Migliori Corrieri per e-Commerce (e loro Integrazioni)

Quali sono i migliori corrieri per le spedizioni eCommerce?

Quali corrieri si integrano meglio con le piattaforme E-Commerce?

Indice dei Contenuti

Migliori Corrieri Ecommerce

migliori corrieri ecommerce

In questo articolo forniamo una guida completa riguardo le spedizioni per eCommerce, toccando tutti i principali aspetti che lo riguardano. Ma soprattutto, ciò che riguarda la scelta dei migliori corrieri.

Del resto, seppur con quel ritardo che ci contraddistingue in fatto di novità tecnologiche, anche in Italia questa modalità di acquisto e vendita di beni e servizi sta prendendo piede. Spinta anche da eventi importati oltreoceano, come il Black Friday nella sua versione online, e il Black Monday.

Quest’ultimo come il Black Friday ma dedicato esclusivamente ai prodotti tecnologici.

Queste giornate dedicato agli acquisti online hanno avvicinato a questa modalità quanti non ne erano abituati. Facendo loro scoprire la comodità di acquistare senza muoversi di casa, scegliendo con comodità ciò che serve e ricevendolo a casa.

Certo, grossa parte lo ha fatto anche la diffusione dei device mobili. I tablet prima e gli smartphone poi (nonché i phablet, quelli che costituiscono una via di mezzo tra i due dispositivi). Che consentono di fare acquisti con pochi tap e sempre a portata di mano. Anche per monitorare la spedizione dell’acquisto.

Per chi ha attività in modalità e-Commerce, scegliere i corrieri giusti diventa fondamentale. Così da soddisfare appieno il cliente, garantendo la spedizione e l’arrivo nei tempi prestabiliti. Oltre alla sicurezza che quanto acquistato arrivi davvero a destinazione.

Dunque, in questa sede ci occuperemo proprio di questo. Di quali sono i migliori corrieri per le spedizioni e come i migliori corrieri si integrano con le principali piattaforme E-Commerce.

Attenzione: sempre in questo articolo ti parleremo di una soluzione tutto incluso e chiavi in mano per realizzare e gestire il tuo e-commerce (anche dal punto di vista della scelta dei corrieri e delle spedizioni) in totale tranquillità. Un tram di 9 professionisti in settori diversi si occuperà di tutto (dalle schede prodotti all’integrazione dei corrieri, dalla vendita su Amazon ed Ebay alla gestione dei profili Social, etc). Quindi se ancora non lo conosci corri su E-commerce Commando.

E-Commerce cos’è e come funziona

Prima di parlare dei migliori corrieri, vediamo cos’è l’E-Commerce e come funziona l’E-Commerce. Scritto anche eCommerce o e-Commerce, è traducibile in Commercio elettronico.

Si tratta quindi dell’attività di acquisto o di vendita in forma elettronica di prodotti o servizi mediante siti internet. Per i beni tangibili, la spedizione è affidata ai migliori corrieri con i quali la piattaforma in questione stabilisce un contratto.

Negli Usa, invece, comincia a prendere piede anche la spedizione tramite droni. Mentre si sta studiando anche la possibilità di usare mezzi automatizzati. Sebbene implichino una intelligenza artificiale importante per poter camminare in strada.

In Italia, invece, entrambe queste opzioni sono difficilmente applicabili per la normativa vigente. Ma non si esclude una futura introduzione, una volta che sono diventate tecnologie sicure.

In genere, i prodotti più in voga per gli acquisti in modalità E-Commerce includono libri (cresce anche il formato eBook), abbigliamento, accessori, smartphone, action figure. Mentre per quanto riguarda l’attivazione di servizi, troviamo abbonamenti telefonici, televisivi e legati alla musica.

Le attività eCommerce rientrano solitamente nelle seguenti modalità:

  • Vendite al dettaglio direttamente tramite sito web
  • Business-to-consumer (B2C) o consumer-to-consumer (C2C), si tratta di forniture online
  • Acquisto e vendita tramite business-to-business (B2B)
  • Servizi di raccolta e di utilizzo di dati demografici
  • Fidelizzazione di clienti tramite servizio email (Newsletter) e sms
  • Lancio di nuovi prodotti e servizi (il cosiddetto pretail)
  • Servizi di Exchange tra valute diverse e il cosiddetto trading purposes

eCommerce, numeri in Italia e nel Mondo

La scelta dei migliori corrieri riguarda anche noi italiani. Le prime forme di E-Commerce sono nate negli anni ’70 negli Usa. Il primo caso, alquanto curioso, risale al 1971. ARPANET è stato organizzato per vendere cannabis tra gli studenti dello Stanford Artificial Intelligence Laboratory e del Massachusetts Institute of Technology.

Questa prima forma di commercio online viene ritenuta “l’atto fondativo dell’E-Commerce” da John Markoff , le suo libro intitolato: “What the Dormouse Said“.



In una serie di passaggi durati mezzo secolo, siamo arrivati alle cifre di oggi. Con l’eCommerce che sfiora i 30mila  trilioni di dollari. Di cui la quasi totalità ($ 25.516 trilioni) collegati al business-to-business (B2B). Mentre quasi 4mila trilioni con il business-to-consumer (B2C).

E in Italia? Nel nostro Paese l’E-Commerce ha sfiorato nel 2019 i 32 miliardi di euro, cresciuto del 15% rispetto all’anno precedente. Con un valore aggiunto arrivato intorno ai 4 miliardi di euro.

Il prodotto più acquistato online è manco a dirlo lo smartphone, che costituisce 4 acquisti su 10. Basti pensare che nel 2018 era del 34 percento.

Gli acquisti eCommerce B2c di smartphone sfiora i 12,5 miliardi di euro. Praticamente costituendo un incremento del +33%.

Segue il desktop, che è però regredito dal 60% al 55%. Mentre il tablet si è ridotto di un punto percentuale: dal 6 al 5 percento.

In generale, è proprio L’Informatica & Elettronica il settore prediletto per gli acquisti online, con un +19% (5,3 miliardi di euro). Segue l’Abbigliamento (che fa registrare un +16%, per un valore complessivo di 3,3 miliardi di euro).

Infine, i settori potenzialmente più in crescita sono Arredamento & Home living, con un +30%. Segue il Food&Grocery, con un +42%.

Se hai un e-commerce ma vuoi ottenere più vendite oppure se hai intenzione di avviare un e-commerce da zero, sappi che la soluzione migliore per te è sicuramente E-commerce Commando.

Con E-commerce Commando avrai a disposizione un team di 9 professionisti (fra sviluppatori web, copywriters SEO, Social Media Manager, Fotografi, Modelli, etc) che si occuperanno giornalmente e a 360° del tuo progetto e per te:

  1. realizzeranno gratis (si hai capito bene, con E-commerce Commando non paghi la realizzazione del sito e-commerce) un e-commerce super-ottimizzato;
  2. ideeranno, scriveranno ed inseriranno le schede prodotto dei tuoi articoli con tecniche di scrittura finalizzate alla vendita;
  3. contestualmente alla realizzazione dell’e-commerce apriranno anche il tuo account su Amazon ed Ebay (in modo tale da sfruttare questi marketplace per vendere ulteriormente e fidelizzare il cliente);
  4. gestiranno le pagine dei tuoi Social (Instagram, Tik Tok, Youtube, etc);
  5. si occuperanno della scelta dei corrieri migliori per il tipo di prodotto che vendi;
  6. molto altro…

Quindi corri subito ad informarti su questa pagina: E-commerce Commando

Come scegliere migliori corrieri per E-commerce

Come scegliere i migliori corrieri per l’E-Commerce? Naturalmente, non esiste una risposta univoca a questa domanda. Ovvero, non possiamo decretare un “Winner is” definitivo. Dipende da ciò che vendiamo, verso quale destinazione, quali servizi vogliamo offrire a chi acquista i nostri prodotti, ecc.

Ogni corriere si presenta migliore per una caratteristica in particolare. Per esempio:

  • Peso e dimensioni del prodotto: ci sono migliori corrieri corrieri più adatti per trasportare prodotti pesanti e/o di grandi dimensioni e migliori corrieri più adatti per trasportare prodotti di piccola taglia e/o leggeri
  • Area geografica: ci sono migliori corrieri specializzati in una determinata area geografica circoscritta, per esempio, all’interno di una Regione. Ci sono poi quelli di respiro nazionale e i migliori corrieri che inviano prodotti all’estero. Finanche in un altro continente
  • Rapidità di spedizione: ci sono migliori corrieri più veloci di altri, ma dipende ovviamente dai due aspetti prima menzionati. Ossia la località e la dimensione e il peso del prodotto
  • Tracciabilità: alcuni migliori corrieri forniscono una tracciabilità (in gergo anglosassone definita (“shipment tracking“) del prodotto migliore di altri. Veloce e immediata, chiara, rispetto a chi invece presuppone più passaggi o non si aggiorna in real time
  • Disponibilità economica: dato che dagli anni ’90 anche il mercato dei migliori corrieri è diventato molto concorrenziale, ciò negli anni ha aperto a tante possibilità, per tutte le tasche. Quindi, nella scelta potrete fare anche i conti con le vostre reali possibilità. Restando però consapevoli del rischio di trovarvi, a fronte di tariffe basse, anche un servizio scadente
  • Gestione prodotti fragili: la scelta di un corriere deve anche dipendere dalla fragilità o meno del prodotto che vendiamo. Ci sono migliori corrieri che lavorano in modo parsimonioso, con delicatezza, garbo. Mentre altri, basandosi sulla velocità e quantità di consegna, sono più “materiali” e meno attenti. Pertanto, occorre stare attenti onde evitare di far recapitare prodotti danneggiati (si pensi a quelli in vetro o porcellana). In genere, quelli più attenti a maneggiare i pacchi, sono anche quelli che costano di più
  • Servizi aggiuntivi: si tratta di quei servizi che il corriere offre in più oltre alla spedizione, a volte gratis e a volte a prezzi vantaggiosi. Risulta importante poter scegliere un corriere che permetta di personalizzare la consegna in base alle esigenze del destinatario (poter per esempio stabilire un giorno e un orario di consegna); che permetta di assicurare la merce consegnata; di poter effettuare la cosiddetta “spedizione in triangolazione”; possibilità di pagare in contrassegno al momento della consegna (opzione che molti prediligono per evitarsi l’ansia di pagare qualcosa che non arriverà)

Certo, ci sono corrieri che si avvicinano alla perfezione. Ovvero, tendono ad eccellere un po’ in tutti i campi. Nel prossimo articolo, forniremo una lista quanto più esaustiva possibile.

Come già detto, la scelta del corriere per il proprio e-commerce è una valutazione delicata e molto meditata. Per questo ti consigliamo di richiedere una consulenza gratuita agli esperti di E-commerce Commando.

Migliori corrieri per E-Commerce quali sono

Quali sono i migliori corrieri per l’e-Commerce? Di seguito forniamo una lista quanto più completa possibile:

SpedireAdesso.com

Logo SpedireAdesso.com
Logo di SpedireAdesso.com

SpedireAdesso.com è uno dei migliori portali per chi ha bisogno di spedire pacchi, buste, pallet e simili in Italia, Europa e nel resto nel mondo.

Il portale si profila come un intermediario che mette in comunicazione chi vuole spedire con il corriere più adatto alle sue esigenze. SpedireAdesso.com, infatti, può vantare solidi legami di collaborazione e cooperazione con i più famosi e rinomati corrieri espressi presenti sul territorio italiano.

Tra questi corrieri ci sono:

  • SDA
  • BRT
  • TNT
  • UPS
  • Nexive

Il vantaggio principale di SpedireAdesso.com è che potremo fare tutta la procedura di ordinazione di una spedizione direttamente online, in maniera rapida e semplice. Il sito web di SpedireAdesso.com, infatti, offre uno strumento di programmazione della spedizione potente, ma al tempo stesso di facile utilizzo.

Tra gli altri vantaggi di SpedireAdesso.com troviamo:

  • Miglior prezzo garantito online
  • Assistenza online tempestiva e gratuita
  • Tracciabilità delle spedizioni

SpedireAdesso.com è la soluzione ideale anche per chi ha un e-commerce. Affidandoci a questo portale, infatti, sarà semplicissimo organizzare le spedizioni che dobbiamo fare!

Come accennato, SpedireAdesso.com permette di spedire buste, pacchi e pallet praticamente in tutta Europa. Inoltre, potremo far ritirare la merce direttamente a domicilio o presso uno dei tantissimi punti di ritiro presenti sul territorio italiano.

Come spedire con SpedireAdesso.com

Spedire con SpedireAdesso.com è estremamente semplice e può essere fatto seguendo i seguenti semplici passi:

  1. Compila il modulo per spedire completamente online
  2. Paga con carta di credito, PayPal o bonifico
  3. Stampa l’etichetta e la documentazione ricevute tramite email e applicale al pacco da spedire
  4. Aspetta il ritiro dei colli da parte del corriere, che ti raggiungerà il giorno stabilito
  5. Traccia la spedizione del tuo pacco completamente online

Come avrai capito, un modo più semplice di spedire online non esiste!

Inoltre, come abbiamo già accennato, SpedireAdesso.com garantisce il miglior prezzo online. Ciò vuol dire la spedizione dei pacchi del nostro e-commerce sarà economica, ma al tempo stesso di altissima qualità e rapida.

BRT (ex Bartolini)

Brt migliori corrieri

Bartolini è uno dei migliori corrieri più noti ed utilizzati in Italia. Chi di noi, almeno una volta, non ha visto per strada il furgone rosso fiammante di Bartolini?

Inizialmente è nato come corriere per collettame ma da oltre un quindicennio si dedica principalmente all’espresso.

Riguardo i costi, sebbene possiamo dire che presenti delle tariffe comunque competitive, in realtà pare che molto dipenda anche dal rappresentante che ti segue.

Quindi, dipende anche dalla nostra capacità di contrattare la tariffa migliore. Ed essendo dei venditori, non dovrebbe neppure esserci così difficile spuntarla.



Uno dei vantaggi di Brt è il fatto che spediscono ogni genere di prodotto. Anche consegnando al piano carichi particolarmente pesanti e voluminosi (per esempio una lavatrice, un frigorifero o un pianoforte).

Prevede altresì un servizio di assicurazione su orario di consegna, sebbene solamente in determinate località.

Riguardo il contrassegno, le modalità dipendono dalla filiale in questione. Ci sono quelle che non accettano contanti, altre che non accettano assegni (o solo quelli bancari, inviati via Fax, con tanto di documento di identità in allegato).

Ed ancora, alcune filiali per il contrassegno prevedono limiti di 500€, altri di mille euro.

Riguardo le giacenze, sono ovviamente a pagamento e costano intorno ai 10 euro giornalieri. Ai quali sommare pure un plus. Conviene comunque mettere in chiaro questi punti preventivamente, altrimenti a fine giacenza si rischia un salasso.

Bartolini prevede anche la possibilità di spedire all’estero. Ma occorre sapere che siamo di fronte a costi molto alti, dato che lo fa tramite dei partner.

Alcuni commercianti rammentano di aver subito anche furti o smarrimenti e in molti casi di non aver ricevuto rimborsi. Qualcuno parla addirittura di 4 casi su 6 senza alcun rimborso.

Altri criticano la poca cura della merce, dato che in molti tra i migliori corrieri effettuano una grossa mole di spedizioni. Ovviamente badando alla quantità più che alla qualità, visto che più consegne fanno, più guadagnano.

Alla luce di ciò, c’è infatti chi sconsiglia Bartolini per le spedizioni di merci delicate.

Altre critiche riguardano il software per l’ecommerce, che qualcuno definisce poco user-friendly e addirittura “incasinato“.

Non consegnano fuori orario, anche perché le filiali sono poche sul territorio.

Riguardo l’assistenza clienti, rispondono direttamente da ogni filiale. E ciò presenta i suoi vantaggi e svantaggi, dato che ogni filiale è efficiente in modo diverso. Ci sono filiali sempre pronte a rispondere, altre che non rispondono mai. Pertanto, non esiste uno standard nazionale.

La media è comunque buona, data la rapidità delle risposte e il loro essere risolutive. Naturalmente dipende anche molto dal venditore, che deve essere insistente e farsi rispettare per un servizio che sta pagando.

Riguardo i tempi di consegna, generalmente è di un 1 giorno lavorativo nella Penisola e 2/3 giorni lavorativi per le isole. Ma torniamo sempre al discorso della qualità delle filiali.

Ecco i servizi principali di BRT, entrambi però su gomma:

a) DPD group

Servizio previsto per i pacchi monocollo: il limite massimo è di 31,5 kg, lunghezza e perimetro tra i 175 e i 300 cm, tempi di consegna oltre i 2 giorni lavorativi.

b) Euro Express

Servizio destinato all’Europa, con consegna minimo di due giorni, dipende dal Paese di destinazione.

Non sono previsti limiti di colli, mentre le dimensioni non superano i 50 Kg, con grandezza di 2 metri cubi. 

BRT conviene?

Riassumento, Bartolini (ora BRT) si presenta come un corriere dalle tariffe competitive e dalla discreta velocità di consegna. Patisce un po’ i periodi di maggiore richiesta (come possono essere quelli natalizi o collegati ad eventi come i succitati Black Friday o Black Monday).

Sono poco delicati con i pacchi, quindi c’è chi sconsiglia di adoperarlo per prodotti più delicati.

SDA

migliori corrieri sda

Il corriere SDA rientra nell’universo dei servizi di Poste Italiane. Il servizio postale offerto dallo Stato, gradualmente profondamente cambiato dalla seconda metà anni ’90. Da quando sono entrati i privati e lo Stato ha mantenuto la Golden share.

Ciò è sicuramente un punto a suo favore. Non a caso, SDA si presenta molto rapido nelle consegne e pure alquanto capillare.

A fronte di un servizio molto efficiente, presenta pure il  vantaggio di prevedere tariffe molto vantaggiose.

Sono molto specializzati nella spedizione di prodotti leggeri e delicati. Presentando costi di spedizione molto inferiori a Poste italiane stessa.

Ovviamente, più si spedisce e più si risparmia. Per esempio, ci sono stati casi di venditori che con una media di 15-20 spedizioni al giorno, hanno pagato  4,50 euro + iva a pacco (di max 3 kg).

SDA non è però adeguato per consegne di merce pesante, a differenza di BRT (e qui rientriamo nel discorso fatto in precedenza). Mentre sono specializzati in pacchi di piccole dimensioni.

SDA presenta anche molti servizi, come:

  • consegne garantite entro determinati orari
  • possibilità di pagare in contrassegno
  • consegna al piano gratis
  • assicurazione sulle spedizioni
  • fermo deposito in posta
  • consegne anche fuori gli orari previsti

Per quanto riguarda le giacenze, esse diventano a pagamento ma solo dopo il terzo tentativo. Per evitare costi aggiuntivi, si potrebbe bloccare la consegna dopo il primo tentativo fallito e contattare direttamente il cliente per stabilire un giorno ed un orario.

Riguardo le spedizioni all’estero, lo fanno sempre tramite società partner. Tuttavia, con tariffe discrete sebbene a fronte di un servizio un po’ lento.

Sebbene siano maggiormente specializzati in spedizioni di piccoli pacchi, anche in questo caso ovviamente, lavorando a cottimo, si finisce per preferire la quantità alla qualità del servizio. Quindi non sono esclusi casi di scarsa attenzione nei confronti dei pacchi consegnati.

Rispetto a BRT, SDA viene meno criticata per i casi di furto o smarrimento. Che sono anche molto rari ed in genere pure rimborsati.

Registrati comunque casi di pacchi danneggiati e di problemi con spedizioni superiori ai 50 Kg.

Lamentele poi riguardano l’assistenza clienti, che presenta un numero di telefono nazionale. Viene richiesta un’alta mole di dati e vari passaggi. Quindi la risoluzione di un problema diventa complicata.

Presenta un software online mysda, che funziona molto bene. Calcolando i costi di spedizione e i servizi aggiuntivi in tempo reale. Integrato attraverso le API con tutti i sistemi e-commerce principali.

Le consegne sono molto rapide e capillari. In media un giorno lavorativo, anche nei periodi di maggiore domanda di spedizioni. Possibilità di pattuire orari particolari.

Il servizio principale offerto si chiama RoadEurope, grazie ad un sodalizio con Eurodis. Specializzato per consegnare pacchi e pallet. Il sodalizio è nato al fine di garantire le spedizioni in tutta Europa.

Numero illimitato di colli, mentre il peso massimo è di 70 Kg. Bancali previsti fino a 4 per spedizione.

La giacenza prevista è di massimo 10 giorni per averla gratuita, mentre prevede solamente due tentativi di consegna aggratis.

I Paesi raggiunti sono 36, grazie anche alla parnership con aziende locali dislocate tra i vari Stati.

SDA conviene?

Ricapitolando, SDA è uno dei migliori corrieri italiani che presenta il miglior rapporto qualità/prezzo. Offre tariffe alquanto economiche ma a fronte di una qualità di servizi discreta per rapidità e capillarità.

Specializzato nella consegna di piccoli pacchi, anche esso però pecca un po’ nella merce delicata.

GLS

gls siti migliori corrieri

GLS è un corriere che prevede un contratto di frachising con le sue filiali. In genere lavora con dipendenti e non “padrincini“, ma conta poche filiali, pur garantendo consegne entro le 24 ore lavorative.

Le tariffe previste sono discrete, sebbene non ai livelli della precedente SDA.

Riguardo i servizi offerti, prevedono:

  • contrassegno
  • consegne programmate
  • monitoraggio in real time
  • giacenza a pagamento

Certo, i servizi più particolari sono abbastanza alti, ma la gamma di quelli offerti resta tra le più alte sul mercato. Il software non è proprio impeccabile. giacenze a pagamento,

Maggiore cura per il cliente, gli autisti si dimostrano più gentili. Infondono tranquillità e calma rispetto alle compagnie precedenti.

L’assistenza clienti è affidata ad un numero a pagamento 199. Comunque efficiente anche per la sua natura non gratuita. Le filiali interagiscono bene, quindi si potrebbe anche aggirare il dover chiamare il numero nazionale.

Rispettati in genere i tempi di consegna, sebbene rispetto a SDA vada più in affanno durante i periodi critici. Come l’Estate o il periodo natalizio. Tuttavia, il ritardo non supera il giorno.

Ecco i servizi principali offerti:

a) GLS Parcel

Spedizione via camion, porta a porta, che copre più di 30 Paesi. Peso massimo per spedizione 50 kg.

b) Logistics

Servizio porta a porta per i Paesi europei, che prevede più colli o bancali, con peso e dimensioni illimitati.

c) Express

Spedizione porta a porta in tutto il Mondo. I tempi vanno da 1 a 2 giorni lavorativi per Europa e Usa. Mentre fino a 4 giorni per il resto del mondo.

GLS conviene?

Facendo un riepilogo anche per Gls, si mostra meno economico di SDA ma più di BRT. A fronte di un servizio leggermente migliorato. Peccato di minore capillarità. Assistenza clienti discreta nel suo complesso.

DHL

migliori corrieri

DHL è una società di livello internazionale, che utilizza anche gli aerei per le spedizioni e il personale è completamente dipendente.

Ciò naturalmente comporta un livello di prezzi molto più alto. Il ventaglio dei servizi è ampio, sebbene le tariffe non siano certo economiche.

Il software è estremamente user-friendly, integrato con le piattaforme più diffuse.

Discreta la velocità di spedizione, è presentano la comodità di fornire la documentazione necessaria per le vendite effettuate all’estero. Così da velocizzare le vendite laddove sia prevista una dogana.

I pacchi vengono trattati con maggiore cura, essendo gli autisti personale assunto. Assistenza clienti gentile e risolutiva. Oltretutto anche veloce.

Il Call center è a pagamento ed anche in virtù di ciò, molto efficiente.

Garantisce la puntualità e la rapidità della spedizione. Che avviene in una giornata lavorativa.

Ecco i principali servizi che offre:

a) DHL Economy select

Come si evince dal nome, è il servizio più economico di tutti. “Door to door“, consente di spedire colli singoli, multicolli e bancali. Entro il vecchio continente e con un peso massimo di 30 Kg.

b) DHL Same Day Sprintline

Servizio molto rapido, offerto su strada. Naturalmente, la rapidità della consegna si fa pagare, ma raggiunge capillarmente tutta l’Europa.

c) DHL Express WorldWide

E’ il servizio di respiro internazionale dell’azienda e consente di arrivare fino a 120 Paesi sparsi per il Globo.

d) DHL Express for Fashion

Molto interessante per chi vende prodotti di moda e beni di alto valore. Quindi particolarmente delicati.

Si divide in 2 rami: “Same Day” (delivery around the world tramite aereo) e “Envelope” (rapida consegna ma di documenti).

DHL conviene?

Siamo dinanzi ad un colosso internazionale delle spedizioni, quindi dobbiamo mettere in conto che pagheremo di più per i suoi servizi. Che comunque rasentano la perfezione. Anche in fase di assistenza clienti.

Pertanto, è un corriere che va utilizzato per spedizioni di merci alle quali teniamo particolarmente o se vendiamo prodotti molto delicati. Nonché per spedizioni all’estero. Va messo in conto che il servizio è più caro della media.

FedEx

fedex migliori corrieri

Come DHL, anche Fedex è un colosso internazionale delle spedizioni. Somiglia molto al precedente anche per il fatto che il personale sia dipendente, dispone di propri mezzi per la consegna.

Occorre però dire che non effettua consegne nazionali, ma solo estere. Quindi è adatto per chi vende i propri prodotti all’estero.

E sempre come DHL, siamo di fronte ad un corriere che si fa ben pagare per quanto offre. Ma le spedizioni sono rapide, anche quando effettuate in altri continenti. E c’è sempre gentilezza e professionalità.

I servizi offerti sono tantissimi, tra cui:

  • spedizioni assicurate
  • consegne a orari prestabiliti
  • contrassegni internazionali
  • servizio di sdoganamento anticipato per velocizzare le spedizioni

Per tracciare una spedizione, non è necessario andare sul sito. Basta anche inserirlo sulla barra di ricerca Google.

Il servizio è estremamente affidabile, mentre l’assistenza clienti molto efficiente. Fornisce sia un numero di telefono nazionale, sia quello delle filiali presso cui ci siamo rivolti.

Le spedizioni sono molto veloci. Generalmente 1 giorno di lavoro in quasi tutti i Paesi del Mondo. Il tempo di attesa più lungo è di massimo 3 giorni in quei Paesi un po’ più ostici per burocrazia o geolocalizzazione.

Ecco i servizi che offre:

a) Europe first

Il nome rievoca “American the first” di Donald Trump. Con la differenza che si riferisce al vecchio Continente, con consegna prevista entro la mattina successiva. Ovviamente, il servizio si fa pagare profumatamente.

b) Europe Economy

Servizio base su territorio europeo, con consegna tra due a cinque giorni lavorativi. Essendo meno rapido del precedente, prevede costi più bassi.

c) International Priority

Il servizio di shipment più veloce previsto dal corriere.

d) International Economy

Rispetto ai precedenti, è di respiro internazionale, quindi al di fuori dei confini europei.

Fedex conviene?

Fedex conviene per chi vende i propri prodotti tramite e-commerce all’estero. Ma soprattutto, per quei prodotti molto delicati e se vogliamo un servizio impeccabile.

Ciò ovviamente implica dover pagare anche molto di più rispetto alla media. Non effettua spedizioni all’interno del confine nazionale italiano.

UPS

migliori corrieri

UPS è un altro corriere eccellente, fornito di mezzi propri e personale composto da tutti dipendenti. 

Ciò, anche in questo caso, si fa pagare. Tuttavia, rispetto agli ultimi due, le tariffe sono leggermente inferiori e comunque elastiche.

La qualità dei servizi è comunque indiscutibile. Ottimo il monitoraggio, così come la geolocalizzazione. Interessante anche il servizio di messaggistica con aggiornamenti sulla spedizione.

La spedizione è molto curata, nessuno lamenta di merci danneggiate o rubate.

Riguardo l’assistenza clienti, prevede un Numero verde Nazionale. Inoltre, è possibile contattare il referente della filiale. Assistenza veloce, cortese e risolutiva.

I tempi di consegna sono molto rapidi. E in alcune grandi città prevedono addirittura la consegna entro il giorno stesso.

E’ anche un corriere di respiro internazionale, con consegne non oltre i 3 giorni lavorativi. Il tutto ben monitorato.

Ecco i principali servizi di Ups:

a) Standard

Servizio basico del corriere, prevede tempi di consegna allungati, ma, in compenso, costi più contenuti.

La differenza sta soprattutto nella modalità di trasporto, che avviene via camion. Mentre quella express tramite aerei. E ciò spiega la maggiore lentezza della consegna.

b) Express Saver

Si tratta di quello più economico previsto, insieme a Expedited. Si tratta di un ottimo compromesso tra tempi di spedizione buoni e prezzi contenuti.

c) Worldwide Express

La consegna della spedizione è prevista entro massimo tre giorni lavorativi. Naturalmente, variano in base alla destinazione. Prevede nel servizio fino a 3 tentativi di consegna.

UPS conviene?

Poniamoci la stessa domanda anche per questo corriere. Diciamo che siamo di fronte ad un ottimo corriere per qualità del servizio prodotto: gentilezza, premura, velocità. I costi sono al di sopra della media ma leggermente inferiori ad altri players dello stesso segmento.

Si consiglia soprattutto a chi punta alla rapidità delle consegne senza però rischiare che la merce consegnata arrivi poi danneggiata.

TNT

tnt spedizioni online

Con TNT siamo di fronte ad un’altra società di spedizioni molto rinomata.

Come altri migliori corrieri già visti, siamo di fronte ad un corriere con mezzi propri, consegne via aerea e personale assunto (anche se, come vedremo, in numero inferiore rispetto al passato).

Di origine olandese, negli anni ’90 ha inglobato il marchio italiano TraCo, al fine di irrompere anche nel nostro Paese.

Pur rimanendo un colosso, è uscito particolarmente malconcio dalla crisi economica del 2008. Tanto che nel 2013 ha dato il Via ad una profonda ristrutturazione. Con un imponente taglio di personale, puntando alla esternalizzazione del proprio servizio (alias cooperative e autisti padroncini).

Ciò ha portato anche ad un mutamento della policy riguardo le fees. Puntando di più al delivery low cost, quindi avvicinandosi alla tipologia di corriere stile BTN.

Pertanto, questo corriere è passato dal segmento medio degli anni ’90, a quello Top degli anni 2000 a quello low cost attuale.

Ciò però non ha ridotto la qualità dei suoi servizi e il servizio online resta ancora eccellente.

Anche l’assistenza clienti è discreta, sebbene il Numero nazionale costi molto se si chiama da cellulare.

Si mantiene anche veloce, una giornata lavorativa.

Ecco i principali servizi che prevede:

a) Express

Giusto compromesso tra tempi di consegna ragionevoli e costi non esorbitanti. Unico limite, raggiunge solo i Paesi che rientrano nell’Unione europea.

b) International Express Services

Si tratta del servizio basico dal punto di vista internazionale di TNT. Destinato per merci non oltre i 500 Kg o documenti. I Paesi raggiunti sono quasi 50.

c) Air Freight

Il servizio mediante il quale TNT spedisce merci di grandi dimensioni ma senza il carattere di urgenza. La velocità di consegna può essere personalizzata, mentre il costo varia in base alla grandezza del pacco e il paese di destinazione. 

d) Road Freight

Adatto per spedizioni di livello nazionale ed internazionale, per merci di grandi dimensioni da far viaggiare su strada.

TNT conviene?

TNT è uscito fortemente ridimensionato rispetto al periodo pre-crisi del 2008. Ciò nonostante, si mantiene comunque discreto. La politica dei tagli e il ridimensionamento ha comunque pagato in termini di qualità dei servizi. Rimasta comunque discreta.

Nexive

Nexive è nata inizialmente come alternativa a Poste italiane per il servizio raccomandate. Ma è cresciuta via via partendo dai piccoli colli.

Le tariffe non raggiungono quelle di SDA, ma si avvicinano più a BTN.

Tra i servizi più interessanti di Nexive troviamo:

  • fermo deposito
  • ritiro in sede
  • contrassegno
  • avviso di consegna via email
  • capillarità territoriale

Essendosi specializzati nella consegna di pacchi dalle dimensioni ridotte, si mostrano per certi versi anche migliori di SDA.

Il personale è dotato di mezzi dalle dimensioni ridotte (motorini o autovetture di piccole dimensioni) e ciò fa sì che abbiano maggiore cura per i pacchi consegnati.

L’assistenza clienti presenta un numero unico con prefisso di Milano, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Nonché di un Form da compilare sul sito.

La velocità delle spedizioni è sostanzialmente ottima, dato che si occupa di pacchi dalle dimensioni ridotte o di raccomandate. E che i vettori si muovano, come detto, con mezzi di ridotte dimensioni. Solitamente la spedizione arriva in entro tre giorni.

Nexive conviene?

Stiamo parlando di un correre che punta a fare da concorrenza soprattutto a Poste Italiane e alla sua affiliata SDA, specie per quanto concerne la consegna di pacchi dalle piccole dimensioni e raccomandate.

Ciò li porta anche ad una maggiore cura delle spedizioni, sebbene i tempi di consegna non siano proprio rapidissimi.

Fercam

fercam

Siamo di fronte ad una società praticamente di logistica. Ciò significa che sono specializzati soprattutto in stoccaggio delle merci, ma non disdegnando le consegne. Le quali però non si mostra particolarmente rapida. Consigliabile soprattutto per chi vende prodotti dalle dimensioni elevate e non può permettersi di spendere grosse cifre.

Le tariffe sono molto accattivanti, anche a fronte di quanto detto sulla rapidità delle consegne. Che arriva fino a 5 giorni lavorativi.

Non offre molti servizi, soprattutto di logistica e di trasporto. Peraltro non sono pochi i venditori che hanno da ridire sulla cura delle loro consegne.

Anche l’assistenza clienti lascia un po’ a desiderare riguardo la rapidità di risposta e di risoluzione del problema.

Fercam conviene?

Fercam è una società da considerare solo per spedizioni di prodotti dai grandi volumi e peso. Però rispetto a BTN, che ha come detto tra i suoi punti di forza questa tipologia di spedizione, ha tempi di consegna più lunghi. Sebbene presenti tariffe più basse.

Insomma, consigliato a chi deve spedire merci di grandi dimensioni ma non ha particolari possibilità economiche.

Artoni

artoni e-commerce

Artoni è un altro tra i migliori corrieri che vorrebbe fare concorrenza a Bartolini. Dal punto di vista delle tariffe, ci riesce alla grande, dato che alcuni venditori parlano di un prezzo ridotto di un terzo rispetto a BRT. Soprattutto per merci di grandi dimensioni.

Offre pochi servizi e tra l’altro neanche impeccabili. C’è chi lamenta di spedizioni andate a male, sempre. Con le merci arrivate difettate.

L’assistenza clienti è molto rapida nel rispondere, un po’ meno nel risolvere il problema che gli poni.

Le consegne non sono molto rapide, in media 3 giorni lavorativi. Poi dipende dalle dimensioni della merce.

Artoni conviene?

Questo corriere conviene soprattutto se si devono spedire merci di grandi dimensioni, ma non si hanno particolari possibilità economiche. Il rischio è di avere un servizio molto ridotto rispetto ad altri concorrenti.

DMM Network

DMM Network è un corriere che opera soprattutto nell’area nord di Milano. Le tariffe sono molto vantaggiose, per esempio su un collo di massimo 5 kg, chiedono 4 euro + IVA. Qualcosa di più ovviamente per le isole.

I servizi offerti sono pochi e anche poco curati.

Anche le spedizioni registrano tanto malcontento. Spesso occorre anche fare molti solleciti.

L’assistenza clienti lascia molto a desiderare, sia nella rapidità di risposta, sia di risoluzione del problema.

Riguardo i tempi di consegna, se la spedizione avviene a Milano o nelle principali città settentrionali, parliamo di 1-2 giorni lavorativi.

Per il resto d’Italia, invece parliamo di un range temporale tra 3 e 5 giorni. Tuttavia, c’è chi si è lamentato di consegne avvenute in 10 giorni o addirittura 2 settimane.

DMM Network conviene?

Questo corriere conviene per chi ha poche possibilità economiche e ha la propria attività a Milano. Ma non solo, che punta ad una clientela soprattutto milanese o al massimo settentrionale. Potrebbe avere infatti non pochi problemi per spedizioni nel Centro e ancora peggio verso Sud ed isole.

Spediamo.it

Spediamo.it non è un vero e proprio corriere, ma si pone come ponte tra chi deve spedire e i corrieri stessi. Guadagna in base alla differenza tra la tariffa pattuita e il prezzo finale che l’utente ha effettivamente pagato.

Le tariffe sono buone, ma conviene usarlo quando si effettuano poche spedizioni.

I servizi sono quelli offerti da SDA, c’è però chi lamenta cambi di tariffe improvvise, senza preavvisare, contrassegni incassati dopo vari solleciti.

Molte lamentele riguardano anche l’assistenza clienti. Che occorre sollecitare spesso.

I tempi di consegna sono di un paio di giorni lavorativi, dato che prenotano i ritiri il giorno successivo. Quindi un giorno si perde così.

Spediamo conviene?

Molti utenti parlano di un servizio peggiorato negli anni, sebbene il sito sia estremamente user-friendly. Quindi può essere molto utile per chi si affaccia per la prima volta nell’e-commerce.

Hermes

hermes spedisci e-commerce

Hermes è una azienda di origine tedesca più recente rispetto a tante fino ad ora menzionate.

Le tariffe si mostrano competitive e convenienti, come servizi paventano come punto di forza le spedizioni in tutto il Vecchio continente.

Molti si lamentano però della scarsa affidabilità, con merci arrivate danneggiate.

L’assistenza clienti è rapida nelle risposte, meno nel risolvere i problemi.

I tempi di consegna rientrano nella media del settore.

Hermes conviene?

Rispetto ad altri corrieri visti in precedenza, sembra porsi qualche gradino in meno.

Spediscionline.it

spediscionline

Si tratta di una piattaforma che offre la possibilità di scegliere tra i migliori corrieri ai prezzi più bassi. Sia per spedizioni nazionali che internazionali.

Ecco i servizi che offre questo sito:

  • spedizioni in contrassegno
  • sconti fedeltà per quanti effettuano più spedizioni
  • ritiro merce a domicilio o in azienda
  • spedizioni multiple
  • consegne in tutti i Paesi
  • assistenza clienti tramite chat, mail o telefono

Ciò che viene chiesto all’imprenditore ecommerce è di imballare i colli, poi sarà il corriere a ritirarli al giorno ed orario indicato.

SpedireBest.it

spedirebest

Altro servizio che si occupa di offrire una comparazione tra i migliori corrieri. Sarà possibile gestire le spedizioni con i seguenti servizi:

  • comparare i prezzi dei migliori corrieri che operano sul territorio nazionale
  • offrire le migliori tariffe più vantaggiose per spedire pacchi, buste e valigie
  • ritiro a domicilio o presso l’ufficio della merce
  • consegne garantite entro 1 o 2 giorni lavorativi, fino a 3 per la consegna nelle isole
  • spedizioni sia di tipo singolo che multiplo
  • contrassegno (pagamento alla consegna)
  • assistenza clienti via chat, social, mail o telefono

Come stipulare un contratto con migliori corrieri per E-Commerce

Il primo passo è riuscire a strappare un contratto conveniente con un corriere. Dato che la nostra attività prevede molte spedizioni e quindi tariffe troppo elevate rischiano di essere un costo gravoso.

Certo, inizialmente sarà un po’ difficile ottenere subito un contratto conveniente. Ma i migliori corrieri tendono a fidelizzare i clienti e-commerce col tempo, man mano che la collaborazione si fa più prolifica.

Come in tutte le contrattazioni, bisogna anche sapersi porre con la controparte. Non mostrarsi debole, impreparata, alle prime armi. Anche quando lo si è davvero.

Per esempio, una strategia potrebbe essere fare un conto approssimativo di quante spedizioni pensiamo di fare in un anno. E di arrotondarle per eccesso, così da dare al corriere una impressione di un commercio molto attivo.

Meglio sempre contattare più corrieri per avere più preventivi. Data l’alta concorrenza che c’è, è meglio sfruttarla.

Occhio poi alle voci extra nel contratto, come:

  • Il supplemento Carburante (chiamato in gergo anglosassone Fuel Surcharge)
  • Le spese di giacenza (quanti giorni sono gratuiti e quanto costano quelli a pagamento)
  • Quanto costa la telefonata al cliente quando si effettua la consegna
  • Quanto costa il servizio di Contrassegno
  • Quanto costa la consegna al piano
  • Quali assicurazioni prevede e quanto costano

Purtroppo per il venditore e-commerce, queste voci rappresentano quei costi che gravano di più, in quanto variabili e non presi sovente in considerazione al momento della stipula.

Vediamo meglio di seguito alcuni in modo più approfondito.

Supplemento carburante

Per esempio, il Supplemento carburante è una percentuale che un corriere applica su tutte le spedizioni che effettua. Generalmente dello o,50%.

Appuntamento telefonico

Anche l’appuntamento telefonico ha un costo, quando il destinatario preferisce concordare un orario su appuntamento. Mancando per buona parte della giornata da casa.

Consegna a piano

Oppure la consegna al piano, significa che il corriere sale fino a sopra per portarla. Del resto, è tenuto a scaricarla a bordo camion. Quindi anche portarla nell’androne del palazzo e consegnarla a mano al destinatario rappresenta un costo aggiuntivo.

Referente di zona

Quando stipuli un contratto con un corriere, ti interfaccerai con un referente di zona. Con lui potrai chiedere chiarimenti o lagnarti in caso di disservizi.

Per esempio: merce consegnata danneggiata, ritardi nelle spedizioni, assistenza clienti scarsa, vettori scorbutici, ecc.

Ovviamente, più effettui spedizioni e più avrai voce grossa. Un piccolo commerciante online (alias, chi effettua poche spedizioni) sarà meno ascoltato di un importante negozio.

Spedire con più corrieri

Devi poi sapere che il contratto con un corriere, non è un contratto di esclusiva. Ciò significa che puoi stipulare più contratti. Ed è ciò che conviene fare.

Come visto, ci sono corrieri che lavorano meglio in territori circoscritti (determinate province o regioni). Altri che lavorano meglio nell’arco del territorio nazionale. Altri corrieri adatti per spedizioni in Europa. Ed altri ancora, per spedizioni a livello internazionale.

Dipenderà sempre dalle tue esigenze e possibilità economiche. Col tempo, assumerai anche maggiore capacità contrattuale e di confronto tra le tariffe.

Software per gestire dati spedizione

Occorre che il corriere ci metta in condizione di scambiare i dati in modo automatizzato. Per esempio, l’invio e ricezione di documenti di trasporto, il tracking number, i dati relativi alla consegna, e così via.

Buona parte dei corrieri prevedono un software ben fatto, anche per dati più complessi ed incrociati. Con gli autisti dotati di palmare.

La tecnologia aiuta a risparmiare tempo e denaro. Stop a telefonate, bolle cartacee e così via.

Assicurazione

L’assicurazione è un altro aspetto da valutare. Per esempio, quella che copre tutti i rischi (definita All risk) può venirti a costare lo 0,20% (valore medio) sul valore assicurato.

Ci sono anche assicurazioni esterne sui trasporti, ma occorre valutare i costi accessori e la franchigia.

Occhio poi ai tempi previsti per ottenere i rimborsi.

Qualità e resistenza del pacco

Importante è anche il pacco, che contiene e protegge la merce. Molti feedback negativi riguardano i prodotti arrivati danneggiati.

Inoltre, un pacco deve essere anche difficilmente apribile, in quanto è capitato che venissero aperti, il contenuto rubato e poi richiusi.

Quindi, la qualità del pacco non deve riguardare solo prodotti fragili o di lusso, ma tutti i tipi di prodotti. Anche perché, se si vende su colossi eCommerce come Amazon o eBay, ottenere un giudizio negativo pesa molto sulla propria attività. E fa media.

Anche una merce di pochi euro va spedita con cura. Perché l’utente che l’ha acquistato pure peserà sulla vostra valutazione.

Non solo, in futuro potrebbe acquistare altri prodotti più costosi e numerosi, ma non sceglierà voi.

Se vuoi avere una soluzione chiavi in mano e che ti permette di avere la possibilità di scegliere fra decine di corrieri (senza essere vincolato da contratti) dai un’occhiata a questa pagina: E-Commerce Commando

Come ridurre costi di spedizione del tuo E-Commerce

La scelta del corriere per le spedizioni è molto importante anche per ridurre i costi della propria attività. Oltre alla reputazione che comporta una spedizione nei tempi stabiliti, fatta con cortesia e senza che il prodotto recapitato sia danneggiato.

I costi collegati alla spedizione riguardano soprattutto:

  • la tariffa: il costo al netto di tutti gli eventuali servizi aggiuntivi, collegati al peso e alle dimensioni del pacco
  • la gestione del magazzino per le giacenze: quanti giorni di giacenza sono gratuiti e dopo quanti si inizia a pagare e quando
  • la logistica: dove si trovano le filiali fisiche
  • il confezionamento dei pacchi: con quale cura sono realizzati i pacchi
  • software per la gestione automatizzata degli ordini, per risparmiare non solo denaro, ma anche tempo

Il costo della spedizione è fondamentale per la scelta di un consumatore. Secondo una ricerca di Netcomm, più della metà degli utenti rinuncia ai prodotti messi nel carrello virtuale quando all’ultimo step vede quando andrà a pagare (il 56%).

Mentre 4 utenti su 10 rinunciano per i tempi di consegna troppo lenti.

Pertanto, scegliere un corriere più lento della media o più costoso della media influisce molto sul successo della vostra attività e-commerce.

Ovviamente, la riduzione dei costi di spedizione dei migliori corrieri non deve andare ad inficiare la qualità di quanto offriamo. Dobbiamo sempre cercare il giusto compromesso tra prezzo e qualità.

Perché ridurre i costi del corriere èimportante? Per evitare che i prodotti siano rimossi dal carrello. Come quando nella realtà riponiamo dei prodotti in un carrello, ma prima di arrivare alla cassa per pagare decidiamo di abbandonarlo perché ci siamo accorti che ci costerebbe troppo, così gli utenti rimuovo i prodotti dal carrello virtuale perché il costo finale è troppo alto.

E, come visto, più della metà di questa scelta deriva da costi di spedizione troppo alti.

Dunque, come ridurre i costi della spedizione della merce per il nostro E-Commerce? E’ possibile fare leva su tre voci:

  • Cercare di contrattare le tariffe quando si sigla il contratto che avvia il rapporto di collaborazione tra te e il corriere
  • Comprendere quali siano le spese di imballaggio previste
  • Valutare quanto costano i servizi aggiuntivi e selezionare quelli che più ci interessano
  • Scegliere più di uno tra i migliori corrieri che offrano servizi a prezzo vantaggioso su aspetti diversi (come quando si fa la spesa acquistando più cose in supermercati diversi)

Migliori corrieri più economici per E-Commerce

Quali sono i corrieri più economici da scegliere per la propria attività di e-commerce?

Abbiamo detto in precedenza che ogni corriere ha propri pregi e difetti. E’ specializzato in qualche aspetto in particolare e più conveniente su certi servizi.

Rimandando per un approfondimento al paragrafo precedente dedicato ai migliori corrieri in modo più dettagliato, qui citiamo in breve gli aspetti più economici dei più importanti:

  • SDA: corriere collegato a Poste Italiane risulta molto vantaggioso per le spedizioni standard e non urgenti
  • BRT: ex Bartolini, è forse il più vantaggioso per consegnare prodotti di grandi volumi in tempi rapidi
  • TNT: offre servizi diversificati e flessibili per la consegna, a fronte di un tariffario di fascia media
  • DHL: specializzato in consegne internazionali, conviene soprattutto quando occorre spedire all’estero in tempi rapidi. Dati i costi sopra la media, non conviene per spedizioni in Italia
  • UPS: altro corriere di livello internazionale, vale lo stesso discorso fatto per DHL. Sebbene, rispetto al precedente, sia ancora più costoso e quindi da scegliere quando dobbiamo inviare un prodotto delicato all’estero e pure in tempi veloci
  • Nexive: con le sue 1700 filiali, è molto indicato per spedire pacchi di piccole dimensioni
  • Spedire.com: è un servizio collegato a SDA, Nexive e UPS. Il quale permette di trovare la tariffa più adatta alle proprie esigenze tra questi vettori

Strategie per migliorare servizio spedizione E-Commerce

Abbiamo visto fino ad ora che il costo delle spedizioni è una voce irrinunciabile per chi opera online tramite eCommerce. Quindi, ciò che resta fare è trovare il corriere a cui affidiamo la nostra merce più conveniente possibile. Le alternative, come visto, non mancano.

Altre indagini hanno rivelato che un utente su 4 preferisce spedizioni più lente purché possano risparmiare. Quindi non dobbiamo per forza sforzarci di offrire spedizioni rapidissime se poi la merce arriva danneggiata o il corriere effettua consegne in orari scomodi nei quali il destinatario non è reperibile.

Inoltre, è sempre bene dare una sicurezza al compratore, per esempio fornendo un numero di telefono fisso a cui rivolgersi in caso di problemi. Spesso molti tra i migliori corrieri non lo forniscono, preferendo far compilare dei Form ai quali poi non rispondono mai.

Almeno potremmo fornire il nostro numero, per ricevere i loro sfoghi e seguirli passo passo nelle problematiche. Quanto meno, l’acquirente non si sentirà abbandonato e in odore di truffa. E premierà il nostro impegno da venditori.

Del resto, risulta che circa 1 utente su 10 rinunci ad un acquisto poiché si sente poco sicuro.

Fermo restando che il costo della spedizione è una voce irrinunciabile, è però anche possibile cercare di rendere accattivante il servizio di spedizione. Per esempio, facendolo sparire “magicamente” sul conto finale del carrello. Come? Le strategie possibili sono due:

Offrire la spedizione gratuita

In tal caso, potremmo assorbire il costo della spedizione includendolo nel prezzo della merce. Ciò implicherà ovviamente aumentare leggermente il costo della merce che vendiamo. Ma se riusciamo ad ammortizzare il costo di tutte le spedizioni, riusciremo ad aumentare le vendite.

Mettiamo caso che vendiamo un jeans a 10 euro. Mentre il costo per spedirlo è di 5 euro. Quindi, una volta selezionato, sul carrello ci apparirà:

Jeans 10 euro +

Spedizione 5 euro =

Costo finale 15 euro

Potremmo invece stabilire il prezzo del Jeans direttamente a 15 euro, dicendo che offriamo la spedizione gratuita. Oppure, potremmo anche abbassare un po’ il prezzo del Jeans, per esempio a 8 euro (se non addirittura a 7), e sommare sempre quello della spedizione a 5 euro.

Arriveremo così ad un prezzo finale di 13 o 12 euro, con spedizione inclusa. Che apparirà psicologicamente più conveniente della concorrenza che farà pagare lo stesso jeans 15 euro, con una voce dedicata alla spedizione.

Spedizione gratuita oltre una certo imposto di spesa

Altra strategia ecommerce potrebbe essere quella di offrire la spedizione gratuita una volta superata una certa somma nel carrello.

Ciò invoglierà a spendere di più al fine di risparmiare le spese di spedizione su ogni singolo prodotto. Ciò vi consentirà di vendere di più e al cliente di avere la percezione psicologica di aver risparmiato.

Migliori Plugin per inviare ordine al Corriere in automatico

Per fortuna, esistono dei plugin per consentono l’invio in automatico al corriere dell’ordine che il proprietario del sito riceve sulla propria piattaforma eCommerce. Più una serie di servizi aggiuntivi, come la creazione in automatico di etichette, documentazioni per spedizioni estere, notifiche personalizzate, ecc.

Ciò comporta un grande risparmio di tempo, oltre al grande vantaggio di ovviare a possibili errori di battitura.

E-Commerce Commando, fra i vari servizi che ti offre, ti permette di gestire le spedizioni con un click (puoi scegliere fra diversi corrieri, quello che costa meno) e puoi importarli nel tuo e-commerce in un secondo (anche se fai vendita multi-canale).

Quindi dai un’occhiata a questa pagina: E-commerce Commando.

ShippyPro

ShippyPro è un ottimo plugin, che fa in modo che la spedizione avvenga nel giro di un paio di minuti.

Con ShippyPro sarà possibile sincronizzare il proprio sito e i propri store. Si potranno generare etichette per la spedizione, nonché i numeri di tracking dei tuoi ordini effettuati.

Non saremo più costretti a noiosi e dispendiosi (dal punto di vista temporale) copia-incolla, dato che basterà inserire le proprie credenziali e tutto apparirà in modo automatico.

La piattaforma di ShippyPro è estremamente user-friendly. E sarà data la possibilità di gestire grandi volumi di spedizioni, in modo totalmente scalabile e senza eccessivi grattacapi.

Inoltre, con ShippyPro sarà anche possibile migliorare la comunicazione col proprio cliente, dato che le email di notifica saranno personalizzate e così la pagina di tracking. Ciò renderà il rapporto venditore-cliente meno distaccato e più confidenziale. Evitando quel rapporto freddo che il web spesso impone.

ShippyPro offre una comparazione in automatico tra le tariffe dei corrieri. Quindi, qualora troveremo qualcuna anche migliore di GLS, la piattaforma la metterà in evidenza.

Questo plugin è ottimo anche per gestire i contrassegni, dato che riporta chiaramente gli importi da pagare.

API multi-corriere incluse nel servizio. Fornisce anche le etichette per gli eventuali resi, così da rendere la vita del cliente più facile.

Non manca poi la possibilità di pianificare i ritiri, anche qualora dovessero avvenire da luoghi diversi.

Riguardo le spedizioni di tipo internazionale, crea in automatico la documentazione utile da allegare alle stesse.

ShippyPro è anche a sostegno dell’ambiente, dato che riduce il più possibile l’uso di carta.

ShippyPro integra la piattaforma Woocommerce e Shopify con:

  • BRT (ex Bartolini)
  • SDA
  • GLS
  • DHL
  • FedEx
  • UPS
  • TNT
  • Nexive
  • Fercam
  • Hermes

Queste le tariffe previste da ShippyPro:

  • BASIC: gratuita (fino a 30 spedizioni al mese)
  • FAST GROWING: 29 euro al mese (fino a 250 spedizioni mensili)
  • PROFESSIONAL: 79 euro al mese (fino a 250 spedizioni mensili + altri servizi aggiuntivi)
  • ENTERPRISE COMPANY: da contrattare in base alle proprie esigenze

Packlink

Packlink consente di gestire tutte le tue spedizioni in un’unica piattaforma molto semplice. Non prevede contratti o un volume minimo di spedizioni per potervi usufruire.

Ampia scelta di corrieri, anche di livello internazionale.

Con Packlink svolgi più funzioni in una unica procedura e in modo automatico, risparmiando così in termini economici e temporali.

Il plugin offre un ottimo servizio di geolocalizzazione, nonché una assistenza clienti reattiva e risolutiva.

Con l’account Pro, puoi gestire alcuni aspetti delle spedizioni più ricorrenti (dimensioni pacco e indirizzi), il corriere prescelto, nonché indicare i prezzi (se in percentuale, fisso, ecc.).

Anche Packlink integra la popolarissima piattaforma Woocommerce con i principali corrieri. Mentre Shopify e Magento sono in arrivo (al momento della scrittura).

Questi invece i corrieri previsti da Packlink:

  • BRT Corriere Espresso
  • Poste Italiane
  • TNT
  • UPS
  • NEXIVE
  • SDA
  • Pallets

Quali sono le tariffe di Packlink Pro? In pratica, non prevede tariffe fisse, ma l’utente Paga solo le effettive spedizioni effettuate. Quindi niente fees di registrazione o di utilizzo. Il servizio è in tutto e per tutto On demand.

Attualmente Packlink PRO è una delle soluzioni che E-commerce Commando integra nella creazione di tutti gli e-commerce dei propri clienti.

Se anche tu vuoi una completa gestione del tuo e-commerce con zero pensieri, visita questa pagina: E-commerce Commando

AfterShip

Come lascia intendere il nome stesso, Aftership è un plugin ideale per risolvere il problema del tracking delle spedizioni.

Il tracking delle spedizioni è un aspetto molto importante della propria attività eCommerce. In quanto, specie chi paga in anticipo un prodotto o necessita di ottenerlo entro un determinato giorno, vuole sapere a che punto si trovi.

Dopo aver registrato l’ordine, basterà inserire il numero di tracciamento e il corriere integrato alla piattaforma WooCommerce.

AfterShip opera con oltre 550 corrieri. Tra cui tutti i principali visti fino ad ora.

Il Plugin è gratuito e testato con l’ultima versione di WordPress.

Advanced Shipment Tracking online

Sempre per gestire al meglio il tracking delle spedizioni, ecco un altro plugin molto interessante. Il quale inoltra ai clienti un link per tenere comodamente traccia della propria spedizione.

Si tratta di un plugin di tipo open source, testato con l’ultima versione di Woocommerce e WordPress. Ed è integrato con i principali corrieri.

Prevede una versione basica gratuita già molto soddisfacente. Ma per alcuni servizi aggiuntivi non manca una versione a pagamento.

Come il precedente, è in inglese, quindi occorre un minimo di dimestichezza con la lingua anglosassone.

Advanced Free Shipping

WooCommerce Advanced Free Shipping è un plugin per trovare spedizioni gratuite sulla piattaforma e-commerce Woocommerce.

Tramite esso, è possibile impostare a quali condizioni decidiamo di sopprimere i costi di spedizione gravanti sui clienti.

In ogni tariffa di spedizione è possibile generare comandi OR e AND per i singoli gruppi. Quindi, possiamo decidere che la spedizione sia Free a queste determinate condizioni:

  • da determinati pesi in poi
  • oltre certe zone
  • dopo determinate quantità acquistate
  • in base alla categoria di prodotti acquistati
  • ecc.

Easy WooCommerce Discounts

Questo plugin WordPress racchiude in una sola estensione varie funzioni.

Per esempio, è possibile gestire le spedizioni applicando sconti sul carrello e prezzi dinamici. Stabilendo a quali parametri ciò avvenga.

Tramite questo plugin, possiamo così creare tanti tipi di sconti:

  • all’ingrosso
  • carrello
  • percentuali
  • avanzati
  • dinamici
  • basati sulla quantità di prodotti
  • in base ai metodi di spedizione dinamici e metodi di spedizione avanzati

Sebbene sia in inglese, è adatto anche per principianti, ma riesce a soddisfare anche gli per utenti professionisti.

Flexible Shipping

Anche questo plugin permette di calcolare i costi di spedizione in base al peso e/o al totale del carrello. 

Flexible Shipping Woocommerce ha sia una versione basica che una Pro a pagamento.

Queste le principali operazioni che si possono svolgere:

  • Metodi di spedizione illimitati e regole di calcolo dei costi
  • Possibilità di aggiungere titoli e descrizioni ai metodi di spedizione
  • Calcolo dei costi di spedizione in base al valore dell’ordine e / o del peso
  • Possibilità di stabilire un Valore minimo o massimo dei prodotti nel carrello
  • Possibilità di stabilire un solo criterio di calcolo dei costi: basato sul totale del carrello o sul peso
  • Opzione per visualizzare i metodi di spedizione selezionati solo per gli utenti che hanno effettuato l’accesso
  • Ulteriori integrazioni delle compagnie di navigazione
  • Compatibile con le zone di spedizione WooCommerce 2.6
  • Compatibilità con WPML e Polylang
  • Importazione CSV

Qapla’

Questo Plugin consente di generare automaticamente le etichette che provengono dagli ordini. Quindi offre un altro ottimo modo per risparmiare tempo ed evitare possibili errori di battitura legati alla fretta.

Questi i corrieri supportati:

  • Gls
  • SDA
  • TNT
  • Poste Italiane
  • Ups
  • BRT
  • FedEx
  • Nexive
  • TNT
  • Ecc.

Queste invece le piattaforme e-commerce supportate:

  • Magento
  • Prestashop
  • Woocommerce
  • Shopify
  • Shoreden
  • VTex
  • API personalizzabili
  • Ecc.

Utile anche per chi vende su colossi e-commerce come Amazon o eBay.

Il vantaggio è dunque quello di ottenere subito una etichetta da applicare sul pacco, con il codice di tracking che diventerà già attivo. Mentre i dati saranno inviati direttamente al corriere.

L’automazione eviterà gli errori, tutto appannaggio di una maggiore soddisfazione del cliente.

Qapla’ invia comunicazioni personalizzate ai clienti, tramite sms, email, pagine personalizzate.

Quanto costa? Qapla’ prevede un particolare sistema basato su crediti.

Questo lo schema:

  • 1 spedizione tracciata – 1 credito
  • 1 etichetta stampata – 1 credito
  • 1 SMS Nazionale – 1 credito
  • 1 SMS Internazionale – 3 crediti

Ecco le corrispettive tariffe:

  • 30 € – 250 crediti
  • 100 € – 1.000 crediti
  • 200 € – 2.500 crediti
  • 350 € – 5.000 crediti
  • 550 € – 10.000 crediti
  • In caso di oltre 10mila spedizioni in un mese, è possibile avviare una contrattazione a parte

Altri servizi a pagamento a parte previsti, come il setup della piattaforma (costa 250 euro).

Sendcloud

Questo software permette di automatizzare il processo di spedizione in modo agevole con la piattaforma Shopify.

E’ possibile collegare il proprio store virtuale in un paio di minuti, così come integrare i migliori corrieri per le spedizioni. Ancora, è possibile integrare molte opzioni di spedizione nel proprio checkout, tra cui la consegna in specifici punti di ritiro.

E’ possibile personalizzare il rapporto con il cliente tramite email, sms tracking page.

Anche il reso sarà agevole, con una etichettatura automatizzata.

I corrieri previsti sono:

  • Poste Italiane
  • UPS
  • GLS
  • DHL Express
  • DHL
  • GLS
  • UPS

Ma anche altri per le spedizioni internazionali. Con la promessa che l’elenco sia costantemente aggiornato.

Quanto costa il servizio di Sendcloud? E’ diviso in 4 piani tariffari diversi:

  • Essential: gratis
  • Small shop: 45 euro al mese
  • Large shop: 99 euro al mese
  • Business: 199 euro al mese

Ogni piano prevede un ordine crescente di servizi offerti e i tre a pagamento possono essere provati per 14 giorni.

Parcelify

Parcelify è un altro plugin per Shopify. Consente di controllare il prezzo della spedizione e le opzioni che i clienti vedono al momento del pagamento.

Ecco alcuni esempi di cosa puoi fare usando Parcelify:

  • Consegna locale e ritiro: fornire la consegna locale o il ritiro in negozio per gli ordini da determinati codici postali, codici postali o nome della città
  • Spedizione gratuita: offri la spedizione gratuita per ordini superiori a un determinato prezzo.
  • Drop shipping: installazione per prezzo dell’articolo per qualsiasi dropshipper come Oberlo, Printful e Printify ecc.
  • Spedizione forfettaria: se un determinato prodotto o una combinazione di prodotti è nell’ordine, l’intero ordine viene spedito a forfait.
  • Tariffe basate sul peso: calcola la tariffa in base al peso dell’ordine.

Parcelify prevede una prova gratuita di 14 giorni ed offre anche un’assistenza clienti per gli utenti.

Ogni tariffa che l’utente configura su Parcelify combina:

  • Regole dei prezzi: un insieme di campi che definiscono come calcolare il prezzo
  • Condizioni: un set di filtri che definiscono quando una tariffa viene applicata o meno
  • Shopify invia a Parcelify i dettagli dell’ordine al momento del pagamento e Parcelify restituisce le tariffe che soddisfano le condizioni da te definite

Questa app richiede che tu abbia accesso alla spedizione in tempo reale del corriere abilitata sul tuo account Shopify.

Riguardo la tariffa, prevede un solo piano pari a 12.99 euro al mese.

Spedire in triangolazione cos’è e come funziona

Cosa significa spedire in triangolazione? Come funziona Spedire in triangolazione?

Chi segue il calcio, ricorderà che la triangolazione avviene quando due calciatori della stessa squadra si passano la palla reciprocamente, compiendo tre tocchi. Uno la passa all’altro, che gliel’ha restituisce subito. Un movimento che spiazza le difese avversarie e il più delle volte consente di fare gol.

Nel mondo dell’E-commerce, spedire in triangolazione si ha quando un venditore ha la necessità di far partire la merce da un luogo diverso dalla propria sede. La spedizione dovrà comunque mantenere i suoi dati, per far risultare sempre lui come mittente.

Tuttavia, a differenza del mondo del calcio, dove le parti in causa sono 2, nel mondo delle spedizioni sono effettivamente 3. E il termine triangolazione si riferisce soprattutto al movimento che fa la palla, il quale rievoca un triangolo.

Oltre a mittente e destinatario, la terza parte è la società che effettua lo stoccaggio, l’imballaggio e la spedizione.

In realtà, il destinatario non si accorge di questa triangolazione, dato che come mittente risulterà sempre il venditore online. Quindi non chi si è occupato praticamente della spedizione.

Oltre a triangolazione, un altro termine utilizzato è quello di “Drop Ship“.

Quando il Drop ship conviene

Il Drop ship può risultare molto utile quando si è un piccolo venditore, così da non dover curare direttamente il rapporto con i propri corrieri.

Il piccolo venditore ha già altre incombenze, che deve espletare in prima persona non potendosi permettere di pagare terzi professionisti per farlo.

Si pensi al dover contrattare con i fornitori della merce che vendiamo o delle materie prime se le produciamo noi. Così come al tempo dedicato al marketing, quindi a promuovere e farci conoscere.

Spesso i migliori corrieri non trattano proprio benissimo i piccoli venditori, forti della loro posizione e del fatto che privilegiano chi effettua molte spedizioni. Trattati in genere con i guanti.

Meglio scegliere tra i migliori corrieri quelli più affidabili e veloci, che includano la triangolazione in modo gratuito tra i propri servizi. Oltre ad offrire servizi assicurativi inclusi in caso di furto, smarrimento o danneggiamento della merce nel trasporto.

Del resto, a metterci la faccia siamo noi. Pertanto, il cliente che non riceve un prodotto pagato oppure lo riceve danneggiato, non se la prenderà col corriere ma con noi. Lasciandoci un feedback negativo che peserà sul giudizio medio.

Invece, se ci affidiamo a fornitori di drop shipping (o di spedizione in triangolazione), otteniamo un servizio curato e solitamente a tariffe vantaggiose. Che ci alleggerirà anche di questa incombenza.

Ovviamente, la gestione della logistica cambia in base al tipo di business che pratichiamo. Il quale non sarà sempre uguale, ma potrebbe crescere nel tempo grazie al nostro lavoro (e alla fortuna), così come potrebbe subire cali se non siamo in grado o sfortunati.

Ed in ciò incide molto la qualità della spedizione che offriamo. Oltre ovviamente ad altri fattori, come la capacità di pubblicizzarci, la qualità dei nostri prodotti, i prezzi che impostiamo, e così via.

Migliori piattaforme E-Commerce quali sono

Visti i migliori corrieri e i plugin che permettono di agevolare il nostro lavoro come venditori online, vediamo ora quali sono le migliori piattaforme per l’ecommerce. Insieme a quella dei migliori corrieri, questa è un’altra scelta molto importante, in quanto utilizzare un software di gestione aiuta molto nel risparmiare costi e tempi.

Possiamo partire da un dato, ovvero dalle piattaforme più utilizzate. Certo, ciò non vuol dire che siano le migliori, ma la popolarità tra gli utenti è sempre un ottimo indicatore.

Sicuramente il principale. Dato che alla fine risulta essere una media tra facilità di utilizzo, costi, servizi che mette a disposizione.

Vorresti un sito e-commerce completamente gratis? (o se ne hai uno che vorresti migliorare, lo vorresti ottimizzare per aumentare drasticamente le vendite?).

E vorresti che un team di 9 professionisti diversi lavorasse per te, tutti i giorni, al tuo progetto utilizzando ed applicando le ultime strategie di marketing?

Se la risposta è affermativa ti consigliamo di dare un’occhiata a questa pagina (vedrai che non te ne pentirai!): E-Commerce Commando

Nel 2021, le piattaforme e-commerce CMS più utilizzate sono risultate:

  1. WooCommerce: 22%
  2. Shopify: 17%
  3. Magento: 13%
  4. PrestaShop: 4%
  5. BigCommerce: 3%
  6. OpenCart: 3%

Vediamoli in breve di seguito.

WooCommerce

Plugin per WordPress lanciato nel 2011 dai creatori di WooThemes. WooCommerce ormai sfiora gli 11 milioni di download.

Stiamo parlando di un plugin completamente gratuito, che aggiunge funzionalità e-commerce ad un sito realizzato sulla piattaforma WordPress.

Alcune funzioni sono gratuite ma ce ne sono anche altre a pagamento. Tuttavia, la sua completezza ovvia ad un altro problema: dover installare vari plugin per funzioni diverse.

Woocommerce vantaggi

  • Facilità di gestione
  • Poco o per nulla costoso
  • Supporto molto efficace
  • SEO friendly
  • Il sistema è gratuito
  • Possibilità di confrontarsi con una community di esperti
  • Vasata quantità di risorse e documentazioni disponibili

Woocommerce svantaggi

  • CMS eCommerce non nativo
  • Non permette particolari personalizzazioni
  • Non è particolarmente scalabile
  • Prevede il pagamento di alcuni moduli
  • Difficile comparare le varie estensioni
  • I temi sovente rallentano le prestazioni del sito, non essendo testati
  • Poche integrazioni gestionali e di marketplace
  • Va spesso aggiornato contro attacchi Hacker

Shopify

Fondato e sviluppato nel 2006, vanta oltre 200mila store virtuali attivi. I quali, messi insieme, hanno superato i 12 miliardi di dollari in termini di fatturato.

Il nome rievoca una app molto usata per la musica: Spotify. Shopify, invece, è un tipo di piattaforma SaaS (acronimo di Software As A Service). Mette a disposizione molti servizi appannaggio di chi gestisce un sito eCommerce.

Viene preferito da quasi 2 utenti su 10 per la sua facilità di utilizzo. Aiuta soprattutto chi è alle prime armi e non ha grandi dimestichezza con l’internet in generale.

Offre circa un centinaio di modelli già pronti e personalizzabili tramite immagini, loghi, testo e video. Il tutto, per rendere la propria attività più accattivante.

Tuttavia, è bene anche sapere che Shopify non permette di modificare il codice, essendo di tipo Hosted.

Shopify vantaggi

  • Non sono necessari hardware di proprietà
  • Si adatta molto bene ai venditori neofiti
  • Estremamente user-friendly
  • Ottimo supporto incluso, 24×7, raggiungibile via telefono, e-mail o chat online
  • Crittografia end-to-end
  • Oltre un centinaio di template gratuiti e a pagamento
  • Tantissime le estensioni
  • Responsive
  • SEO friendly
  • Con ‘Shopify Pagamenti’ non si pagano spese di transazione
  • Prova gratuita per 14 giorni

Shopify svantaggi

  • Si paga (29 euro al mese minimo)
  • Non è molto personalizzabile
  • Hostes, quindi chiuso
  • Non facile effettuare migrazioni
  • Alcuni moduli aggiuntivi vanno pagati
  • Usare sistemi di pagamento diversi da PayPal comporta un costo , ossia un canone

Qui abbiamo fornito una recensione completa della piattaforma.

Magento

Creato nel 2008, Magento vanta oltre 250mila store online, con un fatturato di oltre 50 miliardi di dollari.

Magento ha come unica pecca il fatto che occorra l’ausilio di sviluppatori professionisti per poter trarre il meglio da esso. Altrimenti, se non ce lo possiamo permettere, meglio optare per altri CSM.

Magento consente una alta personalizzazione, ma va pagata. E’ consigliabile per venditori di un certo livello. Sia dal punto di vista della disponibilità economica, sia dal punto di vista dell’esperienza in materia di web (che potrebbe essere ovviata pagando appunto dei tecnici).

Magento vantaggi

  • Completamente personalizzabile
  • Altamente scalabile
  • Sistema gratuito
  • Utilizzato da molti colossi ecommerce
  • Documentazione esaustiva
  • Forum di supporto
  • Online è possibile trovare materiale formativo certificato
  • Demo gratuite disponibili per l’anteprima

Magento svantaggi

  • Sistema si presenta complesso e poco adatto per utenti poco pratici
  • Alcuni moduli risultano essere a pagamento
  • Necessita di un supporto dedicato
  • Occorre avere un hardware di un certo livello
  • Occorre curare la fase SEO
  • Occorre manutenere sovente la piattaforma

PrestaShop

Prestashop si presenta semplice da usare, altamente reattivo, facilmente gestibile nel tempo, discretamente scalabile.

Riguardo i costi di gestione, si pone come più costoso di Woocommerce ma meno di Magento. In virtù di ciò, potrebbe essere adatto soprattutto per le PMI.

Prestashop vantaggi

  • Il Sistema è gratis anche nella gestione nel tempo
  • Altamente userfriendly
  • Supporto sempre disponibile e dedicato
  • SEO facilmente gestibile

Prestashop svantaggi

  • Occorre procurarsi una assistenza dedicata
  • Occorre pagare alcuni moduli
  • Non è particolarmente scalabile

BigCommerce

BigCommerce è una piattaforma e-commerce “ospitata” a pagamento. Anche in questo caso, di tipo “as a service(Saas). Cosa significa tutto ciò? Che non ha un suo software ed occorre pagare un canone mensile.

Si caratterizza per un’alta gamma di modelli grafici altamente personalizzabili. Inoltre, aiuta anche nel promuovere a livello di marketing la propria attività.

Molto adatto per chi non ha particolari conoscenze di web design. Ma anche per chi ha conoscenze di HTML e CSS.

Possiamo comunque dire che BigCommerce è adatto soprattutto a chi non ha conoscenze in materie e non può permettersi sviluppatori che lo facciano per lui. Sebbene dovrà comunque pagare un canone.

BigCommerce vantaggi

  • Software userfriendly nelle sue varie fasi
  • Si adatta molto bene agli utenti neofoti

BigCommerce svantaggi

  • Certo moduli vanno pagati
  • Si tratta di un sistema chiuso, difficilmente personalizzare
  • Complicato effettuare migrazioni verso altre piattaforme
  • Scarsamente personalizzabile

OpenCart

OpenCart è una piattaforma di tipo professionale. Offre molte funzioni e ha il vantaggio di offrire oltre 20 diversi metodi di pagamento.

Si presenta userfriendly e facile da usare.

OpenCart offre la possibilità di espletare varie funzioni. Dalla fase di avvio del proprio store, alla gestione dei propri prodotti, fino ad usare un carrello per lo shopping online. Quindi, offre la possibilità di gestire in modo facile il proprio e-commerce.

Il sistema è open source, le principali funzioni sono gratuite ed è anche personalizzabile. Offre supporto gratuito continuato nel tempo, nonché aggiornamenti gratis.

Occorre però dire che OpenCart si adatta meglio ai venditori con esperienza di web.

E’ semplice da apprendere. Naturalmente, personalizzazioni più particolari o funzioni avanzate vanno pagate. Alcuni moduli costano fino a 300 $.

Non è però molto scalabile, quindi non si adatta a venditori online con molto traffico.

Opencart vantaggi

  • Sistema gratuito
  • Si mostra leggero e reattivo
  • Molti plugin sono gratuiti

Opencart svantaggi

  • Occorre pagare i moduli più avanzati
  • Occorre assistenza specializzata
  • Non è molto scalabile

Come gestire spedizioni E-Commerce con WooCommerce

https://www.youtube.com/watch?v=sz4ZRIYV37A

Abbiamo detto che WooCommerce è un Plugin di WordPress. Vediamo come usarlo per abbinarlo ai migliori corrieri e-commerce.

Su WordPress andiamo nel Menu, cerchiamo “WooCommerce”, entriamo nelle “Impostazioni” e da qui entriamo nella scheda “Spedizione”.

Ci verrà chiesto di gestire le “Zone di spedizione”, cioè le zone destinatarie dei nostri prodotti venduti. Va da sé che ciascuna di essa avrà un suo metodo diverso di spedizione e tariffe diverse.

Il sistema provvederà ad indicare ai clienti i metodi di spedizione disponibili per la loro zona. Dovranno inserire l’indirizzo presso il quale desiderano ricevere il pacco.

L’opzione “Resto del mondo” riguarda le zone che non definiamo. E’ possibile aggiungere metodi di spedizione specifici per queste zone.

Il pulsante “Aggiungi zona di spedizione” servirà per aggiungere nuove zone di destinazione. Assegneremo un nome, sceglieremo il Paese di destinazione e le regioni o province. Sarà anche possibile delimitare l’area geografica con l’opzione “Limita per CAP specifici”.

Fatto tutto, cliccheremo su “Salva Modifiche”.

Delineate le zone, dovremo anche definire le modalità di spedizione. WooCommerce mette a disposizione i seguenti:

  • Ritiro in sede
  • Spedizione gratuita
  • Tariffa Unica

Ritiro in sede

Con “Ritiro in sede” diamo al cliente la possibilità di ritirare il prodotto direttamente in negozio. Per poterlo fare, dobbiamo prima aggiungerlo ad una zona di spedizione. E per farlo, seguiremo i seguenti passaggi:

  1. Woocommerce
  2. Impostazioni
  3. Spedizione
  4. Zone di spedizione
  5. Aggiungiamo la zona

Apparirà una nuova schermata alla quale aggiungeremo la voce “Aggiungi metodo di spedizione”, poi selezioneremo “Ritiro in sede” e infine “Aggiungi”.

La schermata che ci apparirà sarà come questa:

Per personalizzare il ritiro in sede, dobbiamo modificare i seguenti campi:

  • Titolo: dove assegneremo una denominazione questo metodo
  • Status imposte: se prevede o meno IVA
  • Costo: qualora volessimo addebitare un costo a questo servizio offerto

Spedizione gratuita

Con questa opzione, offriamo la spedizione gratuita al verificarsi di certe condizioni. Per esempio, il superamento di un certo importo speso; possesso di un coupon; spedizioni verso certe località.

Ecco come impostarla:

  1. Woocommerce
  2. Impostazioni
  3. Spedizione
  4. Zone di spedizione
  5. Scelta della zona che ne dà diritto

Anche qui poi dovremo aggiungere un metodo di spedizione, cliccando su:

  1. Aggiungi metodo di spedizione
  2. Spedizione gratuita
  3. Aggiungi

In “Titolo” daremo un nome a questa opzione. In “Spedizione gratuita richiede…” indicheremo la condizione richiesta per beneficiarne. Eccole di seguito:

  • N/A Nessuna condizione (spedizione sempre gratis)
  • Codice promozionale
  • Quantità minima dell’ordine
  • Importo minimo ordine OR codice promozionale
  • Importo minimo ordine AND codice promozionale (se prevediamo entrambe)
  • Scelta la condizione, cliccheremo su “Salva Modifiche”.

Tariffa unica

Il metodo di spedizione maggiormente scelto dagli utenti. Ecco come va imposto:

  1. Woocommerce
  2. Impostazioni
  3. Spedizione
  4. Zone di spedizione
  5. “Aggiungi metodo di spedizione”,
  6. “Tariffa unica”
  7. “Aggiungi”

Anche in questo caso, gli daremo un nome con “Titolo” mentre in “Status delle imposte” sceglieremo se sarà comprensivo o meno di IVA.

In “Costo” inseriremo l’importo da aggiungere. Può essere di tipo fisso, percentuale, legato al numero di prodotti o dal totale dell’ordine. Ed ancora, da entrambi questi ultimi.

In caso di scelta ricaduta su Importo fisso, inseriremo un importo. Per gli altri metodi, useremo il placeholder [qty] specifico.

Impostazioni generali

Per raggiungere questa voce, seguiremo il seguente percorso:

  1. Woocommerce
  2. Impostazioni
  3. Spedizione
  4. Opzioni Spedizione

Qui inseriremo il calcolo delle spese di spedizione, l’opzione di mostrare queste ultime solo dopo l’inserimento dell’indirizzo. Quest’ultimo sarà inseribile tramite la voce “Destinazione di spedizione”.

Classi di spedizione

Questa voce si riferisce ai tag usati per raggruppare prodotti simili, nonché offrire ai clienti tariffe diverse in base alla tipologia di prodotto.

Per inserirlo, occorre seguire questi passaggi:

  1. WooCommerce
  2. Impostazioni
  3. Spedizione
  4. Classi di spedizione
  5. “Aggiungi”

Qui inseriremo:

  • nome
  • descrizione
  • codice identificativo
  • SLUG (opzionale)

Dovremo poi inserire un costo per ogni classe di spedizione. Per quelli senza classe, inseriremo un importo applicabile ai prodotti che non ne hanno una.

Nella voce “Tipo di Calcolo” opteremo tra sommare in modo singolo ogni classe di spedizione al totale (“Per Classe”) o se vogliamo usare solo il costo della classe di spedizione più costosa (“Per Ordine”).

Come gestire spedizioni E-commerce con Shopify

Veniamo a Shopify, che aiuterà nell’usare i migliori corrieri. Sarà possibile inserire i dati del luogo di partenza degli articoli che vendiamo. Alias, la sede del negozio fisico o la sede amministrativa se non ne abbiamo.

Basterà cliccare su Edit address, modificare e cliccare Ok.

In Zones and rates, possiamo selezionare il costo della spedizione e il tipo di operatori.

La tariffa è altamente personalizzabile. Per farlo dovremo cliccare su Add shipping zone.

Ci troveremo di fronte a cinque campi:

Zone name

Qui inseriremo il nome con cui contraddistinguiamo la zona che vogliamo personalizzare. Apparirà solo a noi, per una questione di comodità.

Add countries

Qui inseriremo i Paesi che vogliamo includere in questa zona. Per sceglierlo, potremo o iniziare a scrivere il nome o scorrere l’elenco.

Price based rates

Qui personalizzeremo i costi di spedizione in base alla scelta del cliente. Possiamo anche in questo caso scegliere se esentarlo da tale spesa dopo un tot nel carrello o una riduzione dei costi di spedizione.

Questa voce è molto importante per tutto il discorso fatto prima. Sebbene occorre manovrare con cura questa voce, poiché a volte una gratuità troppo generosa, finisce per essere controproducente e ridurre il nostro profitto.

Weight based rates

Qui potremo fissare un costo di spedizione non in base alla zona o alla quantità, ma in base alla tipologia di prodotto comprato.

A pesare sarà comunque il peso e il volume della merce. E questa voce sara customizzabile solo se avremo inserito delle voci in catalogo.

Per poterlo fare, dobbiamo anche avere dei costi ben precisi di quanto costa una spedizione. Non possiamo solo basarci sulla nostra generosità o opportunità. Dobbiamo stimare bene quanto effettivamente costa una spedizione a certi volumi e pesi.

Quindi, meglio ottenere prima il preventivo del corriere al quale vogliamo affidarci.

Calculated rates

Possibilità di inserire oneri ulteriori sul trasporto di vettori terzi.

Una volta modificati tutti i campi, pigeremo su Salva. E sarà tutto visibile nell’area Shipping.

Occorrerà poi personalizzare il packaging ed aggiungere altre opzioni di consegna. Ecco le voci in cui poterlo fare.

Packages

Qui potremo indicare la grandezza dei pacchi ed un peso aggiuntivo. Basterà cliccare su Edit. Ed inserire:

  • nome del tipo di pacco
  • lunghezza
  • larghezza
  • altezza
  • tara

Cliccare su Save una volta terminato.

Vediamo così l’ultima sezione dell’area Shipping, dove è possibile aggiungere altri metodi di consegna.

Se disponiamo di un account con qualche spedizioniere, possiamo aggiungere i nostri dati per consentire alla piattaforma di capire a quanto ammontino i costi di trasporto e di spedizione rientranti nella convenzione stipulata con l’operatore.

Sarà anche possibile affidarsi ad un servizio di dropshipping, utilizzando l’area per personalizzare il nostro account Shopify.

Learn more about shipping

Questa voce è relativa all’assistenza, dove è possibile trovare varie informazioni. Inoltre Shopify aggiorna i propri utenti sulle novità offerte dalla piattaforma.

Come gestire spedizioni E-commerce con Magento

Veniamo a Magento, piattaforma eCommerce che come visto chiude il podio delle preferenze tra i venditori online. Oltre alla scelta dei migliori corrieri.

Per cominciare, dobbiamo seguire questo percorso:

  1. Admin
  2. Sistema
  3. Configurazione
  4. Impostazioni spedizione
  5. “Origine”
  6. Compilare i campi richiesti
  7. Salva configurazione

Cliccando su Opzioni, possiamo inserire Sì a “Permessa spedizioni a indirizzi multipli” se vogliamo concedere questa opzione ai clienti.

Se vogliamo impostare una tariffa unica, invece, seguiremo questo percorso:

  1. Admin
  2. Sistema
  3. Configurazione
  4. Metodi di spedizione
  5. Forfettario
  6. Compilare i campi richiesti

Altri campi da compilare saranno:

  1. Inserire Sì in Attivato
  2. In Titolo scegliere la descrizione della spedizione
  3. In Nome metodo inserire appunto la denominazione che vogliamo dare al metodo di spedizione in questione

Nella voce Tipo, possiamo scegliere tra i seguenti campi:

  • Nessuno
  • Per ordine
  • Per articolo

In “prezzo“, sceglieremo la commissione da far pagare per la spedizione forfettaria.

In “calcola costi di imballaggio“, invece, sceglieremo tra:

  • Fisso
  • Percentuale

In “messaggio di errore visualizzato” dobbiamo inserire il testo che vogliamo che appaia al cliente nel caso in cui il prodotto non sia più disponibile.

In “spedizione applicabile ai paesi“, possiamo scegliere tra:

  • Tutte i paesi consentiti
  • Paesi specifici

In “Ordine” è possibile optare per un numero di posizione della spedizione in checkout.

Completato tutto, dobbiamo salvare.

Veniamo ora ad altre voci che possiamo modificare.

Spedizione gratuita

Abbiamo già parlato dell’importanza di prevedere una spedizione gratuita. Ecco come possiamo modificare questo campo.

Seguiremo questo percorso:

  • Admin
  • Sistema
  • Configurazione
  • Metodi di spedizione.

Qui inseriremo Spedizione Gratuita ed i seguenti campi:

  • Attivato: inserire sì
  • Titolo: inserire un titolo descrittivo
  • Nome metodo: nome del metodo della spedizione in questione
  • Importo minimo dell’ordine: l’importo minimo che il cliente deve spendere per dargli il diritto alla gratuità dell’ordine
  • Messaggio di errore visualizzato: inserire il testo che si voglia appaia al cliente in caso di prodotti terminati
  • Spedizione applicabile ai paesi: possiamo scegliere tra Tutti i paesi consentiti o Paesi specifici. A seconda che questo diritto sia riservato verso tutti i paesi o solo alcuni in particolare
  • In  “Ordine” inseriamo il numero della posizione della spedizione forfettaria nel checkout

Compilati tutti i campi, dobbiamo salvare.

Tabella Tariffaria

Qui potremo impostare una tabella grazie alla quale il cliente può comodamente fare un calcolo di quanto gli verrà a costare la spedizione combinando più fattori. Le voci da incrociare sono:

  • Peso e destinazione
  • Prezzo e destinazione
  • Numero di articoli e destinazione

Utilizzando questo metodo, possiamo far risparmiare sulle spese di spedizione, il cliente che si trova più vicino.

Per creare una tabella delle tariffe, occorre andare in:

  • Admin
  • Sistem
  • Configurazione
  • Metodi di spedizione

Scegliere Tabelle Tariffarie e compilare i seguenti campi:

  • Attivato: scegliere Sì
  • Titolo: occorre inserire un titolo descrittivo
  • Nome metodo: inserire una denominazione del metodo di spedizione in questione

In “Condizione” occorrerà invece optare tra:

  • Peso vs Destinazione
  • Prezzo vs Destinazione
  • Numero di articoli vs Destinazione

Se vogliamo inserire tra gli ordini anche i prodotti virtuali, dobbiamo inserire “Si“.

In “Includi prodotti virtuali nel calcolo del prezzo” consentiremo ad essi di essere inclusi nel calcolo. Ciò per ovviare al fatto che, non essendo prodotti tangibili, non possono essere calcolati come gli altri per peso e destinazione.

Ma pur se virtuali, incidono ugualmente nel computo finale. Infatti, possono influire nel calcolo Prezzo vs Destinazione o Numero di articoli vs Destinazione.

Costi di imballaggio

Qui possiamo optare tra:

  • Fisso
  • Percentuale

In “messaggio di errore visualizzato“, vale quanto detto fino ad ora. Così come in “spedizione applicabile ai paesi” e in “Ordine“.

Fatto tutto, dobbiamo salvare.

Importazione ed esportazione nella Tabella delle tariffe

Veniamo infine a questa ultima voce.

In Main Website troveremo queste opzioni:

  • Pigia su Esporta CSV
  • Salva tablerates.csv sul computer
  • Apri il file salvato con Excel

Nello stesso, completa la tabella con i valori:

Possiamo usare il carattere * per indicare tutti i valori possibili

in “Paesi” ci devono essere 3 caratteri validi che identificano il Paese

  • Salviamo il tutto
  • Importare la tabella

Torniamo in Tabella Tariffe situato in Metodi di spedizione – Configurazione.

In “Configurazione attuale campo di applicazione”, dobbiamo impostare il sito web al quale vogliamo applicare il metodo di spedizione in questione.

In “Importa“, cliccheremo su “Scegli File” e selezioneremo il precedente già visto tablerates.csv. Infine, lo importeremo.

Completati tutti i passaggi, salveremo.

Creazione (e Gestione) Sito E-commerce – Consulenza Gratuita

Se hai bisogno di una consulenza gratuita su quali corrieri possono fare meglio al caso tuo o se, semplicemente, ti piacerebbe sapere come far esplodere le vendite del tuo e-commerce o se, ancora, vuoi partire da zero e vorresti farlo alla grande (e con la realizzazione del tuo nuovo sito e-commerce completamente gratis), non ti resta che affidarti ad E-commerce Commando.

Puoi anche contattare il team di E-commerce Commando per una prima consulenza gratuita al telefono:

contattaci

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 2 Media: 4.5]

About LucaScialo

Leggi Anche

registrazione marchio figurativo

Registrazione Marchio Figurativo

Il marchio figurativo registrato è un logo che è caratterizzato da elementi grafici che risultano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.