Igino Accordini: Chi è? Perché tutti parlano del suo Amarone della Valpolicella?

Se si è intenditori di vino, ma anche semplici bevitori di un buon bicchiere è difficile non aver mai sentito parlare dell’Amarone Igino Accordini, senza dubbio uno dei migliori vini d’Italia.

A produrlo è l’Igino Accordini Winery, azienda a conduzione familiare che si occupa di produrre ed esportare i vini del territorio della Valpolicella fin dal 1821.

Chi è Igino Accordini?

Questa solida azienda, fiore all’occhiello del Made in Italy e apprezzata da estimatori in tutto il Mondo, è stata fondata da Igino Accordini.

Figlio di una famiglia di mezzadri da oltre cinque generazioni e reduce dalla seconda Guerra Mondiale aveva da sempre una grande passione per la zona della Valpolicella e le sue terre. All’inizio, l’idea di Igino Accordini era quella di produrre del vino destinato esclusivamente alla sua famiglia, ma negli anni, questa piccola realtà famigliare è diventata uno dei brand più richiesti in tutto il Mondo.

Oggi, l’Igino Accordini Winery è guidata da Guido Accordini, figlio di Igino Accordini, che insieme a sua moglie si occupa di gestire la Winery di famiglia che attualmente può contare su un’estensione di oltre 35 ettari di terreni. Negli anni, Guido Accordini e la moglie hanno dato vita a una cantina a porte aperte, punto di riferimeno per tanti appassionati bevitori di vino, dove degustare gli ottimi vini della loro produzione insieme a piatti firmati da chef stellati.

Guido Accordini, con una brillante carriera alle spalle che lo ha visto impegnato come direttore commerciale in Campari S.p.a, è diventato enologo seguendo le orme del padre per portare avanti la tradizione di famiglia iniziata nell’800. L’impegno, la professionalità, la passione per il lavoro e soprattutto l’amore per il suo territorio, quello della Valpolicella, ha portato l’Igino Accordini Winery ad avere un ruolo di rilievo nel panorama viticolo nazionale e internazionale.

La tradizione sostenibile della Igino Accordini Winery

Nonostante l’apertura all’innovazione, quest’azienda è rimasta legata alla tradizione di Igino Accordini e qui, l’una viene coltivata con il metodo tipico della zona, quello della pergola veronese che prevede un appassimento molto lento che impiega circa 5 mesi.

Proprio come allora, quando l’azienda era guidata dal padre di Guido e si estendeva su appena 3 ettari, oggi ogni coltivazione viene seguita con cura ed attenzione che si traduce anche nell’adozione di tecniche di coltivazione che siano davvero sostenibili per l’ambiente.

In primis, viene rispettata la morfologia del territorio per la coltivazione delle uve, mentre anche per l’irrigazione vengono preferiti impianti a goccia che ottimizzano i risultati evitando inutili sprechi d’acqua.

igino accordini vini

La tradizione e la passione per il territorio e il rispetto della natura si traduce anche nell’impiego di attrezzature innovative che permettono di minimizzare lo stress delle piante.  Anche i prodotti fitosanitari  impiegati sono quelli a basso impatto ambientale che consentono di eliminare solo gli agenti effettivamente nocivi.

I risultati di impegno, passione e amore per la natura e la Valpolicella non si sono fatti attendere e oggi l’Igino Accordini Winery è una delle migliori aziende vitivinicole. Sicuramente il prodotto di punta è l’Amarone, ma non è l’unica produzione degna di nota.

I vini della Igino Accordini Winery

Infatti, nelle cantine della Igino Accodini Winery sono presenti anche altri vini tipici della zona, come il Recioto, vino dolce del veronese, il Passito, un Valpolicella Classico, un Corvina Veronese, ma anche un Lugana, uno spumante Brut e la Grappa.

D’altronde questa terra, il cui nome Valpolicella sta a significare proprio “valle di tante cantine”, dal latino “Val polis cellae”, offre un clima mite con poche piogge ed un terreno calcareo, perfetto per la coltivazione della vite che qui si riproduce in modo generoso. Tra i pendii delle colline passano poi tanti torrenti, detti progni, che non solo rendono questa zona molto bella da vedere, con i suoi incantevoli paesaggi, ma anche perfetta per le varie cultivar autoctone.

Nella cantina di casa Accordini c’è una vasta selezione di vini, dai più classici come Augustus, un vino rosso raffinato, ma deciso,  a quelli decisamente pregiati e da collezione, come Le Bessole, una linea che viene prodotta solo con gli acini pienamente maturi e ed esclusivamente utilizzando uve autoctone con una buona tannicità.

Il Recioto, tipico del veronese, viene prodotto attraverso una precisa selezione delle uve, che vengono scelte quando sono ancora in fase di vegetazione. La raccolta è rigorosamente manuale e, dopo un appassimento su graticci e la prima fase di fermentazione, il vino viene messo in botti. Il risultato è un vino dolce, in cui si evincono sentori di vaniglia e fiori ed è perfetto per essere degustato con un cioccolato fondente.

Degno di nota è il Valpolicella Ripasso, un vino tradizionale che si ottiene ripassando il Valpolicella sulle vinacce utilizzate per l’Amarone e da qui prende il nome.  Le vinacce calde e ricche di zuccheri donano a questo vino un gusto particolare, ricco e speziato, in cui è possibile sentire appena la marmellata di more.

Il Valpolicella Ripasso può essere definito come uno dei vini nobili ed è uno stretto parente del più noto Amarone. Il suo gusto fruttato lo rendere un accompagnamento perfetto per la carne e i formaggi.

L’Amarone Igino Accordini, un vino DOCG anche in edizione limitata

L’Amarone Igino Accordini della Valpolicella non solo è una produzione tipica e DOCG, ma ha anche una storia molto particolare dato che, la sua scoperta, avvenuta per caso, è legata ad un aneddoto. Si narra, infatti, che un noto cantiniere della zona, Bertani, negli anni’40 dimenticò del vino lasciandolo fermentare eccessivamente a lungo. Inizialmente voleva ottenere il Recioto, altra produzione locale, ma al momento dell’assaggio, il gusto era decisamente diverso dal vino dolce che desiderava e definì “amarone” questa produzione nata per caso.

una bottiglia di amarone accordini

Come spesso accade, le scoperte avvenute per caso nascondono dei successi e, infatti, l’Amarone della Valpolicella è uno dei vini pregiati che conta tanti estimatori di tutto il Mondo. Non solo in Europa, ma anche negli Stati Uniti e in Asia la fama dell’Amarone di Igino Accordini ha conquistato il palato di chi ha avuto il piacere di assaggiare un bicchiere di questo vino dal sapore deciso e dal colore inconfondibile.

L’Amarone della Valpolicella è sicuramente uno dei prodotti che più degli altri tiene alta la bandiera della produzione enogastronomica veronese. Infatti, rappresenta circa l’85% della produzione vitivinicola locale. In un anno vengono prodotte oltre 1 milione di bottiglie, ma la sua richiesta è altissima tanto che, nonostante l’elevata tiratura, i produttori non riescono mai a soddisfare completamente la domanda.

L’Amarone Igino Accordini viene prodotto con la stessa passione e la dedizione che animava Igino Accordini tanti anni fa. Oggi, il procedimento rigoroso della sua produzione viene seguito da Guido Accordini, da sua moglie Liliana e da un team di esperti.

Oltre ad uve selezionate con attenzione e una produzione fatta come vuole la tradizione, la passione è un altro ingrediente che consente di ottenere uno dei migliori vini della Valpolicella in cui si fondono sapori sentori speziati.

Dopo la coltivazione delle uve e la rigorosa selezione, si procede con il processo di vinificazione a caldo e la successiva raffinazione che viene eseguita per 12 mesi. In questo tempo il vino rimane in tonnau e, prima di essere imbottigliato, viene conservato in appositi contenitori di acciaio.

Inoltre, l’Amarone Igino Accordini è prodotto anche in una edizione speciale a tiratura limitata. L’Amarone Riserva è una produzione esclusiva, che può essere realizzata solo in alcune annate, e si distingue per un gusto diverso, molto più deciso. Questo sapore ricco di carattere è dato dalla maggiore permanenza del vino in tonnau (24 mesi, praticamente il doppio del tempo richiesto per l’Amarone classico), ma anche dall’impiego solo di alcune parti delle vinacce, ovvero il cuore, la parte più ricca di sapore.

Chi ama i vini che offrono una grande struttura, troverà sicuramente soddisfazione nel degustare un Amarone Riserva. Questo vino viene prodotto solo in alcuni annate viene realizzato in edizioni limitate. Si tratta di un vino prezioso che viene imbottigliato in bottiglie numerate.

Al palato, questo Amarone Igino Accordini si distingue per il suo gusto decisamente avvolgente e strutturato mentre al naso presenta profumi di amarena, ciliegia e frutta rossa sotto spirito.

Sia nella versione classica che in quella a tiratura limitata, l’Amarone Igino Accordini è il protagonista indiscusso della Winery, gestita sempre dalla famiglia Accordini, dove è possibile degustarlo insieme a piatti prepararti dalle abili mani dei più famosi chef stellati.

Piatti di selvaggina, sapori decisi e forti, come formaggi stagionati e il tipico risotto sono gli abbinamenti perfetti.

Igino Accordini Winery, per gli appassionati di vino e non solo

Igino Accordini ha dato vita a molto di più di una semplice cantina. Infatti, oltre alla cantina originaria che è stata volutamente rinnovata, introducendo elementi moderni per rispondere alle esigenze commerciali e di brand image, ma senza stravolgere la tradizione, è presente anche un punto dedicato alla degustazione.

Nelle cantine della Winery targata Igino Accordini i classici barrique e i dettagli in legno vengono mescolati con sedute dalle linee moderne, eleganti e minimali, dove sedersi per degustare i vini della produzione di famiglia, tra cui l’immancabile Amarone Igino Accordini.

Anche se gli appassionati di vino troveranno la Winery una tappa assolutamente da non perdere, in questo ambiente confortevole, caldo ed accogliente, dove si respira l’atmosfera famigliare di casa Accordini, è possibile soddisfare il palato con piatti tipici della tradizione della Valpolicella, rivisti però dagli chef stellati che si alternano in cucina. Insomma, anche chi non ama particolarmente degustare un buon bicchiere, troverà qualcosa con cui deliziarsi.

La cantina è facile da raggiungere perché situata a San Pietro in Cariano, splendida località immersa nelle verdi colline veronesi, a pochi minuti da Verona. proprio qui, dal 1821, ha sede l’azienda Igino Accordini che oggi, dopo quasi due secoli, è un vero punto di riferimento per appassionati provenienti da tutto il Mondo.

La cantina della Igino Accorini Winery è aperta 365 giorni all’anno (dal lunedì al sabato, fino alle 17.30 e domenica su prenotazione), sia per la vendita diretta dei prodotti, ma anche per le degustazioni. Oltre ai piatti tipici è possibile fare una degustazione accompagnando i calici con salumi, formaggi e pasticceria secca tipici della zona, perfetti per scoprire i sapori della Valpolicella.

Un percorso di degustazione è dedicato ovviamente all’Amarone Igino Accordini in versione Riserva. Qui viene accompagnato anche da altri vini, come il Lugana, il Valpolicella Ripasso e il Passito, altra tipicità veneta. Gli altri due percorsi, invece, spaziano tra le due linee Le Bessole e Corvina e portano a scoprire altri vini oltre al sempre presente Amarone.

Si tratta di percorsi di degustazione della durata massima di due ore, riservati solitamente a due persone e che possono essere prenotati direttamente online. Nonostante i prodotti pregiati che vengono offerti, il prezzo è contenuto e va dai 30 ai 47 euro per la degustazione dei vini Riserva.

Il Wine Shop di Igino Accordini, ora anche online

Come accennato in precedenza, la cantina è anche aperta alla vendita diretta. Il Wine Shop, infatti, offre tutta la produzione firmata Igino Accordini.

Particolare attenzione viene dedicata al packaging, davvero speciale, un ottimo modo per esaltare le caratteristiche dei vini pregiati. Le confezioni dei vini Accordini Igino rappresentano un regalo elegante e ricercato da fare ai propri cari, agli estimatori del buon vino, ma anche a se stessi.

L’attenzione all’ambiente e l’amore per la natura si evince anche nella scelta dei materiali utilizzati per le confezioni, 100% eco-compatibili ed arricchiti con lavorazioni e dettagli pregiati.

Sono diverse le confezioni disponibili.

Tra le varie tipologie, molto apprezzata è la confezione che racchiude i formati speciali della cantina Igino Accordini, riservata però solo alle edizioni limitate ed alle Riserve. Per questi vini, come l’immancabile Amarone della Valpolicella, nei formati Magnum (1,5 litri), Jeroboam (5 litri) e Balthazar (12 litri) viene riservata una cassetta di legno in abete massello che va assolutamente prenotata con 4 mesi di anticipo.

Non mancano soluzioni più semplici,  come le cassette di legno che possono ospitare da 2 a 6 bottiglie della ricca selezione di vini Igino Accordini. Su richiesta è possibile avere una cassetta di legno anche per una sola bottiglia o scegliere un portabottiglie in carta pregiata.

Per ulteriori informazioni e per prenotare una visita alla Winery Igino Accordini si può visitare il sito ufficiale www.accordini.it

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 7 Media: 5]

About Piera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *