Franchising Barber Shop – Investimenti, Guadagni e Migliori Aziende

Tra le più interessanti opportunità di business, dobbiamo sicuramente ricordare i Barber Shop in franchising. Poche spese, guadagni interessanti e un brand rinomato alle spalle che offre supporto e assistenza continua: sono questi gli elementi che rendono l’attività del Barber Shop semplice da gestire e capace di portare molti soldi nelle tue tasche.

Andiamo insieme a scoprire tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere allora sui Barber Shop in franchising.

franchising barber shop

Barber Shop: cos’è e perchè aprirne uno

Il barbiere era un tempo una figura professionale molto stimata. Nel suo piccolo negozio di quartiere, tagliava la barba e i capelli in modo impeccabile a tutti gli uomini che varcavano la sua soglia. Era un confidente, un uomo a cui raccontare la propria vita. Confidenza dopo confidenza, il barbiere sapeva tutto di tutti, onnisciente e abbastanza saggio da saper regalare consigli utili. Ad un tratto hanno fatto la loro comparsa sul mercato tagliabarba professionali a basso costo e così il barbiere è lentamente scomparso dalle nostre città, una figura a cui guardare con un misto di commozione e nostalgia.

Oggi però qualcosa è cambiato. Da qualche anno a questa parte la barba lunga e ben curata è diventata una tendenza hot. Gli uomini inoltre hanno iniziato ad apprezzare sempre più un look curato in ogni più piccolo dettaglio, mai trasandato, sempre chic. E così il barbiere è tornato ad essere una figura professionale molto ricercata. Ecco perchè aprire un Barber Shop, perché i suoi servizi sono sempre più richiesti dagli uomini di ogni età, persino dai giovanissimi!

Ovviamente il Barber Shop non è un barbiere di stampo classico. È una rivisitazione in chiave moderna e hipster dei negozi di una volta, dove gli uomini possono tagliare barba e capelli, ma anche sottoporsi ad innumerevoli trattamenti. Inoltre i Barber Shop sono luoghi accoglienti in cui è bello prendersi una pausa dagli impegni della quotidianità. Spesso infatti è presente musica ricercata in sottofondo e i clienti hanno a loro disposizione caffè americano, tè o altre bevande, nonché riviste di alto livello, libri e molto altro ancora.

Barber Shop in franchising

Aprire un Barber Shop in franchising: pro e contro

Puoi scegliere di aprire un Barber Shop in modo del tutto autonomo ovviamente, ma noi te lo sconsigliamo. Aprendo un Barber Shop in autonomia, dovrai farti carico infatti di tutto l’iter necessario e dovrai spendere moltissimi soldi per acquistare l’arredamento, per i permessi, per i prodotti e le attrezzature di cui hai bisogno per la tua attività. Inoltre dovrai pensare dal solo alla pubblicità del tuo negozio, con la speranza di riuscire così a catturare l’attenzione di qualche cliente.

È preferibile optare per una formula in franchising. Cerchiamo di mettere quindi in luce quali sono i vantaggi di un aprire un Barber Shop in franchising e quali invece gli eventuali svantaggi.

I vantaggi

I vantaggi di un aprire un Barber Shop in franchising sono innumerevoli: supporto all’avvio dell’attività, tecniche di marketing e visibilità, marchio di grande fama alle spalle, formazione, arredamento gratuito, assistenza continua nel tempo. Andiamo a scoprire un po’ più da vicino tutti questi aspetti.

Supporto all’avvio dell’attività

A meno che tu non abbia già aperto in passato altre attività commerciali, probabilmente non conosci molte cose sull’argomento. Se tu dovessi aprire un negozio in modo del tutto autonomo, dovresti necessariamente informarti e studiare. Alle spalle invece del tuo franchisor ci sono persone competenti ed esperte del settore che ti offrono tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Non solo, puoi ottenere grazie al tuo franchisor un supporto all’avvio dell’attività. Non sarai da solo quindi a sbrigare l’iter necessario per aprire il tuo Barber Shop, ma anzi sarai guidato step by step.

Tecniche di marketing e visibilità

Tra le altre competenze che chi apre un negozio deve avere, dobbiamo ricordare quelle relative al marketing. Solo facendo scendere in campo infatti le migliori tecniche di marketing, si ha modo di attirare verso di sé un numero sempre più elevato di possibili clienti.

Non sei esperto di marketing? Non sai neanche quali siano le tecniche più adatte per ottenere visibilità? Niente paura, ci pensa il tuo franchisor. Grazie alla formula in franchising avrai chi si occupa del marketing del brand e chi è in grado di garantire visibilità al tuo singolo negozio sempre a tua disposizione.

Marchio di grande fama alle spalle

È importante ricordare che avrai un marchio famoso alle tue spalle, in tutta Italia, in alcuni casi persino in Europa o nel mondo intero. Chi passa davanti al tuo negozio già sa che lì può trovare competenza, professionalità, affidabilità. Deciderà di entrare quindi anche se non ti conosce.

Formazione

Nella maggior parte dei casi, anche se non sempre, potrai anche formarti al meglio prima di aprire effettivamente il tuo negozio. I corsi di formazione messi a disposizione dai franchisor sono ovviamente del tutto gratuiti, anche se è possibile che tu debba spostarti dalla tua città per poterli seguire. Questo perchè sono corsi interni, che di solito hanno quindi luogo nella sede centrale.

I corsi di formazione riguardano ovviamente le tecniche di taglio dei capelli e della barba, i trattamenti viso, l’utilizzo delle apparecchiature, ma vertono anche sulle tendenze più hot del momento, così che tu abbia in mano tutte le chiavi di accesso al successo.

Non solo, potrai anche scoprire grazie ai corsi di formazione come capire quale sia il taglio di capelli e barba più adatto a seconda dei lineamenti del viso. Potrai infine seguire corsi di formazione sul marketing, sulla gestione di un negozio, sulla contabilità, sulla gestione dei dipendenti.

Arredo e attrezzature

Ovviamente dovrai farti carico della scelta della location e di solito anche delle spese di affitto o acquisto. Non dovrai però mai farti carico degli arredi e dell’allestimento del tuo negozio. A questo ci pensa il tuo franchisor, perché in questo modo si garantisce un fil rouge tra i vari punti vendita, così che risultino ben riconoscibili dalla clientela. I punti vendita di uno stesso franchisor sono insomma pressoché uguali tra di loro.

Nella maggior parte dei casi non dovrai farti carico neanche delle attrezzature, anche queste fornite direttamente dal tuo franchisor.

Assistenza continua

Grazie alla formula in franchising hai la possibilità di ottenere assistenza continua per quanto riguarda la contabilità, la gestione del negozio e dei dipendenti, il marketing. Non solo, avrai anche accesso a corsi di aggiornamento costanti nel tempo, così che tu possa restare sempre uno tra i migliori barbieri disponibili in circolazione.

Barber Shop

Gli svantaggi

Nonostante i vantaggi della formula in franchising siano innumerevoli, è fondamentale ricordare che questo modello di business comporta delle spese, sia fisse che variabili, che è assolutamente necessario prendere in considerazione. Si tratta infatti di soldi che devi togliere dal tuo fatturato. Ecco tutte le spese e gli altri svantaggi che la formula in franchising comporta.

Investimento iniziale richiesto

Il franchisor ti aiuta nell’avvio dell’attività e si fa carico di tutto l’iter burocratico necessario. Inoltre paga gli arredamenti, l’allestimento del negozio, le attrezzature e molto altro ancora. Vero, però vuole qualcosa in cambio. Stiamo parlando di un vero e proprio investimento iniziale, meglio conosciuto come entry fee o fee d’ingresso.

Si tratta di un investimento che deve essere pagato sull’unghia, non rateizzabile. Se non hai quel denaro a disposizione, dovrai necessariamente quindi richiedere un prestito.

È impossibile dare un’indicazione precisa del valore dell’entry fee. Dipende infatti da innumerevoli fattori, come ad esempio la fama del franchisor, i servizi offerti, il know how che viene garantito e simili. Di conseguenza è sempre bene richiedere un preventivo a quanti più franchisor possibile, dello stesso livello ovviamente, per optare per la formula più conveniente.

Fee mensile

Sono sempre meno numerosi i franchisor che chiedono un fee mensile, a completamento del fee di ingresso oppure in sua sostituzione. Anche se pochi, qualcuno che offre questa formula c’è, quindi è bene conoscerla.

Se il fee mensile viene richiesto a completamento del fee d’ingresso, è possibile che l’investimento iniziale da sostenere sia molto piccolo. Questo significa che la spesa risulta sostenibile anche senza richiedere un prestito. Se il fee mensile viene richiesto in sostituzione di quello iniziale, tanto meglio, una sorta di rateizzazione infatti dell’investimento.

Royalties sulle vendite

Taglio di barba e capelli, massaggio alla cute, trattamenti per il viso, tanti bei soldi che entrano nelle casse del negozio. Nelle casse del negozio, sì, ma non completamente nel tuo portafoglio. Da quelle entrate devi infatti detrarre una percentuale che spetta al franchisor.

Rispetto assoluto del brand

Aprendo un’attività in modo del tutto autonomo, hai la massima libertà di movimento. Puoi prendere quindi qualsiasi decisione sulla tua attività. Nel caso di un‘attività in franchising la situazione è ben diversa. Certo, gestisci il punto vendita in modo autonomo, ma le decisioni le devi sempre prendere nel massimo rispetto possibile delle linee guida del franchisor e del suo modo di lavorare. Non hai quindi la massima libertà di movimento, una libertà la tua che è limitata.

I contro sono davvero tali?

Come abbiamo appena visto, ci sono anche molti contro. Nonostante questo noi consigliamo comunque l’apertura di un Barber Shop in franchising. Perché? Anche se è vero che viene sempre richiesto un investimento iniziale dal franchisor, si tratta di un prezzo più basso rispetto ai soldi di cui hai bisogno per aprire un’attività in modo autonomo. Se è presente un fee mensile, è una spesa molto piccola, semplice da sostenere. Le royalties sulle vendite sono forse l’aspetto negativo un po’ più pesante, ma basta controllare con attenzione a quanto ammontano prima di sottoscrivere un contratto.

La limitazione della libertà di movimento non è un contro poi così importante, soprattutto perché sceglierai sicuramente il brand che meglio degli altri ti rappresenta e con cui credi di riuscire quindi ad essere pienamente d’accordo. Inoltre i pro di cui ti abbiamo prima parlato sono eccellenti, in modo da rendere semplice l’apertura e la gestione della tua attività e da minimizzare il rischio che tu possa fallire.

Barber Shop in franchising

Formazione

Solo con un’adeguata formazione, avrai la possibilità di creare tagli di barba e capelli in linea con le aspettative dei tuoi clienti, di tendenza, capaci di valorizzare i lineamenti del volto e un ben preciso look. Potrai inoltre capire come comunicare con il cliente, facendo in modo che si senta del tutto a suo agio dentro al tuo negozio e che decida di tornare da te. Riuscirai a proporre i trattamenti più adatti per ogni specifica esigenza, saprai utilizzare le attrezzature al meglio e soprattutto non commetterai mai alcun tipo di errore.

Cosa fare se la formazione non è offerta dal franchisor

Come abbiamo prima avuto modo di osservare, di solito la formazione viene offerta direttamente dal franchisor con corsi interni del tutto gratuito. Non è sempre detto che sia così però. Nel caso in cui il tuo franchisor non ti offra un’adeguata formazione, ma anche nel caso in cui tu voglia integrare la formazione offerta così da diventare ancora più bravo nel tuo lavoro, puoi sempre scegliere una delle innumerevoli scuole di formazione oggi disponibili in Italia.

Le migliori scuole di formazione in Italia

Fino a qualche anno fa non esistevano in Italia molte scuole di formazione di alto livello per i barbieri. Oggi invece queste scuole sono innumerevoli. Come scegliere quella più adatta per le proprie esigenze? Non possiamo che consigliarti di navigare sui siti internet di ogni scuola di formazione per barbieri e magari anche di telefonare per parlare in modo diretto con un responsabile. In questo modo avrai la possibilità di ottenere un quadro dei corsi disponibili e del livello e potrai anche scoprire chi sono i docenti. Se i docenti sono validi e i corsi ben strutturati, allora prendi in considerazione quella scuola, altrimenti scartala dalla tua lista. Ecco quelle che sono a nostro avviso le migliori scuole e i corsi più interessanti, per una formazione impeccabile.

Accademia del Barbiere di Hiro Barber Shop

Hiro è tra i precursori dei Barber Shop italiani. La sua Academy offre corsi di formazione di alto livello per imparare le tecniche di taglio barba e capelli, ma anche per scoprire quale sia il modo di lavorare, il linguaggio da tenere, i valori da diffondere per poter diventare un barbiere di grande successo. La Academy permette anche di scoprire quali siano le migliori strategie per gestire il proprio punto vendita.

Non solo formazione in aula, Hiro infatti permette anche di ottenere una valida formazione sul campo. I corsisti possono quindi fare esperienza diretta in uno dei saloni Hiro. In alternativa è possibile richiedere la presenza dei professionisti Hiro all’interno del proprio salone.

Accademia Proraso

Tutti conoscono i prodotti Proraso, utilizzati dai barbieri di tutto il mondo dal lontano 1948. Non tutti sanno però che Proraso ha dato il via anche ad una vera e propria accademia, con corsi di formazione teorica e pratica tenuti da veri Maestri della rasatura. I docenti hanno anni di esperienza alle spalle in questo settore e hanno aperto barbiere di successo.

I corsi di formazione vertono sulle più importanti tecniche di rasatura, sulla cura della barba, sulla forgiatura della barba, sul management e sul rapporto con la clientela. Hanno luogo direttamente all’interno di barbarie in attività, in modo che i corsisti possano mettere immediatamente in pratica le tecniche imparate. I partecipanti possono usufruire di tutto il materiale didattico necessario per lo svolgimento dei corsi, di contenuti extra di approfondimento, del rapporto costante con il docente.

I corsi sono a numero chiuso e limitato. In questo modo è possibile garantire la massima intenzione con il docente e la possibilità di essere seguiti alla perfezione.

I corsi di Andrew Barber Shop

I corsi di Andrew Barber Shop sono pensati per i barbieri professionisti e per i loro collaboratori. Sono corsi a numero chiuso, che prevedono infatti un massimo di 8 partecipanti. In questo modo ogni corsista può essere seguito alla perfezione e può imparare senza alcun tipo di difficoltà.

Sono disponibili corsi di rasatura e di regolazione della barba, di tecniche e taglio maschile, di taglio moda e corsi di look visual. È anche possibile richiedere corsi direttamente all’interno della proprietà barbiera, così da coinvolgere tutto il personale.

Barber College

Il Barber College offre corsi di formazione e training d’eccellenza per i barbieri professionisti che vogliono affinare le loro tecniche e migliorare la soddisfazione della loro clientela. I corsi sono sia teorici che pratici e offrono la possibilità di imparare sul campo, così da mettere in pratica immediatamente le tecniche studiate.

I tutor dei corsi di formazione del Barber College sono Marco Artesi, Salvatore Corigliano, Mario Piccininno. Al loro fianco sono sempre presenti anche gli specialist Federico Antonelli, Lino Smimmo, Luigi Frappampina nonché esperto d’immagine Franz Pezzucchi.

Barber Mind Training

Vuoi seguire un corso di formazione ad hoc senza doverti spostare da casa? È possibile rispondere a questa esigenza, scegliendo la Barber Mind Training. Si tratta infatti di una piattaforma di formazione per barbieri online. Non c’è bisogno quindi di muoversi da casa per seguire un corso di formazione di alto livello. È sufficiente avere un computer e una connessione internet!

I corsi di Barber Mind Training sono adatti per i barbieri professionisti che vogliono affinare la loro tecnica, ma anche per i meno esperti, per chi è alle prime armi e ancora non conosce assolutamente niente del mondo della barberia. Sono infatti disponibili corso di vario livello. I corsi sono ben strutturati e progettati da veri esperti del settore con anni di esperienza alle spalle.

I corsi offerti sono rasatura della barba tradizionale, taglio con pettine e forbice, taper faid, crop haircut, modellatura e ricondizionamento di barba e baffi. Nel corso del tempo è possibile che vengano aggiunti sulla piattaforma anche nuovi corsi online.

Traditional Barber School

I fratelli Paolo ed Eliseo Salomone offrono un percorso formativo di 45 ore, suddiviso in 5 giornate. Ogni giornata è dedicata ad uno specifico corso, così da poter scoprire al meglio tutti i segreti di ogni possibile aspetto tecnico necessario per diventare dei barbieri di alto livello. Oltre alla pratica, si impara quindi l’esecuzione corretta di ogni tecnica.

La Traditional Barber School è adatta a coloro che già da un po’ di tempo operano in questo settore e che hanno il desiderio di affinare le loro tecniche e impararne di nuove. È adatta anche a chi invece si affaccia per la prima volta a questo mondo, purché però abbia un minimo di manualità.

I posti sono limitati, in modo da considerare un migliore e più veloce apprendimento e un’assistenza personalizzata da parte del docente.

Barber shop franchising

L’iter burocratico da seguire

Come abbiamo prima avuto modo di osservare, aprendo un Barber Shop in franchising è possibile ottenere dal franchisor il supporto all’avvio dell’attività. Nonostante questo è bene sapere, anche se solo a grandi linee, quale sia l’iter burocratico che è necessario seguire.

Ecco l’iter burocratico step by step:

  • Apertura della Partita Iva.
  • Iscrizione dell’attività al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio.
  • Apertura posizione INPS e INAIL.
  • Dichiarazione di inizio attività al Comune.

Dopo aver compiuto questi tre passi, puoi affermare di aver dato il via alla tua attività di barbiere. Ma attenzione, ci sono anche altri dettagli da prendere in considerazione. Hai deciso di avere un’insegna? È allora necessario chiedere il permesso di poterla esporre. Non è detto che questo permesso ti venga concesso, soprattutto se hai scelto come location un edificio storico che è sotto la protezione dei Beni Culturali. Hai deciso di tenere la musica accesa nel tuo negozio? Allora dovrai provvedere immediatamente ad effettuare il pagamenti dei diritti SIAE, pena il rischio di incorrere in multe che possono essere molto salate.

La scelta della location

Ti ricordiamo che dovrai andare alla ricerca della location ideale per l’apertura del tuo Barber Shop in modo autonomo. Dovrai essere in grado di motivare la tua scelta al franchisor e ricorda che è sempre lui nonostante tutto ad avere l’ultima parola. Se il franchisor crede che quella location non sia adatta, dovrai continuare la tua ricerca. Dovrai anche farti carico delle spese per l’affitto o per l’acquisto della location. È difficile, se non impossibile, trovare un franchising che si accolli queste uscite. Ma in che zona aprire il Barber Shop? È meglio affittare un locale o acquistarlo? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domande.

In che zona aprire un barber shop?

Ti consigliamo prima di tutto di fare un focus su quale sia il tuo target di riferimento. Una volta capito qual è il tuo cliente ideale, puoi andare alla ricerca infatti di una location situata vicino ai luoghi di aggregazione. Se, ad esempio, il tuo target sono giovani studenti universitari, cercherai una location vicino alle università e alle aule studio.

Al di là del target di riferimento, devi sempre accertarti dei seguenti dettagli:

  • La location scelta deve essere in una zona di passaggio e risultare ben visibile dai pedoni, anche se si trovano sull’altro lato della strada, e da chi si trova in automobile. Solo in questo modo riuscirai a catturare l’attenzione di molti possibili clienti e farti trovare facilmente.
  • Non scegliere mai i quartieri malfamati della città. Anche se il tuo target di riferimento potrebbe essere presente proprio in questi quartieri, è sempre meglio evitare perché potresti attirare anche clienti poco piacevoli e potresti entrare nel mirino della microcriminalità. Sempre meglio optare per quartieri considerati di eccellenza.
  • Deve essere semplice parcheggiare nei dintorni del tuo Barber Shop. Se parcheggiare è problematico, puoi star certo che molti clienti sceglieranno di andare in un’altra barbiera. Nessuno infatti vuole girare a vuoto per chissà quanto tempo solo per riuscire a parcheggiare la macchina. Inoltre sarebbe meglio scegliere una zona in cui i parcheggi non sono tra i più costosi della città.

Cercare un locale in affitto o in vendita?

Se hai molti soldi in banca da poter investire in un bene immobile, puoi scegliere di acquistare la location per il tuo Barber Shop. In questo modo non avrai altre spese mensili da dover sostenere, un investimento quindi che si ripaga da solo nel corso degli anni. Non solo, nel caso in cui un giorno tu voglia chiudere il tuo Barber Shop avrai un bene immobile da rivendere per ottenere un cospicuo guadagno o da dare in affitto a qualche altro imprenditore. Si tratta insomma di un investimento che in futuro potrebbe portare conseguenze più che positive per le tue finanze.

Se non hai molti soldi in banca e per acquistare la location devi quindi per forza accendere un mutuo, magari anche ventennale se non più lungo, meglio desistere e puntare sull’affitto. Hai molte spese da sostenere infatti in questo momento di avvio della tua attività e ancora non puoi sapere a quanto ammontano gli ingressi mensili che riuscirai ad ottenere. Meglio muoversi con cautela!

Barberia Shop

Quanto si guadagna?

Non possiamo dare indicazioni precise circa il guadagno di un Barber Shop. Molto dipende infatti dalla tipologia di clientela e dai servizi offerti. Quel che è certo però è che differenziando la propria offerta e specializzandosi in alcuni servizi ben precisi, è possibile aumentare le entrate in modo impeccabile. Secondo gli esperti infatti un Barber Shop ben frequentato può avere una giro di affari annui anche di ben 400.000 euro, purché in possesso di un team di una decina di persona.

È ovvio che un Barber shop con un team più ristretto, avrà la possibilità di soddisfare meno clienti ogni giorno e quindi anche il suo volume d’affari sarà minore. Queste cifre però fanno capire che si tratta di un‘opportunità lavorativa che può essere molto remunerativa. È da considerare che gli uomini spendono circa 50 euro per taglio barba e capelli. A questo è necessario aggiungere però aggiungere anche l’eventuale acquisto di prodotti e trattamenti speciali.

I migliori franchising del settore

Forse non lo sai, ma sono oggi innumerevoli i franchisor con cui puoi decidere di affiliarti per aprire un Barber Shop. Ne abbiamo selezionati per te cinque, che consideriamo come i migliori di questo settore. Di seguito trovi una breve descrizione della loro attività e della proposta lavorativa che offrono.

The Original Barber Shop Italia

The Original Barber Shop Italia è una realtà specializzata in barbieria americana, che vende inoltre nei suoi negozi prodotti dal marchio esclusivo. Con The Original Barber Shop Italia è possibile aprire una barbiera in franchising, avvalendosi di un’esperienza di oltre 50 anni in questo settore e quindi di un incredibile know how.

The Original Barber Shop Italia offre:

  • Supporto alla scelta della location e all’avvio dell’attività.
  • Attività di marketing e di visibilità, sul web e sui social network.
  • Assistenza alla realizzazione di gadget e promozioni.
  • Formazione professionale.
  • Arredamenti di qualità a prezzi concorrenziali.
  • Assistenza continua alla gestione del negozio.

Machete Barber Shop

Aprire un Machete Barber Shop in franchising significa scegliere una realtà che trae ispirazione dagli anni ‘50 e ‘60, sia per quanto riguarda la location che la tipologia di servizi offerta, il tutto rivisitato ovviamente in chiave contemporanea, grazie ad un’attenta analisi dei dati così da rispondere alle esigenze dei clienti di oggi. La brand identity è insomma ben delineata, precisa.

Machete Barber Shop offre ai suoi affiliati:

  • Supporto alla scelta della location.
  • Servizio di professional advice, per accertarsi della funzionalità del locale e della sua operatività.
  • Arredamenti progettati insieme al team di Pgroup, per un design Made in Italy in linea con il mood aziendale.
  • Software gestionale completo.
  • Supporto alla ricerca delle risorse umane necessarie per il punto vendita.
  • Formazione con corsi intensivi mensili e annuali e un congresso con tutto lo staff, sia per lo store manager che per i barbieri collaboratori.
  • Supporto alla creazione di pagine commerciali sui maggiori social network e strategie di marketing mirate per ogni singolo punto vendita.
  • Visibilità, data la grande fama che Machete Barber Shop ormai detiene e alla sua partecipazione a numerosi eventi su tutto il territorio nazionale.

Ti ricordiamo che per poter diventare affiliato del Machete Barber Shop è necessario che nella location scelta possano essere inserite almeno 3 postazioni. L’affiliazione, i servizi, il supporto e l’utilizzo del brand sono concessi tramite fee mensile. Scegliendo questa attività, dovrai quindi destinare al franchisor un corrispettivo ogni mese deciso in fase contrattuale.

Bullfrog

Entrare in un Barber Shop Bullfrog è come fare un salto nell’America degli anni ‘30. Scegliendo la formula in franchising Bullfrog si aderisce a questo stile, che prevede poltrone in pelle dove far accomodare i propri clienti accompagnandoli sempre con un meraviglioso sorriso, affinché possano sentirsi a proprio agio, come a casa loro.

Il modello in franchising che Bullfrog offre prevede:

  • Supporto all’apertura del proprio salone.
  • Arredamenti.
  • Formazione tecnica.
  • Formazione e supporto alla scelta dei prodotti.
  • Azioni di marketing e strategie di comunicazione efficaci.
  • Esclusiva territoriale.
  • Gestione di eventi e attività di promozione in collaborazione con i negozi proprietari.

Tutto questo, potendo avvalersi della notorietà del marchio e di un know how di elevato livello. È necessario ovviamente affrontare un investimento economico per diventare affiliati Bullfrog, il cui ritorno però è sempre garantito, con tempistiche inoltre piuttosto brevi.

Barberia Italiana

Il sistema di franchising di Barberia Italiana è stato sviluppato da esperti del settore barberia e hairstyle, nonché da esperti di business, marketing e financial control. Si basa su procedure e metodologie testate.

Barberia Italiana offre ai suoi affiliati:

  • Selezione della location.
  • Negoziazione dei costi di affitto.
  • Controllo della qualità della location.
  • Progettazione del negozio.
  • Supporto alla selezione del tecnico responsabile dei lavori e delle imprese necessarie, con negoziazione del prezzo.
  • Selezione del personale.
  • Formazione tecnica, stilistica, commerciale e gestionale.
  • Presenza di un team di formazione nel negozio durante le prime fasi.
  • Piano di marketing.
  • Consulente business sempre a disposizione.
  • Software gestionale per prendere appuntamenti, monitorare le vendite, gestire il magazzino, sapere immediatamente quanto un prodotto è in esaurimento e poterlo così riordinare.

Abbiamo avuto l’onore di parlare con Massimiliano Spina, fondatore di Barberia Italiana, che ci ha dato molte informazioni interessanti sulla sua formula in franchising. Ecco le domande che gli abbiamo posto.

Credete che aprire con la formula in franchising sia la soluzione migliore sul mercato odierno? Non sarebbe meglio aprire un negozio in modo del tutto autonomo?

Diciamo che la formula in franchising nasce per chi non ha esperienza nel settore. Quindi, come tutti i franchising, assolutamente sì, se non si ha nessuna esperienza e si vuole provare ad approcciare per la prima volta ad un qualsiasi settore, nel nostro caso la barberia e mondo uomo, consigliamo assolutamente il franchising. Semplicemente perchè comunque facilita in tutte quelle che sono le operazioni principali, dalla ricerca del locale alla scelta del mood, dalla formazione dei ragazzi alla scelta dei prodotti da inserire all’interno e così via. Non si viene solo supportati al livello di brand, magari nel nostro caso di brand internazionale, ma anche in tante altre attività quotidiane importantissime per la riuscita dell’attività.

È vero che scegliendo la formula in franchising si minimizza il rischio di fallimento?

Assolutamente sì. I rischi sono sicuramente inferiori appunto per quello che dicevo prima, perché comunque si è supportati da chi già ha fatto strada ed esperienza nel settore.

Ovviamente è sempre bene scegliere il franchising giusto. Non tutti i tipi di franchising, o comunque non tutte le attività che fanno franchising, offrono lo stesso tipo di servizio. È sempre bene affidarsi ad una società seria, che offra un eccellente supporto.

Ci sono grandissimi marchi, come quelli di abbigliamento ad esempio che magari sono molto conosciuti a livello internazionale, che danno solo il brand. Ti danno il nome, il resto devi farlo da solo.

Se non si tratta di quei marchi, perché si vuole aprire qualcosa di meno conosciuto, è bene scegliere una società che ti supporti a 360°, non solo sulla parte di start up, ma tanto quanto sulla parte successiva, su quella che è poi la vera vita del salone, nel nostro caso, della barberia.

Quanti negozi in franchising avete nella vostra rete e dove si trovano?

In totale siamo a undici.

Noi gestiamo due catene diverse, la prima Barberia Italia con imprinting al relax e alla parte dedicata all’uomo. Quindi il nostro è un gentleman club dove le persone possono venire a rilassarsi. Il relax è la nostra parola d’ordine. Di questa catena abbiamo cinque punti in Italia, di cui due a Brescia, e uno rispettivamente a Bergamo, Milano, Cremona. Poi ne abbiamo quattro all’estero, e sono tre su Dubai, più un punto a Hong Kong.

La seconda catena, che è un po’ più cittadina, american style, è fatta e studiata per i giovani o comunque per chi non vuole dedicare poi molto tempo al barbiere, per chi quindi sceglie un ambiente bello in cui andare ma ha fretta. Si chiama Little Italy Barber Shop e attualmente abbiamo un punto a Marina di Carrara e uno a Massa, in Toscana, ma è in espansione.

Chiedete un investimento iniziale, fee mensili e simili altre spese? Se sì, a quanto ammontano?

Abbiamo una fee d’ingresso che va a coprire tutti quelli che sono i costi di progettazione del punto vendita, i costi di supporto nella scelta e nella geolocalizzazione del locale giusto e tutta la parte di marketing e di lancio dell’attività.

Poi c’è un fee mensile che chiediamo a copertura, non tanto dell’utilizzo del brand, che comunque per noi è importante perché stiamo facendo un’escalation a livello mondiale, ma quanto a copertura dei costi di formazione e dei materiali che vengono dati, per la parte gestionale, la parte marketing, le shopper e simili. Queste sono tutte cose che vengono consumate e che se l’affiliato dovesse acquistare fuori pagherebbe probabilmente il doppio, se non il triplo.

Qual è in media il fatturato che un negozio in franchising può aspettarsi di ottenere alla fine dell’anno?

Tutto dipende ovviamente dalla scelta della città, dalla posizione e molto altro ancora. Però si va da un minimo di 130.000 a un massimo, riscontrato da noi, di circa mezzo milione.

 

 

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 3 Media: 3.7]

About Camilla

Leggi Anche

franchising make up

Franchising Make Up: Investimenti, Guadagni e Migliori Aziende

Se hai una vera e propria passione per il make up, ti consigliamo di prendere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *