Printful: cos’è, come funziona, come guadagnare, recensioni e opinioni

Il mondo del dropshipping consente a chiunque l’avvio di un’attività di vendita di t-shirt, o più in generale, di abbigliamento di vario genere ed accessori completamente personalizzati. Grazie a Printful potrete lanciare un marchio tutto vostro senza dover investire delle cifre importanti per macchinari di stampaggio e produzione dei vostri oggetti.

Printful è una realtà che vi aiuta concretamente a realizzare il sogno di creare un brand tutto vostro. Con oltre 33 milioni di pezzi venduti dal 2013 e ben 300.000 rivenditori in tutto il mondo, questa è una delle realtà più importanti del mercato del dropshipping. In questo articolo scopriremo tutto quello che c’è da sapere su come funziona Printful e quali siano i prodotti ed i servizi da loro offerti.

printful

Cos’è Printful?

Come anticipato nell’introduzione, Printful è una realtà che si occupa di servizi inerenti il dropshipping, dall’abbigliamento ad articoli per la casa come tazze, poster, cappelli, cuscini, borse e così via. In buona sostanza, questo portale non fa altro che aiutare a raggiungere il successo di un’attività, fornendo persino tutti gli strumenti d’integrazione con il proprio sito e-commerce su cui effettuate le vendite al pubblico. In buona sostanza, qualsiasi sia il sito al quale vi affidate per vendere la merce, potrete integrare il collegamento con Printful in modo da rendere immediatamente operativi gli ordini nei loro magazzini.

Grazie ad un servizio così flessibile, potrete gestire la vostra attività senza possedere materialmente un magazzino. Sarà Printful – infatti – ad occuparsi della produzione, del confezionamento e della spedizione della merce. Qualora vogliate avviare un’attività di questo tipo nella comodità di casa vostra ora è possibile grazie alla presenza di questo portale.

Quali prodotti si possono personalizzare?

Ciò che rende particolarmente attraente questo nuovo modo di fare impresa, è la trasparenza riguardo i prezzi dei prodotti, i costi di spedizione, e la qualità degli stessi. In questo modo capirete molto facilmente quali sono i costi vivi per la realizzazione di un prodotto finito e spedito al destinatario. Una volta che vi sarete resi conto di quali siano gli impegni pecuniari inerenti la produzione, potrete stabilire molto facilmente una soglia di profitto per i vostri guadagni!

I prodotti personalizzabili sono moltissimi. Prinful s’impegna – inoltre – a mettere delle novità che consentono di espandere di molto le potenzialità della vostra attività. Ecco, a seguire, alcune delle cose che potrete configurare grazie questo sito:

  • T-shirt
  • Magliette a maniche lunghe
  • Magliette con maniche a 3/4
  • Canotte
  • Giacche
  • Pantaloni
  • Felpe
  • Intimo
  • Leggins
  • Gonne
  • Zaini
  • Cappelli
  • Abbigliamento per bambini

Come funziona Printful?

Per iniziare fattivamente un’attività di dropshipping affidandosi a Printful non servono grandi sforzi. Tutto può essere gestito a distanza, in qualsiasi parte del mondo vi troviate! Vediamo in pochi semplici passi come collegare il sito web della vostra attività al portale in questione.

  • Iscrivetevi e collegate il vostro sito e-commerce. Iscriversi a Printful è semplice: basta collegarsi alla pagina ufficiale del sito preposta alla registrazione e compilare il form. Una volta creato l’account, effettuate il collegamento con il vostro sito web adoperando una delle integrazioni disponibili.
  • Create i vostri prodotti. Il passo successivo riguarda la creazione del “mockup” dei prodotti da mettere in vendita. Per chi non lo sapesse, un mockup non è altro che un simulatore 3D che consente di visualizzare i vostri prodotti in altissima definizione. Queste fotografie saranno le stesse che potrete utilizzare sul vostro sito per presentare la merce che volete vendere. Grazie allo strumento di creazione di Printful, potrete vedere in anteprima i vostri prodotti a stampa personalizzata.
  • Aggiungete la merce al vostro e-commerce. Una volta confermata la volontà di mettere in vendita un prodotto avente la vostra grafica personalizzata, non resta altro che esporlo sul vostro sito web. Non vi dovrete mai preoccupare di creare un inventario, né dovrete mai temere di avere della merce invenduta. Sarà Printful ad occuparsi della creazione e della spedizione dei vostri articoli!
  • Gestione degli ordini semplice ed efficace. Lo strumento d’integrazione tra il vostro portale web di vendita ed i magazzini di Printful consente a quest’ultimo di ricevere l’ordine nello stesso momento in cui gli utenti lo inoltrano sul vostro sito web. In questo modo, Printful riceverà gli ordini automaticamente, recependo le informazioni direttamente dal vostro e-commerce.

Quanto costa?

Uno dei motivi per cui questo servizio si rivela particolarmente vantaggioso è legato al fatto che non ci sono canoni mensili da pagare. Non sono previsti – quindi – piani di abbonamento per il funzionamento del servizio: si paga il dovuto solo per ciò che concerne i vari (ed eventuali) costi di stoccaggio nei magazzini e per l’invio della merce. Questo è un fattore molto importante da considerare, soprattutto se vi affacciate per la prima volta ad un’attività di questo tipo.

I costi inerenti lo stoccaggio e la gestione logistica variano a seconda del volume di merce contenuta nei magazzini di Printful. Se stoccate:

  • Volumi da 1 a 200 articoli, pagherete 1,40€ per metro cubo di stoccaggio;
  • Da 201 a 1000 articoli, pagherete 1,10€ per metro cubo di stoccaggio;
  • Da 1001 a 10.000 articoli, dovrete corrispondere 0,85€ per metro cubo di stoccaggio;
  • Oltre i 10.000 articoli, corrisponderete 0,65€ per metro cubo di stoccaggio.

I costi di gestione ed elaborazione degli ordini – invece – variano sulla base di una serie di parametri. Analizziamoli nel dettaglio a seguire:

  • Gestione del prodotto (per ordine contenente un prodotto del magazzino) – 1,75€
  • Costo di prelievo (per prodotti presenti nel magazzino) – 0,80€
  • Costi di gestione per pack-in (per ordini con pack-in) – Gratis
  • Costo di prelievo del pack-in (pack-in aggiunto all’ordine) – 0,45€
  • Gestione del packaging personalizzato (per ordine imballato) – Gratis
  • Prelievo del packaging personalizzato (per imballaggio dal magazzino) – 0,45€
  • Ricezione ed elaborazione degli ordini – Gratis

Ci teniamo a sottolineare che i costi di cui sin qui, sono da ritenersi non fissi. L’utente che voglia aprire la sua attività di dropshipping non deve tenerne conto se non ha grandi volumi di merce da stoccare e spedire. Chiunque intraprenda un’attività di questo tipo deve considerare – inizialmente – i soli costi vivi di produzione e spedizione del prodotto. Printful si occuperà di produrre ed evadere gli articoli man mano che gli ordini arrivano sul vostro sito e-commerce, senza nessun obbligo di stoccare la merce presso i loro magazzini. Qualora usiate questo servizio in tal modo, lo si può considerare come totalmente gratuito!

Quanto si guadagna?

Con Printful, avrete la completa libertà di scegliere la soglia di profitto che volete trarre dai singoli prodotti, senza alcun vincolo. Per ciò che concerne i costi vivi di produzione degli articoli, potete consultare in tutta libertà il catalogo dei prodotti. Sono sempre di più le frontiere di personalizzazione che questo portale offre: le più esclusive sono inerenti persino l’imballaggio! In questa sezione, troverete tutto quello che c’è da sapere su come personalizzare il packaging di spedizione. Tale opzione è molto utile se volete dare un tocco di personalità ulteriore all’esperienza di vendita.

Per ciascun ordine inoltrato, si effettuano due transazioni: la prima è quella che si addebita al cliente con il prezzo al dettaglio da voi deciso per l’articolo acquistato. La seconda, viene effettuata da Printful, il quale, addebita a voi i costi inerenti la produzione e la spedizione del prodotto. In buona sostanza, tutto ciò che rimane dopo la seconda transazione è il vostro guadagno!

Come progettare un prodotto su Printful?

La progettazione dei prodotti è incredibilmente dettagliata ed è davvero alla portata di chiunque. Qualora vogliate testarla prima di creare un account, è possibile farlo attraverso il simulatore di mockup offerto da Printful. Grazie a questo straordinario mezzo, rinvenibile sul sito cliccando la voce “design maker”, potrete creare la vostra merce personalizzata con pochi semplici passi. L’esperienza di utilizzo è fluida e molto facilmente godibile anche sul vostro smartphone. Vediamo, posso dopo passo, come progettare i vostri articoli personalizzati con il mockup maker di Printful:




  • 1. Visitate il sito ufficiale e cliccate in alto a destra la voce “Design Maker”. In questo modo potrete entrare nella sezione dedicata alla simulazione dei prodotti personalizzabili.

 

 

  • 2. Selezionate la categoria di vostro interesse per la creazione di un modello. A titolo esemplificativo, abbiamo scelto di mostrarvi come personalizzare una classica t-shirt da uomo.

  • 3. Date sfogo alla vostra creatività! Qualora abbiate un marchio, o un logo, di vostra inventiva che volete applicare sui vostri prodotti, basterà trascinare dal desktop il file jpeg dello stesso per applicarlo sulla maglietta. Potrete regolare i colori le dimensioni molto finemente; una griglia di centraggio vi aiuterà moltissimo a creare il prodotto perfetto. Qualora vogliate creare un logo da zero, potete avvalervi degli strumenti offerti in dotazione dalla suite di Printful. Inserire stringhe di testo e modificare i caratteri è molto semplice; anche in questo caso potrete regolare finemente le dimensioni in altezza e larghezza. Non da ultimo, potrete decidere se applicare una stampa o un più raffinato ricamo!

  • 4. Una volta terminato il fronte, non dimenticate di dare un tocco di classe andando a personalizzare il retro della vostra t-shirt! Le regolazioni e le possibilità di personalizzazione sono le medesime che si possono riscontrare sul fronte. Il grado di accuratezza è molto elevato: basti pensare che è possibile applicare stampe e personalizzazioni anche sulle maniche!

Come vendere un prodotto su Printful?

La vendita dei prodotti è il passo più importante per la promozione della propria attività. Una volta creati i vostri articoli personalizzati è ora di metterli in vendita sul vostro sito web e-commerce. Come sottolineato precedentemente, Printful non si occupa della comunicazione con i vostri clienti, bensì, non fa altro che recepire gli ordini inoltrati sul vostro sito. In buona sostanza, è compito vostro creare un sito e-commerce che abbia un’integrazione diretta con il portale in questione.

Tuttavia, Printful vi dà un grande aiuto qualora siate indecisi su quale piattaforma inserire la merce da mettere in vendita. Basterà visitare la sezione dedicata alle integrazioni e-commerce per visualizzare la lista completa dei siti pienamente supportati.

Qualora non sappiate a quale servizio web affidarvi per iniziare la vostra attività, Printful vi aiuta – mediante un piccolo questionario – a selezionare la piattaforma migliore per le vostre esigenze specifiche. In questo modo potrete andare sul sicuro; avviare un’attività non potrebbe essere più semplice!

E’ molto importante selezionare la giusta piattaforma; vi sono – infatti – non poche differenze tra il gestire un sito web personale ed un semplice negozio all’interno di un marketplace online. Qualora (ad esempio) cerchiate una libertà di personalizzazione più ampia, la scelta di aprire un sito tutto vostro è senz’altro la migliore. Contrariamente, se volete usufruire in modo semplice di una vetrina di vendita all’interno di un grande negozio online (ad esempio Amazon, Ebay, Etsy, Wish, ecc.), potete comunque far ricadere la vostra scelta su uno di questi portali. Ad ogni modo, Printful garantisce un’integrazione diretta e completa con i vostri ordini qualsiasi sia il mezzo di vendita che deciderete di adottare.

Piattaforme che si integrano con Printful

I servizi web integrati con Printful sono tantissimi; tra essi troviamo

  • Shopify. Veloce e facile da configurare, è una piattaforma particolarmente indicata per chi abbia una piccola attività commerciale. Le personalizzazioni sono ampie ed offre una serie di servizi utili a monitorare in tempo reale il funzionamento della vostra attività.
  • Etsy. Questo marketplace è facilissimo e semplicissimo da configurare; esso particolarmente indicato per artisti o neofiti che vogliano approcciarsi al mondo del merchandising online.
  • Amazon. Il tempo di configurazione è più lento rispetto ad altre metodologie di vendita e l’integrazione è un attimo più impegnativa da eseguire rispetto ad altri siti. Non per ultimo, anche il costo di mantenimento di questo marketplace è piuttosto elevato. In buona sostanza, è maggiormente rivolto ai piccoli commercianti.
  • Wix. Analogamente a Shopify, questa piattaforma consente di creare in autonomia un sito web, lasciando – però – una minor possibilità di personalizzazione.
  • Ebay. Questo sito è particolarmente indicato per le piccole attività commerciali; il suo funzionamento è simile ad Amazon, con un canone leggermente più economico.
  • Wish. La configurazione di questo marketplace con Printful è leggermente più veloce rispetto a ciò che accade con Amazon o Ebay. Il costo di mantenimento è minore rispetto ad essi, ma pecca nell’ambito della personalizzazione.
  • Squarespace. Questa piattaforma è in tutto e per tutto similare a Wix e Shopify, con la differenza – rispetto a quest’ultima – che la libertà di personalizzazione è leggermente minore.
  • WooCommerce. Questa piattaforma ha la particolarità di essere “open source”: un particolare assai gradito agli sviluppatori e ai grandi retailer.
  • Big Cartel. La configurazione di questa piattaforma è piuttosto veloce e consente di avere una libertà simile a quella di concorrenti come Wix o Squarespace con dei costi leggermente inferiori.

Tutte le altre piattaforme aperte all’integrazione con Printful le potete trovare nell’apposita pagina dove vengono spiegate nel dettaglio le caratteristiche tecniche di ciascun portale. Qualora siate indecisi su quale utilizzare, non dimenticate di rispondere al sopracitato quiz: ricordate – infatti – che non esiste un miglior metodo in assoluto di vendere i propri prodotti. Il canale migliore è quello che si addice alle vostre esigenze e che vi trasmetta la sicurezza di avere tutto sotto controllo.

Collegare Printful a Shopify

Shopify è una della piattaforme più utilizzate grazie al suo ampio grado di personalizzazione della vostra pagina web. E’ facile creare il proprio spazio, ma è ancor più divertente da utilizzare (rispetto a molti altri) se considerate che pochissimi concorrenti riescono ad eguagliare il grado di libertà di utilizzo e di velocità d’integrazione con Printful. Sono sempre di più gli utenti che si affidano a Shopify: per questo motivo – data la sua notorietà – vediamo nello specifico come collegare il vostro sito web creato su questa piattaforma al vostro account Printful.

Il primo passaggio del processo di connessione prevede la creazione di un account Shopify, in modo da poter aprire fattivamente il vostro sito web. Sarà questa la vetrina sulla quale sponsorizzerete i vostri prodotti e attraverso la quale i vostri clienti faranno i propri ordini. Basta collegarsi al sito ufficiale della piattaforma e premere il tasto “Inizia la prova gratuita” se volete usufruire di un periodo d’utilizzo gratuito nel quale potrete prendere confidenza con la piattaforma. Per abbellire esteticamente il vostro sito, consigliamo di selezionare un tema tra quelli proposti gratuitamente.

Una volta prese le misure con il vostro nuovo e-commerce, si può procedere con il collegamento a Printful. Vediamo passo dopo passo come procedere:

  1. Aprite il vostro account Shopify ed accedete alla sezione denominata “app”, contenuta nel menù posto sulla sinistra.
  2. Premete il pulsante “Acquista app” per aprire il Shopify app store. Ricordiamo che l’integrazione tra i due siti è completamente gratuita.
  3. Selezionate il pulsante di ricerca e digitate “Printful” per individuare l’applicazione giusta.
  4. Non appena vedete apparire il risultato corretto, selezionatelo con un click.
  5. Una volta caricata la pagina, premete il pulsante “aggiungi app” per collegare Printful a Shopify.
  6. Fate click sul pulsante “installa app”. In questo modo, Printful riuscirà – previo vostro consenso – a leggere i dati relativi al vostro account Shopify.
  7. Una volta aperta l’applicazione verrete reindirizzati sulla pagina di login di Printful. Inserite i vostri dati d’accesso, oppure, create un nuovo account se non ne avete uno.
  8. Per verificare l’avvenuto collegamento, aprite la Dashboard di Printful. Se l’integrazione con Shopify è presente, il processo è correttamente terminato. Non resta altro che vendere i propri prodotti!

Pubblicizzare i propri prodotti su Printful con le campagne ads, di influencer marketing e di link building di Lumen.Farm

Lumen.Farm è una piattaforma che consente a chiunque abbia un sito web di farsi conoscere attraverso delle campagne di marketing. Iniziare ad un utilizzare uno strumento così potente è molto più semplice di quanto si possa pensare. Basterà compilare i campi richiesti ed accedere al sito per iniziare ad usufruire di questo fantastico servizio.

La gestione delle pubblicità è molto semplice ed intuitiva. Basterà cliccare sul pannello di sinistra la voce “gestione ads” per visualizzare le opzioni selezionabili. Sottolineiamo l’importanza di poter scegliere anche dove sponsorizzare la propria attività; da Facebook ad Instagram, da Linkedin a Google, la scelta è molto ampia.

Per dare visibilità alla propria attività commerciale attraverso una campagna di influencer marketing, bastano pochi click. Una volta effettuato l’accesso, troverete un comodo menù sulla sinistra dove sono elencate tutte le principali azioni eseguibili. Selezionando la voce “influencer marketing”, potrete accedere direttamente alla suddetta sezione. Potete selezionare la “tipologia di influencer” tra tre livelli di grandezza – macro, medio o mini – oppure quale categoria di prodotto state andando a sponsorizzare. Non per ultimo, potete selezionare persino il grado di urgenza con cui volete che i vostri prodotti vengano il più possibile diffusi su larga scala.

Il servizio di link builing offerto da lumen.farm è sfruttabile cliccando sulla voce “articoli SEO”. Questa è una delle tecniche più importanti per migliorare l’indicizzazione dei propri risultati sul web. Una volta entrati nella suddetta sezione potrete selezionare i siti sui quali avviare la campagna di link building. Potrete scegliere le parole chiave da inserire, ed è fondamentale inserire un link a vostro piacimento (nell’apposita sezione) per effettuare il reindirizzamento verso il vostro sito web.

Conclusioni

L’apertura di un’attività di dropshipping è molto più semplice e veloce di quanto si possa pensare con l’aiuto di Printful. Non serve avere delle competenze specifiche in ambito informatico, né dovete avere delle competenze in ambito logistico. E’ importante – quindi – sottolineare come un’attività di questo genere sia davvero alla portata di chiunque! Basta un investimento pecuniario di poche centinaia di euro per gestire in tutta tranquillità un buon sito web (o una vetrina in un marketplace) ed una campagna pubblicitaria molto efficace. Il pregio più grande dell’utilizzo di Printful sta nel non avere dei prezzi fissi per il mantenimento della propria attività.

Questo servizio di stampa “on-demand” può essere – infatti – utilizzato in vari modi. Il più tradizionale, adatto a chi s’interfaccia per la prima volta a questo mondo, è quello secondo cui viene ordinata la stampa dei prodotti man mano che essi vengono ordinati. In questo modo non ci saranno dei canoni da pagare per ciò che concerne la permanenza nei loro magazzini; le uniche spese da affrontare sono quelle inerenti la produzione e la spedizione dei prodotti. La seconda possibile modalità di utilizzo è maggiormente indicata a chi abbia certezza di vendere un determinato volume di merce. Qualora vogliate spedire con un packaging personalizzato, potete scegliere di farlo inviando fisicamente i vostri pacchi personalizzati ai magazzini Printful.

Per questo (ed altri servizi di simile natura), si corrisponde una cifra pari al volume occupato nei loro magazzini. La tabella e tutti i dettagli citati nei paragrafi precedenti, sono consultabili su questa pagina.

Bastano delle idee originali ed una buona campagna pubblicitaria per riuscire a creare una linea di prodotti. Che siano delle semplici t-shirt o degli articoli per la casa, l’importante è saper dare il proprio tocco inconfondibile agli articoli che metterete in vendita.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About leonardo.mohammadi

Leggi Anche

network marketing

Network Marketing: Quanto si Guadagna? Migliori Network Italiani?

In un Paese come l’Italia, ove il lavoro scarseggia, sono in molti a cercare il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *