è tra le democrazie più longeve del mondo, ha la sua totale indipendenza (dal regno Unito) dal 1982, anno in cui fu proclamata la nuova Carta Costituzionale del Canada.

Membro del G7, il paese è una democrazia parlamentare con un sistema di divisione federale. Divisa in dieci Province ed aree metropolitane, vediamone la loro collocazione

Tabella 1. Il Canada e le sue province (città più importanti)

ProvinciaCittàPopolazionePosizione nel Paese
Columbia BritannicaVancouver600.000 circa

3

AlbertaCalgary1.200.000 circa

5

SaskatchewanSasktoon220.000 circa

17

ManitobaWinnipeg660.000 circa

8

OntarioToronto3.100.000 circa

1

QuebecMontreal1.700.000 circa

2

Nuovo BrunswickFredericton50.000 circa

26

Nuova ScoziaHalifax340.000 circa

13

Isola del Principe EdoardoCharlottetown40.000 circa

30

Terranova e LabradorSaint Jonh’s100.000 circa20
Fonte: Wikipedia

Fatta eccezione per la città di Toronto e quella di Montreal, in Canada, non ci sono grandi metropoli e le città sono tutte molto vivibili.

… e documenti

Per chi volesse aprire un’attività in Canada, ci sono due accorgimenti importanti da sapere e soprattutto da realizzare dal punto vista burocratico. Prima di tutto bisogna richiedere:

L’autorizzazione di viaggio elettronica canadese

Per accedere in Canada ci vuole il passaporto in corso di validità, ma anche questo tipo di autorizzazione (eTa), sia per viaggi turistici di una certa durata (max sei mesi) o per il semplice passaggio sul territorio.

Ha una validità di cinque anni, ma essendo collegata al passaporto, perde la sua capacità legale, alla scadenza del documento. Non è richiesta invece per viaggiare all’interno del Canada ma solo in fase di arrivo.

La domanda può essere fatta on – line ed oltre al link, vi alleghiamo anche la guida per la compilazione

eTa

Guida domanda richiesta eta

A.I.R.E.

Come ormai, scriviamo da tempo, per tutti coloro che volessero stabilirsi, per più di dodici mesi, su un territorio extraeuropeo o comunque stabilircisi, entro 90 giorni dal loro arrivo, devono provvedere all’iscrizione, all’ufficio Anagrafica Italiani Residenti all’Estero.

La registrazione può essere effettuata on – line, ma come sempre vi alleghiamo anche il modello della domanda

A.I.R.E iscrizione on line (link)

aire01_-_iscrizione_aire_ita (DOCUMENTO PDF)

L’economia canadese

Aspetto molto importante per chi volesse aprire un’attività in Canada è quello di conoscere con attenzione l’economia canadese. Prima al mondo per produzione idroelettrica e per estrazione di materie dal territorio, vediamo quali sono i suoi principali indicatori macroeconomici, facendo riferimento al Static Canada, agenzia federale che redige studi statistici del paese.

Il C.E.T.A. e il …

Prima, però di trattare in modo esauriente alcuni dati dei maggiori settori produttivi, dobbiamo far presente che tra il Canada e l’Europa è stato firmato il CETA, un accordo commerciale che ridurrà del 98% i dazi tra i due territori e promuoverà scambi ed investimenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guida pratica C.E.T.A.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

… C.U.S.M.A.

Nel 1994 Canada, Messico e Stati Uniti hanno firmato il più grande accordo commerciale di libero scambio raggiungendo oltre un trilione di dollari di scambi trilaterali: Il NAFTA. Oggi tale accordo (in attesa della ratifica del parlamento canadese) è stato sostituito dal C.U.S.M.A.

Il mercato energetico

Detto della produzione idroelettrica e del potenziale estrattivo, diciamo subito che tale settore concorre con una percentuale di circa il 12% alla creazione del PIL totale.

I prodotti energetici estratti o ricavati direttamente da risorse naturali comprendono per il 45% il petrolio, il 33% gas naturale, il 6% il carbone ed in altre percentuali gas liquidi e energia nucleare.

Tali prodotti, logicamente vengono anche esportati, con gli Stati Uniti d’America e Gran Bretagna come primi importatori.

Il C.E.R. e le aziende più importanti

Ricordiamo che in materia di gas, petrolio, elettricità e di tutti i materiali che producono energia, esiste un’agenzia governativa, il C.E.R. (Canada Energy Regulator) che regola e fa applicare tutte le leggi del settore.

Tra le aziende più importanti che operano in questo macro settore abbiamo la Enbridge con oltre 10 mila dipendenti, la Hydro Quebec con circa 20 mila dipendenti, la Suncor Energy con oltre 13 mila dipendenti, l’Imperial Oil con oltre 5 mila dipendenti, la Canadian Natural Risorse con oltre 10 mila dipendenti e la Trans Canada Coorporation con oltre 7 mila dipendenti.

Il settore manufatturiero

All’interno del settore manifatturiero, quello della produzione di macchinari ed attrezzature, pone il Canada ai vertici mondiali. Una spinta a questo settore si è dovuta all’Innovation Superclaster Initiative che ha favorito, attraverso finanziamenti, la creazione di veri e propri grandi consorzi, che diventino leader mondiali.

Un esempio di superclusters finanziato è la NGen (Next Generation Manufactoring) che riunisce tutto il settore manifatturiero e della tecnologia e che insieme a gli altri cluster mette insieme circa 15 mila lavoratori.

Il settore dei trasporti

Con circa 500 aziende il Canada produce navi e imbarcazioni, locomotive con materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari e con l’80% destinato all’export. In particolare: il 49% riferito ai motori, il 23% a componenti di varia destinazione, il 12% ad attrezzature per l’atterraggio ed il 16% a produzioni per l’avionica.

Le aziende leader in questo settore sono la CMC Electronics con circa mille e cinquecento dipendenti e la Thales con 60 mila dipendenti. Con oltre il 20% della produzione di elicotteri civili a turbina e il 30% di piccoli motori, turbine a gas e carrelli di atterraggio, il Canada copre la richiesta complessiva del pianeta.

Mercato infrastrutture

Il modello di public-private partnership, in questo settore si sta aprendo sempre più strada e praticamente circa il 20% dei progetti infrastrutturali, è finanziato da aziende private. Grazie al CETA, il Canada ha allargato le gare d’appalto statali alle imprese europee in misura più ampia rispetto ad altri paesi. Questa situazione apertura riguarda anche le gare bandite a livello provinciale.

Nell’ambito del Piano Investing in Canada si prevedono investimenti nelle infrastrutture, per i prossimi otto anni, per oltre 50 miliardi di dollari canadesi.

I costi in generale

Oltre a quelli specifici per avviare un’attività in Canada, bisogna tenere in considerazione una serie di costi di base che possono influire sulla nostra attività.

Il costo della vita

Valutiamo ora gli indici statistici ed economici che ci consentono di fare un’analisi su quello che è il costo della vita in Canada. Come sempre faremo riferimento al data base più grande e più fornito del mondo Numbeo

Prima di tutto specifichiamo che il costo della vita nel paese canadese varia da zona a zona e da città a città. Ad esempio l’indice del costo della vita a Toronto è di 72,14, mentre ad Hamilton è 57,65 (è come se in Italia rapportassimo la città di Milano, 74 con quella di Palermo, 52). Ma vediamo ora il costo di alcuni prodotti e servizi di  base.

Tabella 2 – Costo prodotti/servizi in Canada

Prodotto/servizioPercentuale
Latte (1 Litro)1,60 euro circa
Uova (12)2,20 euro circa
Pasto due persone (tre portate)45 euro circa
Pane (1 Kg)3,80 euro circa
Carne rossa (1Kg)10 euro circa
Biglietto trasporti2,10 euro circa
Benzina (1 Litro)0,80 euro circa
Cinema9 euro circa
Internet50 euro circa
Palestra30 euro circa
Fonte: Numbeo

La distribuzione delle spese, in media, vede il 34% utilizzata per i generi alimentari, il 30% per l’affitto della casa, il 13% per ristoranti e il 10% per i trasporti.

Il costo del lavoro

Tratteremo imposte e contributi, per i lavoratori e per le imprese più avanti in un capitolo specifico, (quella parte che poi determina il cuneo fiscale) ora vediamo lo stipendio lordo sul territorio canadese.

Un cassiere può percepire sino a 900 euro al mese, mentre un insegnante circa 2.000 euro al mese, un recepstionist (una delle figure più richieste in questo periodo) può guadagnare circa 1.200 euro, mentre un ingegnere di software circa 3.000 euro mensili.

Come aprire un’attività in Canada

Per comprendere in pieno quali sono tutti i passaggi per aprire un’attività in Canada, cercheremo di elencare in modo preciso quali sono tutti gli iter e le procedure da seguire

Per le nostre informazioni abbiamo fatto riferimento al sito ufficiale del Governo del Canada (Canada.ca)

Passaggi

A prescindere dal tipo di attività che si decide di avviare bisogna sempre seguire queste procedure:

  1. Effettuare un business plan
  2. Scegliere un nome commerciale
  3. Registrare la propria attività presso il Governo
  4. Richiesta di permessi e licenze
  5. Verificare i vari finanziamenti

1.Fare un business plan

Scrivere un business plan, vuol dire pianificare i propri obiettivi,le strategie di base, il mercato da aggredire, ma vuol dire anche fornire alcune informazioni della ditta/società ( ad esempio squadra e layout aziendale).

2. Scegliere il nome dell’attività

Decidere un nome è importante e ricordati che sia semplice da ricordare e da pronunciare sia in francese che in inglese e che sia UNICO.

3. Registrare la propria attività presso le autorità

Per avviare la tua attività è necessaria la registrazione presso il Governo. Questa operazione dipende dal tipo di società che si decide di aprire:

3.1 per la ditta Individuale, la registrazione va effettuata presso le province ed i territori dove si intende aprire. Vedi tabella per gli indirizzi utili

Tabella 3 –Elenco pagine web per la registrazione – territorio

TerritorioIndirizzo web
AlbertaLink
British ColumbiaLink
ManitobaLink
New BrunswickLink
Territori del NordovestLink
Nuova ScoziaLink
NunavutLink
OntarioLink
Isola del Principe EdoardoLink
QuebecLink
SaskatchewanLink
YukonLink
Fonte: Canada.ca

3.2 per le incorporazioni bisogna distinguere a livello federale e a livello provinciale. Per la prima si attiva anche la registrazione dell’atto costitutivo, numero di affari federali, conto del programma di imposta sul erddito e la possibilità di registrarsio ad altri conti fiscali.

Per quelle a livello provinciale, bisogna registrarsi on – line ai propri territorio: Alberta, British Columbia, Manitoba, New Brunswick, Terranova e Labrador, Territori del Nordovest, nuova Scozia, Nunavut, Ontario, Isola del Principe Edoardo, Quebec, Saskatchewan, Yukon.

3.3 per le cooperative si necessità di una lettera di accompagnamo, lo statuto (modulo statuto cooperative), copia primo consiglio di amministrazione (Esempio modulo primo consiglio canada), nome e tassa di deposito (in genere 250 dollari per la costituzione).

4. Richiesta di permessi e licenze

Per le richieste di permessi e licenze bisogna far riferiemnto al proprio territorio ed al tipo di attività.

5. Ottenere finanziamenti per la propria attività in Canada

Anche in questo caso dipende dal territorio dove si andrà ad operare e vi consigliamo di consultare le agenzie provinciali per lo sviluppo del territorio per avere i dovuti finanziamenti:

Atlantic Canada Opportunities Agency ( ACOA )

Canada Sviluppo economico per le regioni del Quebec ( CED )

Agenzia canadese per lo sviluppo economico del Nord ( CanNor )

Agenzia federale di sviluppo economico per l’Ontario meridionale ( FedDev Ontario )

Iniziativa federale di sviluppo economico per l’Ontario del Nord ( FedNor )

Western Economic Diversification Canada ( WD )

Il sistema fiscale in Canada

Attraverso le norme che regolano il sistema fiscale cercheremo di vedere, quali sono  le tasse e i tributi che per chi decide di aprire un’attività in Canada, ed ha l’obbligo di saldare.

Persone fisiche

Abbiamo detto che il Canada è uno Stato federale con più province. In riferimento alle imposte sulle persone fisiche, quindi, bisogna sapere che è dovuta un’imposta federale, che poi sarebbe uguale per tutti, ed un’imposta provinciale, che varia a seconda, appunto, la provincia

L’imposta federale

È un’imposta personale crescente, legata al reddito ed è composta da un’aliquota che varia e da una parte fissa. Per comprendere meglio esponiamo nella tabella i dati:

Tabella 4 – Aliquote e parte fissa – Imposta federale in Canada – 2020

Reddito imponibile annualeAliquota Parte fissa
Fino a 31.000 euro circa15%0
Da 31.000 a 62.000 euro circa20,5%1.713 euro
Da 62.000 a 96.000 euro circa26%5.139 euro
Da 96.000 a 137.000 euro circa29%8.037 euro
Oltre i 137.000 euro circa33%13.541 euro
Fonte: Canada.ca

Inoltre abbiamo gli importi personali di base, gli importi del coniuge o del partner di diritto

Tabella 5 – Importi base coniuge o partner – Imposta federale in Canada – 2020

TerritorioIndirizzo web
Fino a 96.500 euro circa8.491 euro
Da 96.500 a 137.500 euro circa8.491 (Utile – 96.500)x(931/41.000)
Oltre 137.500 euro7.890 euro

L’imposta provinciale

Per l’imposta provinciale logicamente si fa riferimento a tutti i territori e per ognuno il calcolo è molto lungo e complicato: vi riportiamo un documento come esempio:

(Esempio Tassa provinciale)

IMPORTANTE: diversi redditi in Canada non sono tassati, come ad esempio le vincite da lotteria, indennizzi di un incidente o risarcimento civile di un reato, donazioni ed eredità, plusvalenze ricavate dalla vendita della prima casa, pensioni ed indennizzi per invalidità, infortunio o morte.

Persone giuridiche

Anche per le persone giuridiche, bisogna tener presente che il Canada essendo uno Stato Federale prevede imposte federali e provinciali:

Le tasse federali rispondono ad un’aliquota base del 38% del reddito imponibile ed il 28% dopo l’abbattimento delle imposte federali (che appunto è del 10%). A questo si aggiunge una riduzione fiscale generale del 13%, che trasforma l’aliquota fiscale netta al 15%

Come per le persone fisiche, anche per le persone giuridiche, le Province applicano un’imposta provinciale con due aliquote, una bassa ed una alta a seconda del reddito ammissibile per la detrazione e del limite aziendale.

 Tabella 6 – Aliquote provinciali alta e bassa- 2020

Reddito imponibile annualeAliquota Parte fissa
Terranova e Labrador

3%

15%

nuova Scozia

3%

16%

New Brunswick

2,5%

14%

Isola del Principe Edoardo

3,5%

16%

Ontario

3,5%

11,5%

Manitoba

0

12%

Saskatchewan

2%

12%

British Columbia

2%

12%

Nunavut

4%

12%

Territori del Nordovest

4%

11,5%

Yukon

2%

12%

Fonte: Canada.ca

 

L’imposta sul valore aggiunto (I.V.A)

Anche per l’imposta sul valore aggiunto, definita GTS (Goods and Service Tax), cè da fare una considerazione a livello federale e d a livello provinciale. Le due aliquote sono pari al 5% per la prima e si aggiunge un’imposta provinciale (PST) variabile dal 7 al 10%.

In alcuni territori le due aliquote sono state sostituite da una nuova imposta, l’HST (Harmonized Sales Tax), in un’unica aliquota.Tale aliquota è in vigore in Ontario (13%), New Brunswick, Newfoundland e Labrador, Nova Scotia, Prince Edward Island (15%).

Esempio docuemnto di accompagno (wrkngcp-eng)

Accise e tasse doganali

Nel caso decidiate di aprire un’attività in Canada che tratta l’import di alcuni prodotti, sappiate che logicamente, esistono delle accise. Ad esempio per gli alcolici con una gradazione al di sopra di 7 gradi, pagherete 0,20 centesimi di euro a litro.

Per il vino pagherete 13 centesimi di euro per una gradazione sino a 1,2 gradi per litro, 20 centesimi di euro per una gradazione sino a 7 gradi e 43 centesimi di euro per una gradazione oltre i 7 gradi.

Anche per la birra il meccanismo è più o meno lo stesso: 1,79 euro per ogni ettolitro di birra con una graduazione sino a 1,2 gradi, 10 euro per ogni ettolitro di birra con una gradazione tra i 1,2 e 2,5 gradi e 21 dollari circa, per un ettolitro con gradazione oltre i 2,5 gradi.

Le tariffa doganale si basano sul sistema armonizzato di descrizione e codificazione delle merci che è sviluppato e gestito dall’Organizzazione mondiale delle dogane (WCO ).

Dividendi

Una società che indica dividendi ammissibili rincorrono ad un’aliquota del 20% che in caso di elisione fiscale viene maggiorata di un altro 10%.

Conclusioni per chi vuole aprire un’attività in Canada

Il Canada è una democrazia solida, con una moneta tra le più usate nel mondo e con importanti accordi e ratifiche con diversi Paesi, in particolare il CETA, che fornirà maggiori opportunità alle imprese europee.

Il mercato è in continua crescita, sotto la spinta delle risorse primarie e del settore delle tecnologie con la creazione di clusters produttivi. Avere due lingue, francese ed inglese, molto usati e fluenti sul territorio, aiuta sicuramente il Canada ad essere Paese aperto e moderno

Vantaggi

  • Il mercato è in forte espansione
  • La moneta legale forte
  • La lingua (inglese e francese)
  • Per quanto concerne il sistema welfare è organizzato in modo eccelente
  • Ottimi sostegni e programmi di assistenza

Svantaggi

  • Il Costo della vita è medio alto
  • Il Sistema fiscale un po’ complicato
  • Per quanto riguarda il Clima in molte zone è avverso
  • Risulta complicata la compilazione eTa
  • C’è poca socialità

Indirizzi utili

Tabella 7 – Indirizzi utili Canada

IstituzioneIndirizzo e web
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ambasciate e consolati

 

Ambasciata d’Italia
Tel: (613) 232-2401
275 Slater Street, 21th floor
Fax: (613) 233-1484
Ottawa, Ontario K1P 5H9
ambital@italyincanada.com
Consolato Generale d’Italia
Tel: (514) 849-8351
3489 rue Drummond
Fax: (514) 499-9471
Montréal, Québec H3G 1X6
cgi@italconsul.montreal.qc.ca
Consolato Generale d’Italia
Tel: (416) 977-1566
136 Beverley St.
Fax: (416) 977-1119
Toronto, Ontario M5T 1Y5
CGToronto@toronto.italconsulate.org
Consolato Generale d’Italia
Tel: (604) 684-7288
1100-510 West Hastings St.
Fax: (604) 6854263
Vancouver, B.C. V6B 1L8
consolato@italianconsulate.bc.ca
 

 

 

 

Ministeri ed enti

Immigrazione e cittadinanza

https://www.cic.gc.ca/

Governo Canada

https://www.canada.ca/home.html

Statistica Canada

https://www.statcan.gc.ca/

Banca del Canada

https://www.bank-banque-canada.ca/

Risorse naturali

https://www.nrcan.gc.ca/

Fonte: Agenzia I.C.E.
Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About Cristian Liberti

Leggi Anche

aprire attività in repubblica ceca

Aprire Attività in Repubblica Ceca

In questo articolo vi spiegheremo tutto quello che c’è da sapere per chi volesse investire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *