Pepperstone: Come Funziona? Opinioni e Recensioni sul Broker

Pepperstone è un broker online che consente ai suoi utenti di fare trading di CFD in qualunque luogo essi si trovino.

Il trading online, ormai, è diventato un vero e proprio lavoro per moltissime persone. Il raggiungimento di risultati rilevanti, però, richiede gradi sforzi e molta dedizione. Tra le cose a cui prestare più attenzione per raggiungere grandi risultati c’è la selezione di un broker di qualità.

In questo articolo tratteremo proprio di uno di questi broker: Pepperstone. Cercheremo di capire che strumenti offre, come funziona e che cosa ne pensano gli esperti del settore e gli utenti che lo hanno provato.

Ehi tu!!!

Conosci il Mirror Trading? E' l'unico modo per guadagnare con il trading SENZA SAPERNE e SENZA FARE NULLA! Saranno PROFESSIONISTI del trading che lavoreranno per te aprendo le posizioni migliori... il tuo compito sarà quello di COPIARLI in maniera automatica con QUESTO SISTEMA che sta SPOPOLANDO in Italia...

mirror trading

Riservati un po’ di tempo per te e mettiti comodo. Alla fine della lettura di questo articolo, potresti aver capito se questo broker fa al caso tuo.

pepperstone

Pepperstone: cos’è

Pepperstone è uno dei numerosi broker che permettono a chiunque di fare trading online.

Tanti broker, sfortunatamente, non sono molto trasparenti e, a volte, spariscono nel nulla con i soldi dei conti dei loro clienti.

A quanto pare, però, Pepperstone è uno dei broker più sicuri ed apprezzati online.

Il broker è stato fondato nel 2010 in Australia, a Melbourne per la precisione. I suoi fondatori sono stati un gruppo di trader che avevano intenzione di fornire a tutti tecnologie di alto livello per fare trading, ma che al tempo stesso volevano abbattere costi e commissioni.

Andiamo a vedere quali garanzie offre ai suoi clienti questo broker.

Logo Pepperstone
Il logo di Pepperstone.

Licenze e garanzie

Il nome della società dietro al broker è “Pepperstone Group Limited“. Si tratta di una società di investimento con sede in australia.

Essa può operare grazie all’autorizzazione numero 414530 che gli è stata rilasciata dall’ASIC (Australian Securities and Investment Commission).

In Europa, per la precisione nel Regno Unito, troviamo una succursale del broker sotto il nome di “Pepperstone Limited UK“. Questa succursale possiede un’altra licenza (la numero 684312) rilasciata dalla FCA (Financial Conduct Authority). Essa le permette di operare sul territorio europeo.

L’ASIC e la FCA sono tra gli enti più rigidi in assoluto al mondo per quanto riguarda la supervisione di società che vogliono operare sui mercati finanziari. Le loro autorizzazioni, quindi, sono una garanzia di affidabilità non indifferente.

Oltre che una garanzia di affidabilità, tutte queste licenze tutelano il consumatore anche dal punto di vista materiale. Esse, infatti, impongono alle società che le ottengono di rispettare una serie di regole e, inoltre, garantiscono dei rimborsi agli investitori truffati.

Quali garanzie offrono queste licenze

I clienti italiani che vogliono utilizzare Pepperstone devono aprire un conto tramite la succursale inglese del broker. Naturale conseguenza di questa cosa è il fatto che per i clienti italiani varranno le norme europee a tutela del consumatore in materia di investimenti.

Le principali garanzie europee a tutela di chi investe tramite un broker autorizzato sono le seguenti:

  • Schema di compensazione dei servizi finanziari. Esso è imposto a quelle società autorizzate dalla FCA e prevede un risarcimento per ogni cliente di un broker inadempiente fino ad un massimo di £ 85.000 (equivalenti a circa € 95.000).
  • Rispetto delle regole sulla segregazione dei fondi. Il rispetto delle regole sulla segregazione dei fondi impone al broker di tenere il suo patrimonio separato da quello dei suoi clienti. Ciò vuol dire che, in caso un broker avesse dei creditori, essi non potrebbero rifarsi anche sui conti degli utenti del broker, ma solo sul patrimonio di quest’ultimo.
  • Protezione dal raggiungimento di un bilancio negativo. Pepperstone, avendo recepito in pieno le normative ESMA, impedisce ai trader non professionisti che lo utilizzano come broker di raggiungere un bilancio negativo. Le norme ESMA, inoltre, riducono la leva finanziaria ad un massimo di 1:30.

Le garanzie offerte da Pepperstone, quindi, sono più che sufficienti per la maggior parte delle persone che vogliono fare trading online.

La protezione dal raggiungimento di un bilancio negativo, inoltre, ci evita il rischio di perdere più soldi di quanti ne abbiamo caricati sul nostro conto.

Opinioni degli utenti su Pepperstone

La maggior parte dei broker online riceve delle opinioni e dei giudizi decisamente negativi da parte degli utenti.

Ciò è dovuto al fatto che gran parte degli utenti che lascia una recensione ad un broker lo fa solo dopo che ha subito una notevole perdita di capitale.

Un numero davvero elevato di persone, infatti, si improvvisa trader e inizia ad aprire e chiudere posizioni senza avere alcuna esperienza alle spalle per quanto riguarda i mercati finanziari. Conseguenza di tale comportamento, ovviamente, è che la quasi totalità di questi trader improvvisati perde il capitale investito.

Inoltre, va ricordato che con alcuni broker ci sono picchi di conti in perdita pari al 90% dei conti totali attivi.

Nonostante questa funesta premessa, possiamo dire che Pepperstone è un broker molto apprezzato sia dagli esperti del settore che dagli utenti che lo utilizzano.

Tra gli aspetti più apprezzati del broker abbiamo notato:

  • Le garanzie che offre ai suoi clienti.
  • I costi e le commissioni al di sotto della media.
  • Assenza di un deposito minimo.
  • Assenza di costi per inattività e di altri costi nascosti.
  • Semplicità d’uso.
  • Piattaforme offerte.

Le principali lamentele sono legate al fatto che il broker ha alcune piccole carenze dal punto di vista dei servizi bancari e non offre dei corsi di formazione particolarmente approfonditi.

Pepperstone è una truffa?

Come avrai intuito dagli ultimi paragrafi che abbiamo scritto, Pepperstone non è una truffa!

Tutti i servizi offerti dal broker, infatti, sono autorizzati da due enti severissimi:

  • FCA
  • ASIC

I clienti europei del broker, quindi, possono stare tranquilli perché sono tutelati dalla licenza rilasciata dalla FCA.

Pepperstone, quindi, è un broker trasparente ed affidabile sul quale, almeno sino ad ora, non c’è motivo di nutrire dubbi.

Ora che abbiamo controllato tutto ciò che riguarda licenze e garanzie possedute dal broker, vediamo quali prodotti e strumenti esso offre.

Come funziona Pepperstone

Pepperstone, come detto, è un broker che consente ai suoi clienti di fare trading online attraverso i CFD e ai relativi asset sottostanti.

Oltre alla possibilità di fare trading con i CFD, il broker offre anche numerosi strumenti che ci torneranno utili in fase di valutazione dei nostri investimenti ed una sezione (non troppo ricca) relativa alla formazione.

Innanzitutto vediamo quali sono i mercati offerti da Pepperstone.

Mercati a disposizione

Su Pepperstone è possibile fare trading attraverso l’acquisto e la vendita di CFD.

Questo acronimo indica i cosiddetti “contratti per differenza“. Questo strumento finanziario utilizza altri strumenti finanziari sottostanti (solitamente azioni, forex, materie prime, indici e via dicendo) per permettere agli investitori di operare sui mercati finanziari.

Chi apre una posizione attraverso i CFD deve riuscire a prevedere quella che sarà la variazione di prezzo dell’asset sottostante. Se un trader riesce a prevedere correttamente se la variazione di prezzo di un asset sottostante al CFD sarà positiva o negativa, genererà un guadagno.

Le operazioni che riguardano i CFD hanno come protagonisti due soggetti:

  • Acquirente
  • Venditore

Questi due soggetti si accordano per scambiarsi denaro a seconda di come varierà il prezzo dello strumento finanziario sottostante al CFD. Se il prezzo dell’asset sottostante vedrà una variazione positiva, allora l’acquirente genererà un guadagno. In caso contrario (variazione negativa), sarà il venditore a generare un guadagno.

Acquistare un asset sottostante attraverso i CFD non comporta l’acquisto fisico di tale strumento sottostante. I CFD ci permettono solamente di regolare lo scambio di denaro citato poco sopra in base alla variazione di prezzo di un certo strumento finanziario sottostante.

In un certo senso, perciò, i CFD sono una sorta di scommessa che può essere vinta da chi conosce bene i mercati finanziari e riesce a prevedere con successo le variazioni di prezzo.

Andiamo a vedere quali sono gli asset sottostanti utilizzabili su Pepperstone.

Trading online
Il numero di mercati offerto da Pepperstone è decisamente discreto, ma non ampio come quello di altri broker.

Forex

Il mercato forex riguarda lo scambio di coppie di valute al fine di generare un profitto grazie alla variazione del tasso di cambio.

L’utilizzo del mercato delle valute come asset sottostante ad un CFD, quindi, ci vedrà impegnati nel prevedere se la variazione del tasso di cambio di una coppia di valute sarà positiva o negativa.

I tassi di cambio sono influenzati soprattutto dalla politica economica del Paese che utilizza una certa valuta. Ovviamente, i fattori che influenzano i tassi di cambio sono innumerevoli, ma le scelte politiche sono il fattore più influente.

Su Pepperstone potrai fare trading di CFD usando come asset sottostante il mercato delle valute. In particolare, potremo selezionare tra circa 61 coppie valutarie e con una leva massima pari a 1:30.

Commissioni forex Pepperstone
Le commissioni sul forex di Pepperstone non sono per niente elevate.

Azioni

Le azioni sono sicuramente lo strumento finanziario più famoso al mondo.

Una singola azione rappresenta la più piccola quota possibile di proprietà di una certa azienda. Più azioni relative ad una certa azienda possiederemo e più grande sarà la percentuale di azienda che controlleremo.

I prezzi delle azioni possono essere influenzati da un numero davvero sterminato di fattori. Tra i fattori più famosi, ad esempio, c’è la variazione della domanda e dell’offerta di una certa azione. Anche la strategia che adotta una certa azienda può far variare il prezzo delle azioni dell’azienda stessa.

Sottolineiamo l’utilizzo del termine “strategia” e il non riferimento ai profitti generati da una certa azienda come fattore che influenza il prezzo delle azioni. Succede spesso, infatti, che aziende che non generano profitti abbiano azioni con un prezzo estremamente elevato.

Gli esempi perfetti di tale situazioni sono le aziende automobilistiche Tesla e Nikola. Il valore delle azioni di queste due società dipende dai brevetti e dalla tecnologia che possiedono e non dai profitti generati.

Pepperstone ci consente di fare trading di CFD usando come asset sottostante le azioni. Potremo scegliere tra 60 azioni USA. Le azioni italiane ed europee, infatti, non sono presenti.

Le azioni, attualmente, sono negoziabili solo tramite la piattaforma MetaTrader5. La leva massima concessa è di 1:5.

Indici

Tra gli strumenti finanziari più conosciuti troviamo anche gli indici.

Un indice rappresenta un insieme di titoli azionari. Un indice può riunire vari tipi di azioni in base a numerosi criteri. Lo S&P 500, ad esempio, è un indice costituito dalle 500 società statunitensi con la più alta capitalizzazione sul mercato.

Come nel caso delle azioni, anche per gli indici esistono una serie di fattori che possono influenzarne il prezzo. Se, ad esempio, un indice raggruppa le società che hanno a che fare col mercato industriale statunitense, è ovvio che il suo prezzo varierà in base allo stato di salute del mercato industriale degli USA.

Su Pepperstone potremo fare trading di CFD utilizzando 14 tra gli indici più importanti al mondo. Tra di essi segnaliamo:

  • S&P
  • NASDAQ
  • DAX
  • FTSE MIB

La leva massima concessa è di 1:20.

Materie prime

Tra gli strumenti finanziari sui quali è possibile investire ci sono anche le materie prime.

Tale strumento finanziario ha a che fare con cose come:

  • Metalli
  • Carburanti
  • Grano
  • Frutta

Oltre a queste materie prime, ovviamente, ce ne sono molte altre!

Nonostante possa sembrare semplice prevedere quello che sarà il prezzo delle materie prime, in realtà non è affatto facile capire l’andamento dei prezzi di questo settore. I fattori che influenzano questo mercato, infatti, sono numerosissimi.

Il prezzo di una materia prima, ad esempio, può essere influenzato dalla situazione geopolitica in una determinata regione. Il prezzo del petrolio, ad esempio, tende a variare rapidamente con il modificarsi della situazione geopolitica nelle zone di estrazione del greggio.

Su Pepperstone potremo aprire posizioni utilizzando come asset sottostante proprio le materie prime. Tra le materie prime sulle quali potremo fare trading segnaliamo:

  • Metalli preziosi
  • Prodotti energetici

La leva massima concessa è di 1:30.

Criptovalute

Il mercato delle criptovalute ha visto una crescita enorme nel corso degli ultimi anni. Esso, inizialmente visto come destinato al fallimento, ha conquistato sempre di più i cuori e le tasche dei trader.

La criptovaluta più famosa di tutte è sicuramente il Bitcoin.

Su Pepperstone possiamo fare trading di criptovalute attraverso i CFD. In particolare, potremo acquistare e vendere le seguenti criptovalute:

  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • Dash
  • Litecoin
  • Ethereum

La leva massima concessa è di 1:5.

Come in tutti i casi precedenti, quando acquisteremo uno strumento finanziario sottostante, in realtà, non staremo acquistando davvero lo strumento sottostante. Noi ci limiteremo solo ad utilizzare questi strumenti finanziari attraverso i contratti per differenza.

Bitcoin
Su Pepperstone potremo fare anche trading di CFD usando come asset sottostante le criptovalute.

Piattaforme ed app

Pepperstone fornisce ai suoi clienti numerose piattaforme attraverso le quali poter fare trading online. Avremo a nostra disposizione anche app per fare trading su dispositivi mobili.

Le piattaforme offerte da Pepperstone sono:

  • MetaTrader 4
  • MetaTrader 5
  • cTrader

Tutte queste piattaforme hanno anche un’applicazione per dispositivi mobili.

MetaTrader 4 e MetaTrader 5

MetaTrader 4 e MetaTrader 5 sono tra le piattaforme di trading online più famose al mondo.

Queste due piattaforme sono utilizzate dalla maggior parte dei trader e sono conosciute da chiunque abbia provato a fare un po’ di trading in vita sua.

Pepperstone, come molti altri broker, si integra alla perfezione con MetaTrader 4 e MetaTrader 5.

I principali vantaggi offerti da queste due piattaforme sono:

  • Interfaccia molto ordinata ed intuitiva.
  • Dati aggiornati continuamente.
  • Numerosi strumenti di analisi, tutti efficaci ed efficienti.
  • Più lingue supportate.
  • Report dati quotidiano.

Le piattaforme, inoltre, permettono agli utenti di personalizzare le loro aree di lavoro. In questo modo l’attività di trading del singolo utente diventerà più piacevole.

La differenza tra MetaTrader 4 e MetaTrader 5 sta nel fatto che quest’ultimo offre qualche funzione in più rispetto al primo. Al tempo stesso, però, l’utilizzo di MetaTrader 5 rispetto a quello di MetaTrader 4 è più complesso.

La scelta su quale piattaforma utilizzare tra le due, quindi, è estremamente soggettiva e varia da trader a trader.

Entrambe le piattaforme hanno un’applicazione per dispositivi mobili e si integrano alla perfezione con Pepperstone.

MetaTrader 4
MetaTrader 4 e MetaTrader 5 sono tra le più famose piattaforme per fare trading online.

cTrader

cTrader è un’importante piattaforma di trading sviluppata completamente da Spotware.

La piattaforma è utilizzabile sia direttamente su un qualsiasi browser che in versione desktop. Inoltre, esiste anche un’applicazione per dispositivi mobili con sistema operativo iOS e Android.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare la versione desktop della piattaforma perché essa è più completa e decisamente più personalizzabile della versione browser.

Il vantaggio principale della versione web sta nel fatto che essa, nonostante sia più snella e meno personalizzabile, può essere lanciata da qualsiasi browser web senza alcuna installazione.

Con cTrader potremo:

  • Fare trading manualmente
  • Fare trading automaticamente

L’interfaccia di cTrader è decisamente semplice ed intuitiva e, per molti, potrebbe risultare più comoda rispetto a quella di MetaTrader 4 e MetaTrader 5.

schermata cTrader
L’interfaccia di cTrader è pulita ed intuitiva.

Appena lanceremo la piattaforma, sulla sinistra avremo una watchlist all’interno della quale inserire gli strumenti che vogliamo osservare. Al centro abbiamo l’area dei grafici, sui quali possiamo applicare tutta una serie di strumenti di analisi e tramite i quali, cliccando col tasto destro, potremo aprire una nuova posizione ed attivare alert. In basso, infine, troveremo un rapido riepilogo del nostro portafoglio.

Su cTrader potremo ricercare gli strumenti di nostro interesse inserendo il loro nome, il loro ISIN o consultando le liste degli asset.

Inoltre, potremo installare plugin o automatizzare la nostra attività di trading. In quest’ultimo caso, ad esempio, potremo automatizzare la nostra attività di trading creando un apposito programma tramite linguaggio C# e simularne il funzionamento tramite un apposito bot.

Applicazione mobile

Come detto, Pepperstone permette di fare trading anche attraverso una serie di applicazioni per mobile. cTrader anche mette a disposizione un’app per dispositivi iOS e Android.

L’app di cTrader, nonostante mantenga tutte le funzioni delle versioni per browser e desktop, è meno intuitiva perché non personalizzabile.

Nonostante ciò, l’applicazione resta un’ottima soluzione per chi vuole fare trading da mobile.

App mobile cTrade Pepperstone
cTrade offre un’applicazione per dispositivi iOS e Android che si integra perfettamente con il broker.

Strumenti

Pepperstone non offre direttamente molti strumenti di analisi ai suoi clienti, ma si affida principalmente agli strumenti offerti dalle piattaforme alle quali si appoggia.

Tra gli strumenti più interessanti offerti da queste piattaforme c’è cTrader Automate. Abbiamo già accennato a questo strumento, che permette di automatizzare la propria attività di trading sfruttando le API di cTrader e il linguaggio di programmazione C#.

Un altro strumento molto interessante è Autochartist. Esso è una sorta di scanner dei mercati che elimina i dati non necessari e ci permette di focalizzarci sulle opportunità di trading che contano davvero.

In linea generale, attraverso le API delle varie piattaforme (soprattutto cTrader) potremo potenziare al massimo la nostra attività di trading, ma sarà necessario saper programmare un po’ o conoscere i plugin giusti da installare.

Pepperstone, inoltre, offre una sezione notizie che ci permette di rimanere informati sul mondo della finanza. Il broker offre anche la possibilità di utilizzare un comodo calendario economico che ci permette di sapere in anticipo quelli che saranno gli eventi più interessanti riguardanti i mercati finanziari.

Formazione

Pepperstone offre una piccola sezione dedicata alla formazione.

Ad essere sinceri, essa è molto scarna ed è più un glossario molto approfondito piuttosto che una vera e propria sezione dedicata alla formazione.

In particolare, avremo a disposizione le sezioni:

  • Impara il trading su forex
  • Impara a fare trading sui CFD

La prima di queste due sezioni contiene una lunga serie di articoli che ci spiegano nel dettaglio cose come lo swap nel forex, i termini da conoscere, cosa sono gli indicatori tecnici e così via.

La seconda di queste due sezioni, invece, consiste in una singola pagina che ci spiega a grandi linee cos’è il trading di CFD.

Tipi di conto

Aprire un conto su Pepperstone è estremamente rapido e semplice. La procedura, infatti, richiede circa 10 minuti.

Per registrarci ed aprire un conto dovremo seguire i seguenti step:

  1. Inserire i nostri dati nell’apposito modulo online.
  2. Completare il questionario per la verifica del possesso dei requisiti minimi per fare trading.
  3. Inserire un nostro documento di identità ed una prova che certifichi la nostra residenza non più vecchia di 3 mesi.

In fase di registrazione ci verrà richiesto che tipo di conto vogliamo aprire. Potremo selezionare tra:

  • Conto Razor. Esso impone una commissione fissa a partire da $ 2,60 ed uno spread molto basso.
  • Conto Standard. Esso non prevede commissioni, ma uno spread maggiorato di 1 pip.

Infine, Pepperstone permette di testare la sua offerta attraverso un conto demo.

Il conto demo metterà a nostra disposizione un saldo virtuale pari a € 50.000 e ci permetterà di simulare la nostra attività di trading sfruttando l’offerta di Pepperstone.

Dopo 30 giorni dalla sua attivazione, il conto demo verrà disattivato.

Contattando l’assistenza, inoltre, potremo richiedere la modifica della valuta di base utilizzata dal nostro conto demo e dell’importo iniziale a nostra disposizione.

Conti Pepperstone
Tabella riassuntiva delle principali caratteristiche dei due tipi di conto offerti da Pepperstone.

Depositi e prelievi

Su Pepperstone potremo depositare denaro attraverso una qualsiasi carta di debito o carta di credito appartenente al circuito MasterCard o Visa. Potremo effettuare depositi anche attraverso un bonifico bancario.

Per i prelievi è sufficiente indicare il proprio conto corrente.

I trasferimenti tramite bonifico, come accade solitamente, richiedono un massimo di 3/4 giorni. Quelli tramite carta, invece, sono decisamente più rapidi.

Costi e commissioni

Pepperstone è particolarmente apprezzato dai suoi utenti per i costi e le commissioni particolarmente vantaggiosi.

Per quanto riguarda il conto Razor, le commissioni varieranno in base alla piattaforma che utilizzeremo. Usando MT4 o MT5 ci ritroveremo a pagare una commissione, a seconda della valuta, di $ 3,76 o € 2,61 per ogni singolo lotto. Su cTrader, invece, pagheremo una commissione pari a 7 unità della prima valuta della coppia su cui stiamo facendo trading in quel momento (ad esempio su EUR/USD pagheremmo una cifra pari a € 7).

Per quanto riguarda il conto Standard, invece, avremo come unica commissione lo spread, che si aggira tra 1,13 pips e 1,41 pips. Questi spread sono decisamente più bassi della media e rendono Pepperstone decisamente più conveniente rispetto ad altri broker da questo punto di vista.

Sui CFD azionari Pepperstone applica una commissione fissa di $ 0,02 per ogni azione, sia in caso di acquisto che in caso di vendita.

I tassi swap applicati da Pepperstone, invece, sono quelli tom next e sono ricavati da quelli di una banca di investimento globale di primo livello. Essi, quindi, sono in perfetta linea con quelli applicati da altri broker.

Per quanto riguarda i costi di mantenimento del conto, essi sono pari a zero. Molti broker, in caso di inattività, richiedono il pagamento di costi di inattività. Pepperstone, invece, non richiede alcun pagamento neanche in caso di inattività.

Anche i prelievi e i depositi non prevedono alcun costo.

Tassazione

L’Italia è uno dei Paesi del mondo con la più alta pressione fiscale. Le persone, di conseguenza, cercano tutti i modi per eludere o, peggio, evadere le tasse.

I profitti derivanti da attività di trading online, però, godono di una tassazione particolarmente agevolata. In Italia, infatti, tutti i profitti legati ad attività di trading online sono soggetti ad un’aliquota fissa pare al 26%.

Alcuni broker, inoltre, ci permettono di togliere di mezzo tutta la burocrazia relativa alle tasse. Essi, infatti, possono farci da sostituto di imposta e versare direttamente loro le tasse che noi dobbiamo all’erario.

Pepperstone, purtroppo, non fa da sostituto di imposta e ci obbliga ad utilizzare il regime dichiarativo. Ciò è dovuto al fatto che il broker non ha alcuna sede sul territorio italiano.

Per quanto riguarda il pagamento delle tasse relative ai profitti generati con questo broker, quindi, dovremo attivarci noi per fornire tutto ciò che serve al fisco o possiamo affidarci ad un commercialista.

Alcuni consigli

Ci avviamo alla conclusione di questo articolo e prima di salutarci vogliamo mostrarti quelli che sono i principali pro e i principali contro del praticare il trading online.

Tra i principali pro del trading online abbiamo:

  • Possibilità di guadagnare cifre notevoli anche su base giornaliera. Per farlo, però, bisogna diventare davvero bravi.
  • Possibilità di sfruttare il copy trading per rendere il trading online una fonte passiva di reddito.
  • Il regime fiscale italiano è molto conveniente per quanto riguarda il trading. L’aliquota fissa sui profitti, infatti, è pari al 26%!
  • Potrai fare trading online senza doverti muovere da casa tua.

Chiaramente, ci sono anche dei contro riguardanti il trading online. Essi sono:

  • Bisogna dedicare molto tempo al trading online per poter generare dei profitti consistenti.
  • Con alcuni broker si hanno picchi del 90% dei trader in perdita.
  • Una volta perso del capitale, nessuno te lo restituirà.

Proprio a proposito dell’ultimo punto, non possiamo fare altro che consigliarti di non investire nel trading quei soldi che non puoi permetterti di perdere.

Se hai del denaro extra che puoi permetterti di perdere, prova pure a fare trading. Se quel denaro ti serve per sopravvivere, però, evita nella maniera più assoluta di impiegarlo per fare trading.

Utilizzare del denaro che non possiamo permetterci di perdere, oltre a metterci in difficoltà in caso di perdite, renderà le nostre scelte di investimento troppo emotive e, quindi, meno efficaci.

Conclusioni su Pepperstone

Pepperstone è un ottimo broker ed è apprezzato dai suoi clienti e da molti esperti del settore.

Il suo punto di forza, senza ombra di dubbio, sono i costi fissi e le commissioni estremamente bassi. Il suo punto debole, invece, è lo scarso numero di asset sottostanti ai quali poter accedere.

Ad ogni modo, se vuoi fare trading e sei alla ricerca di un buon broker, Pepperstone è una soluzione che non possiamo sconsigliarti e che riteniamo decisamente affidabile.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 1 Media: 5]

About Vincenzo Napolitano

Atletico, salutista, non procrastinatore, sensibile. Vincenzo Napolitano non è nulla di tutto ciò. Scrive cose di marketing (soprattutto digitale) per Notizie.Business.

Leggi Anche

bullionvault

Bullionvault: Come Funziona? È Sicuro? Opinioni, Recensioni e Pareri?

Se avessi pensato almeno una volta di comprare o vendere materiali preziosi, come l’oro, l’argento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *