Migliori software ERP: elenco aggiornato 2022

Capire quali sono i migliori software ERP per gestire con successo la propria azienda non è semplice.

Questi software sono indispensabili nel mercato moderno, che corre veloce e che richiede reattività a quei business che vogliono continuare la loro corsa.

Rispondere con tempestività al mercato, però, non è semplice senza alcun aiuto da parte di un computer. Fortunatamente, esistono gli ERP, dei programmi studiati appositamente per rendere efficiente la gestione di un’azienda.

In questo articolo siamo andati a stilare una lista di quelli che, a parer nostro, sono i migliori software ERP.

Mettiti comodo e prenditi un po’ di tempo. Alla fine di questa lettura potresti aver scoperto un software ERP adatto al tuo business.

Cos’è un ERP

L’acronimo ERP sta per “Enterprise Resource Planning” (pianificazione delle risorse di impresa).

Questo termine va ad indicare tutti quei software che vanno ad integrare i numerosi processi di business di un’azienda e le varie funzioni aziendali.

Volendo parlare in maniera più semplice, un ERP è un software che gestisce attività aziendali come la contabilità, la gestione merci, la gestione dei rischi, attività di project management e così via. Se c’è un’attività ripetitiva e automatizzabile all’interno di un’azienda, quasi sicuramente esiste un software ERP che è in grado di svolgerla.

Avrai intuito, quindi, che gli ERP vanno a svolgere o a supportare lo svolgimento soprattutto di quelle attività che richiedono un ragionamento.

La diffusione su larga scala dei software ERP si è avuta nel corso degli anni ’90. Essi hanno permesso a moltissime aziende di informatizzarsi senza dover spendere cifre esorbitanti.

Una caratteristica fondamentale dei software ERP, infatti, è data proprio dal fatto che uno stesso software potrebbe rappresentare la soluzione ideale per aziende differenti. Su questo, però, torneremo tra qualche paragrafo.

Tra gli ambiti nei quali possiamo utilizzare un ERP troviamo:

  • contabilità
  • gestione del personale
  • gestione degli acquisti
  • controllo di gestione
  • gestione magazzini
  • gestione della produzione
  • pianificazione del fabbisogno dei materiali
  • gestione delle vendite
  • gestione della distribuzione
  • pianificazione e gestione dei progetti
  • gestione della manutenzione degli impianti
  • gestione degli asset

Questi, chiaramente, sono solo alcuni dei numerosi ambiti nei quali trovano applicazione questi potenti software pensati per le aziende.

Ora vediamo quali sono gli obiettivi che, in linea del tutto generale, un ERP dovrebbe conseguire.

Migliori software ERP sul mercato 1
Il concetto di ERP, se ben spiegato, è estremamente semplice.

Quali sono gli obiettivi di un ERP

In generale, un software ERP ha l’obiettivo di velocizzare i vari processi aziendali.

Volendo andare nello specifico, vediamo quali sono gli obiettivi che un software ERP dovrebbe conseguire:

  • Aumentare il controllo per quanto riguarda la gestione dell’azienda, riducendone al tempo stesso i costi. In pratica, rendere più efficiente la gestione di un’azienda.
  • Ridurre i rischi affrontati dall’azienda. Un ERP, attraverso l’integrità dei dati messi a sua disposizione, deve riuscire a ridurre il rischio di errori umani per tutti quei processi in cui viene impiegato.
  • Efficientamento del management aziendale, che grazie al supporto del software potrà prendere decisioni più velocemente, ma al tempo stesso facendo valutazioni più ponderate,
  • Miglioramento del coordinamento tra i vari settori dell’azienda, grazie al numero rilevante di informazioni alle quali potranno accedere tutti gli utenti che hanno a disposizione l’ERP.
  • Ottimizzazione della gestione delle risorse umane.
  • Soprattutto per quanto riguarda la gestione operativa dell’azienda, quella legata alla sua attività core, riduzione considerevole dei costi di gestione.

Questi elencati, chiaramente, sono solo alcuni degli obiettivi più importanti che deve conseguire un software ERP.

Altri obiettivi possono essere relativi ad attività secondarie svolte dalle aziende. Non è raro, ad esempio, trovare ERP che gestiscono gli investimenti in vari asset finanziari fatti dalle società.

I settori coperti dai vari ERP, ormai, sono davvero sterminati.

Che vantaggi ci offrono gli ERP

A questo punto avrai già intuito che tra i principali vantaggi offerti dagli ERP c’è l’efficientamento della gestione dell’impresa.

Un altro vantaggio è dato dalla visione di insieme che questi software ci permettono di avere sul nostro business. Essi, infatti, permettono di accedere ad una quantità molto grande di dati in maniera semplice e veloce, cosa non possibile in un’azienda non informatizzata.

Affidandoci a degli ERP, inoltre, riusciremo a risparmiare molto denaro. Far sviluppare un software esclusivamente per la nostra azienda, infatti, è decisamente più costoso rispetto a comprarne uno che soddisfa comunque le nostre esigenze, ma che si rivolge ad una platea di clienti più ampia.

Quali caratteristiche dovrebbe avere un ERP

Un buon sistema ERP dovrebbe avere alcune caratteristiche imprescindibili che ora ti elencheremo.

Innanzitutto, la sua struttura deve essere modulare. Ciò significa che l’ERP vede una suite principale alla quale poi vengono “agganciati” diversi moduli in base alle nostre esigenze.

Migliori software ERP sul mercato 2
Sintesi delle funzioni di un ERP.

Ad esempio, potrei iniziare a implementare un sistema ERP nella mia azienda partendo solo dal modulo di gestione delle vendite e aggiungendo successivamente gli altri. Questa soluzione è interessante per chi vuole informatizzare gradualmente la propria azienda senza dover spendere importi rilevanti in un sol colpo.

Questa divisione in moduli, come accennato, ci permette di sfruttare due strategie:

  • One shop stop“, che consiste nel comprare tutti i moduli da un unico produttore. Soluzione buona se si vuole risparmiare tempo e evitare casi di conflitto tra i moduli. Questa soluzione, però, non sempre ci permette di avere a disposizione i migliori moduli per ogni ambito della nostra azienda.
  • Best of breed“, che consiste nell’acquistare da produttori diversi quelli che sono i migliori moduli sul mercato. Questa strategia richiede una conoscenza più approfondita del mercato degli ERP e, a volte, vede entrare in conflitto tra loro alcuni moduli. Chi ha abbastanza esperienza, però, con questa strategia può ottenere risultati decisamente superiori rispetto alla tecnica one shop stop.

Ultimo elemento che caratterizza un sistema ERP è la presenza di un database centrale condiviso tra i vari ambiti dell’azienda. Esso è essenziale per permettere la facilità e la velocità di trasmissione delle informazioni all’interno dell’azienda.

Come scegliere un software ERP

Per scegliere un software ERP che faccia al caso tuo e del tuo business, devi valutare attentamente le esigenze che intendi soddisfare.

Se, ad esempio, hai un magazzino merci molto grande, probabilmente ti servirà un software ERP estremamente completo in questo ambito, mentre potresti poter risparmiare sui moduli dedicati agli investimenti finanziari.

Altra cosa che devi verificare è se il sistema che andrai ad installare richiede dei server fisici presenti nella tua azienda o se può essere utilizzato completamente in cloud.

È chiaro che la prima soluzione risulta più costosa e complicata dal punto di vista tecnico, ma probabilmente necessaria per chi non vuole esporre i propri dati all’esterno o avere una rete particolarmente efficace.

Altra cosa a cui stare attento è il mercato in cui si opera. Solitamente, gli ERP prodotti da piccoli sviluppatori presenti sul territorio in cui opera anche la nostra azienda riescono ad adattarsi meglio alle dinamiche non scritte di quello specifico mercato. Gli ERP sviluppati dai grandi player, invece, sono tendenzialmente più generalisti.

In linea generale, le licenze dei software ERP sono su base mensile. Non è raro, però, trovare soluzioni di pagamento alternative. Sta a te decidere quale soluzione sia più adatta al tuo business.

Attenzione ai costi nascosti

Una cosa alla quale devi stare attento quando scegli un certo ERP sono i costi nascosti.

Sia chiaro: non stiamo dicendo che le aziende che vendono ERP rifilino spese extra ai loro clienti senza che essi se ne accorgono.

Con “costi nascosti” ci riferiamo al fatto che installare ed utilizzare gli ERP sul mercato non è sempre semplice.

Alcuni ERP, ad esempio, non sono semplicissimi da implementare e richiedono la presenza di una figura professionale che si sappia occupare di questa cosa.

SAP, uno dei più famosi sistemi ERP in circolazione, ad esempio, ha visto la nascita di figure professionali che vengono assunte dalle aziende unicamente per gestire l’ERP e intervenire quando serve.

Moltissimi sistemi ERP funzionano secondo il paradigma SaaS. Praticamente possono essere usati in cloud.

Assumere una persona unicamente per gestire l’ERP aziendale, quindi, è uno dei costi nascosti.

Lo stesso vale per la formazione che si deve fare ai dipendenti per insegnargli come si usa l’ERP aziendale o un nuovo modulo in esso implementato.

La formazione costa sia in termini di professionisti ai quali rivolgersi per farla sia in termini di mancata produttività, dato che i dipendenti impiegheranno parte delle loro ore lavorative nella formazione.

Detto ciò, è chiaro che questi costi nascosti, spesso, vengono recuperati alla grande. Implementare bene un sistema ERP in azienda, infatti, permette di efficientare moltissime attività aziendali, facendoci risparmiare molto più di quanto andiamo a spendere.

Qual è la differenza tra ERP e software gestionale

Spesso le persone non capiscono la differenza tra sistema ERP e software gestionale.

Questa differenza non è assolutamente scontata. Agli occhi di un osservatore esterno, infatti, entrambe le soluzioni hanno l’obiettivo di ottimizzare la gestione dell’azienda.

I software gestionali a differenza degli ERP, però, tendono ad essere specifici per un singolo ambito dell’azienda e a non condividere i dati che hanno a disposizione con altri ambiti aziendali. In linea generale, inoltre, i software gestionali non sono personalizzabili o integrabili.

Gli ERP, invece, sono decisamente più personalizzabili grazie alla loro natura modulare e prevedono la presenza di un database comune, cosa importante in un’azienda che vuole correre veloce come il mercato.

In linea generale, inoltre, i costi nascosti dei software gestionali potrebbero risultare maggiori rispetto a quelli di un sistema ERP. Per gli ERP più famosi, infatti, si è in grado di prevedere quelli che saranno i costi extra rispetto al semplice acquisto dell’ERP. La galassia dei software gestionali, invece, è decisamente più ampia e prevedere con accuratezza quali spese dovremo affrontare tra assistenza, implementazione e formazione non è sempre semplice.

In estrema sintesi, un software gestionale si concentra solo su poche funzioni, mentre un sistema ERP su tutte le funzioni svolte all’interno di un’azienda.

Chiaramente, ogni azienda deve valutare le sue esigenze e capire se le conviene di più una suite ERP o un semplice software gestionale.

Generalmente, le imprese di piccolissime dimensioni si affidano ai software gestionali, mentre tutte le altre aziende a dei sistemi ERP.

Elenco dei migliori software ERP 2022

Stilare una classifica di quelli che sono i migliori ERP sul mercato non è semplice. La difficoltà sta nel fatto che non si può dire che un ERP è migliore di un altro senza scadere nel pressapochismo.

Ogni sistema ERP ha i suoi pro e i suoi contro ed è stato pensato per funzionare meglio con determinate realtà piuttosto che con altre. Ad esempio, può esserci un ERP perfetto per le PMI, ma inadatto ad una grande azienda.

Piuttosto che stilare una classifica con i migliori software ERP, quindi, abbiamo preferito stilare un elenco con quelli che consideriamo i migliori software ERP nei rispettivi settori.

Oracle NetSuite: miglior software ERP modulare

Parlare di ERP senza parlare di Oracle NetSuite sarebbe davvero un atto vergognoso.

Oracle, famosa anche per il linguaggio di programmazione Java, è una delle aziende informatiche più importanti al mondo.

Oracle
Logo di Oracle.

L’esperienza che Oracle può vantare nel mercato degli ERP è davvero invidiabile. Non è un caso se i suoi moduli ERP sono tra i più diffusi in assoluto.

Come molti sistemi ERP, anche quello offerto da Oracle si è spostato verso un’infrastruttura cloud. Ciò potrebbe far storcere il naso a chi vuole tenere i propri dati in un server aziendale, ma dobbiamo ammettere che Oracle è una garanzia quando si parla di tutela dei dati dei clienti. La paura di una soluzione cloud quando si parla del sistema ERP di Oracle, quindi, è immotivata.

Una delle caratteristiche dell’ERP di Oracle è la vastità di moduli a disposizione di chi lo utilizza. Tra i settori sui quali spaziano i moduli di Oracle troviamo:

  • Acquisti
  • Produzione
  • Gestione magazzino
  • Finanza
  • Gestione delle performance
  • Gestione del rischio

La scelta è davvero sterminata.

Oracle NetSuite è disponibile in oltre 24 lingue e offre anche una prova gratuita.

SAP Business One: la soluzione ideale per le piccole imprese

SAP è un altro nome gigantesco in ambito ERP. I suoi sistemi ERP e i moduli che offre sono conosciuti praticamente da tutti in ambito aziendale, tanto da vedere la nascita di figure professionali dedicate esclusivamente all’implementazione di SAP nelle aziende.

SAP
Logo di SAP.

Tra le varie soluzioni offerte da SAP per quanto riguarda gli ERP, oggi vogliamo analizzare Business One. Essa, a parer nostro, è una delle soluzioni migliori per le piccole imprese.

Business One, a differenza di molti altri ERP, consente l’installazione sia in cloud che on premise (su server fisici dell’azienda).

Il software dietro Business One sfrutta il machine learning e l’analisi predittiva, cosa che lo rende tra i più innovativi sul mercato.

Business One è usato soprattutto in:

  • contabilità
  • finanza
  • project management
  • produzione
  • acquisti

I moduli a disposizione dei clienti di SAP sono moltissimi e permettono di avere un ERP flessibile, utilizzabile ovunque e fatto su misura per te.

Sage 100cloud: ERP per la gestione delle PMI

L’ERP 100cloud offerto da Sage sembra pensato appositamente per le PMI.

In queste aziende, solitamente, la parte delle vendite e delle relazioni con il cliente è fondamentale. Grazie a 100cloud potremo dedicare più tempo proprio a ciò.

Il software, infatti, ci aiuterà nei seguenti aspetti

  • gestione preventivi
  • gestione fatture
  • informatizzazione dei documenti: dematerializzazione, archiviazione e invio
  • gestione acquisti
  • gestione inventario

Come tutti gli ERP, 100cloud permette di condividere la maggior parte dei dati, limitandone l’accesso in base al ruolo ricoperto da un dipendente.

Anche la soluzione ERP di Sage è in cloud. I server della piattaforma si trovano in Irlanda e nei Paesi Bassi e sino ad oggi si sono rivelati decisamente sicuri.

Sage non offre la stessa varietà di moduli offerti da altre società come Oracle e SAP, ma fornisce comunque tutto il necessario ad una piccola media impresa.

Panthera: ERP per chi opera per linea di business

Uno dei più interessanti ERP italiani lo troviamo in Panthera.

Gli ambiti in cui è possibile utilizzarlo sono:

  • gestione finanziaria
  • gestione acquisti
  • produzione
  • vendite
  • gestione clienti
  • logistica
  • sviluppo e progettazione
  • gestione della qualità
  • business intelligence
  • gestione documentale
  • workflow

Si tratta, quindi, di un ERP decisamente completo.

Panthera è distribuito come un software SaaS. Esso, quindi, è disponibile in cloud e non va installato su server locali.

Sulla pagina dell’ERP è possibile trovare delle soluzioni predefinite per determinati settori come l’edilizia, il commercio, il food, l’automotive e così via.

Questa è un’ulteriore prova della semplicità d’uso di Panthera.

Tale configurazione, inoltre, può risultare comoda per chi opera per linea di business e vuole delle soluzioni ottimizzate per ogni linea.

Zucchetti Gestionale 1: ERP per chi punta alla personalizzazione nella sua micro impresa

Zucchetti Gestionale 1 è la soluzione ERP adatta a quelle micro imprese che vogliono un elevato grado di personalizzazione.

Il suo punto di forza è la semplicità di utilizzo. Questo ERP, infatti, si concentra su quegli ambiti di base fondamentali per far funzionare un’impresa di piccole dimensioni:

  • contabilità e finanza
  • vendite e acquisti
  • logistica
  • utilità e produttività

Oltre a questi ambiti, vi sono dei moduli integrativi per la Business Intelligence, la gestione documentale e così via.

I moduli a nostra disposizione non sono tantissimi, ma sono tutti ben fatti, semplici da usare ed efficaci.

Acumatica: ottima soluzione per ERP in cloud

Tra i migliori software ERP troviamo anche Acumatica, che si dimostra una delle migliori soluzioni cloud del settore.

I suoi moduli ricoprono ogni ambito funzionale dell’azienda: dalla gestione finanziaria sino alla gestione dell’inventario, passando anche per il CRM.

Acumatica
Logo di Acumatica.

Tra le soluzioni specifiche offerte dalla piattaforma troviamo quelle rivolte ad industrie come l’edilizia, la logistica, la manifattura e il commercio al dettaglio.

Volendo, gli utenti possono installare Acumatica su un server dedicato, ma il nostro consiglio è di utilizzare la versione cloud del software, che costa poco e ci evita i problemi di installazione.

Syspro: ERP per le aziende manifatturiere

Una soluzione ottima per le aziende manifatturiere possiamo trovarla in Syspro.

Questo ERP, sviluppato basandosi sul mercato manifatturiero statunitense, supporta il controllo, l’integrazione e la sincronizzazione di tutti gli aspetti che riguardano il processo di manifattura.

Logo di Syspro.

Syspro è adatto sia a quei processi manifatturieri di durata breve che a quelli di durata estremamente lunga, risultando così la soluzione ideale per moltissime aziende del settore.

Menzione d’onore per le sue funzioni di tracciabilità, che riescono a seguire con precisione ogni singolo materiale sin da quando è allo stato grezzo fino ad arrivare al momento in cui esce dal ciclo produttivo.

Syspro è una soluzione quasi imprescindibile per le aziende manifatturiere in cerca di un ERP che gli permetta di gestire al meglio i materiali.

Epicor Kinetic: l’ERP cloud per le industrie manifatturiere

Un’altra soluzione interessante per l’industria manifatturiera la troviamo in Epicor Kinetic.

Epicor Kinetic è un ERP cloud, che può essere configurato davvero da chiunque dato che non richiede quasi nessuna linea di codice in fase di installazione.

Epicor
Logo di Epicor.

I moduli offerti da Epicor includono soluzioni per gli impiegati, per le operazioni di manifattura, la catena di rifornimento, la business intelligence, le risorse umane, la finanza, la gestione dei rischi e così via.

Il focus di questo ERP, quindi, è di sicuro sulla manifattura, ma senza rinunciare a strizzare l’occhio anche ad altri settori.

Infor Visual: l’ERP per chi vuole una gestione visuale delle informazioni

Come avrai intuito, per le PMI c’è davvero una vasta selezione di sistemi ERP. Tra di essi troviamo anche Infor Visual.

Il nome di questo ERP è legato al fatto che molte informazioni ci verranno fornite attraverso un’interfaccia estremamente semplice ed intuitiva, che punta molto sul far visualizzare in maniera efficace ed efficiente i dati.

Logo di Infor.

Anche Infor rientra nella categoria degli ERP forniti tramite cloud, soluzione diventata quasi lo standard del settore.

Infor offre moduli dedicati a finanza, logistica, manifattura e via dicendo.

Questo ERP mette a disposizione anche dei pacchetti già pronti per delle determinate industrie. Una soluzione del genere è utile a chi non vuole perdere la testa dietro l’installazione di vari moduli e vuole una soluzione chiavi in mano.

Conclusioni

Abbiamo visto quelli che sono i migliori software ERP sul mercato.

Una soluzione migliore in assoluto non esiste. Ogni singolo ERP può risultare ottimo per una certa azienda e pessimo per un’altra.

Il segreto per scegliere l’ERP che faccia al caso nostro è valutare bene le nostre personalissime esigenze e vedere quali delle soluzioni offerte dal mercato riesce a soddisfarle al meglio.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About Vincenzo Napolitano

Atletico, salutista, non procrastinatore, sensibile. Vincenzo Napolitano non è nulla di tutto ciò. Scrive cose di marketing (soprattutto digitale) per Notizie.Business.

Leggi Anche

registrazione marchio

Registrazione Marchio: Quanto Costa? Perchè è Necessario?

In questo articolo vedremo quanto è importante registrare il proprio marchio, quali possono essere i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *